Thomas Bach, “Le Olimpiadi si faranno. Nessun piano B”

Nelle stesse ore in cui il Times di Londra pubblica le dichiarazioni di un membro anonimo del governo giapponese che dà i Giochi ormai per persi, il presidente del Comitato olimpico internazionale (CIO) Thomas Bach ribadisce alla testata Kyodo News il proprio ottimismo.

Non c’è ragione per pensare che il 23 luglio lo stadio olimpico di Tokyo non ospiterà la cerimonia inaugurale dei Giochi. Per questo non abbiamo un piano B e siamo completamente impegnati a organizzare un evento sicuro e di successo. Serviranno certamente dei sacrifici per garantire la sicurezza, su questo non accetteremo compromessi.

Vorrei dire molto chiaramente che la situazione di marzo 2021 non sarà paragonabile a quella di marzo 2020 perché c’è stato un enorme progresso scientifico, medico, vaccinale, nel testing. Lo scorso anno nulla di tutto ciò era disponibile. Nessuno sapeva come gestire la pandemia, oggi siamo molto più preparati. Tra aprile e maggio definiremo gli ultimi aspetti logistici.

Leggi la notizia su Kyodo News [ENG]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Gianfranco Saini: "200 stile libero: ecco perché non sono d'accordo con Thorpe"

Gianfranco Saini: “200 stile liber...

"Tutto il mondo nuota male i 200 stile libero": una sentenza che in bocca ad altri suonerebbe arrogante, ma che ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu