Complimenti!

Complimenti! A tutti!

Al firmatario dell’ennesimo DPCM, ai ministri con la m minuscola (tutti, nessuno escluso), al comitato tecnico scientifico che li ha illuminati tutti con saggezza scellerata. Alla fine ci siete riusciti! Avete chiuso i nostri impianti natatori!

Ci avete fornito di regole e noi ci siamo attenuti. Abbiamo messo le mascherine e igienizzato le mani.

Abbiamo sanificato ambienti sanificati e comprato plexiglas. Abbiamo organizzato l’entrata e l’uscita e comprato chilometri di nastro adesivo per garantire il distanziamento.

Abbiamo fornito i nostri atleti di ogni età di app per farne entrare solo un numero congruo (da voi indicato) per ogni turno. Abbiamo acquistato termoscanner (avete idea di quanto costa?), litri di gel disinfettante, mascherine di ogni foggia persino quelle da far indossare ai nostri istruttori mentre sono in acqua.

Abbiamo studiato mesi e mesi come riuscire a rispettare ogni regola da voi imposta. E per ultimo abbiamo fatto gli esami grazie ai controlli che voi ci avete inviato! E siamo stati anche contenti di ospitare i controllori, certi di fare bella figura.

E infatti abbiamo preso degli ottimi voti (nessuna insufficienza), in molti casi anche la lode con i complimenti della commissione … Ma quando eravamo certi della promozione è arrivata la bocciatura!

E così avete chiuso le piscine, dicendoci che in questo modo “volete tutelare la nostra salute.” (Cit. Giuseppe Conte)

Ma a tale beffa si aggiunge una cosa ancor più grave: ci avete dimostrato che a nulla vale rispettare le regole. Persino a noi che del rispetto delle regole siamo gli interpreti più attenti e rigorosi.

Un gran bell’insegnamento da dare ai giovani, i nostri ragazzi che pur di nuotare si sono impegnati strenuamente ad accettare ogni norma, anche la più incomprensibile.

A questo punto fateci una cortesia: togliete la parola “salute” vicina a quella a noi cara SPORT, almeno oltre al danno ci risparmiate le beffe.

Paola Contardi
Psicologa dello sport e psicoterapeuta
Docente Settore istruzione tecnica della Federazione italiana nuoto

Ph. ©Unsplash

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Sport e sostenibilità: Giorgio Scala intervista Sara Franzini Gabrielli

Sport e sostenibilità: Giorgio Scala int...

Anche se la pandemia di Covid lo ha negli ultimi mesi fatto passare in secondo piano, il tema della sostenibilità ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu