Abusi sessuali in Germania, Sarah Köhler: “Denunciate”

Sul sito della Federazione nuoto tedesca (DSV) è comparso un comunicato congiunto di Sarah Köhler, oro nella 5Km a squadre e argento nei 1500 ai Mondiali di Gwangju, e del pallanuotista Tobias Preuss che condannano “ogni forma di violenza e abuso di potere” e chiedono l’apertura di un’indagine penale sul dimissionario coach della squadra nazionale di acque libere Stefan Lurz, a pochi giorni di distanza dal licenziamento da parte della stessa DSV del direttore sportivo Thomas Kurschilgen,  accusato di connivenza con Lurz.

Questo il testo del comunicato:

Nei giorni scorsi sono emersi sospetti su possibili casi di violenza sessuale e abuso di potere nei confronti di atlete e atleti.

Come rappresentanti di tutte le atlete e atleti della Federazione nuoto tedesca vogliamo prendere questi sospetti come un’occasione per affrontare il problema.

Ogni forma di violenza e abuso di potere non deve trovare posto nella società e nella nostra associazione.

Specialmente quando si ha a che fare con bambini e ragazzi, tali comportamenti sono particolarmente riprovevoli, immorali, non etici e da condannare con la massima decisione.

Chiediamo quindi, a nome di tutte le persone coinvolte, un’indagine completa e indipendente da parte della magistratura e della stessa Federazione.

Allo stesso tempo, come portavoce degli atleti, vogliamo incoraggiare tutti coloro che oggi o in passato si sono sentiti esposti a violenze, abusi o invasioni della propria intimità a difendersi.

Ogni individuo ha diritto alla privacy, dipende da voi se parlarne e difendere i vostri diritti e la vostra incolumità.

Potete parlarne con gli amici, la famiglia o direttamente e anonimamente alle strutture pubbliche dedicate che vi daranno l’aiuto di cui avete bisogno.

Ci sono delle istituzioni che possono proteggervi e aiutarvi a elaborare e superare le situazioni che avete vissuto.

Il silenzio protegge le persone sbagliate.

Con il vostro coraggio aiuterete anche gli altri e permetterete di portare alla luce nuovi casi, perché i problemi si possono risolvere solo quando se ne viene a conoscenza. Di conseguenza vi incoraggiamo a contattare la Federazione o un centro pubblico di assistenza se avete informazioni o suggerimenti che possono essere utili.

Non abbiate timore che una denuncia possa rovinare la vostra carriera – non è così.

Come atlete e atleti dobbiamo dare l’esempio e non lasciare alcuno spazio alla violenza sessuale nella nostra Federazione.

Leggi il comunicato di DSV [GER]

Ph. ©G.Scala/Deepbluemedia

image_pdfScarica contenuto in pdf
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

Campionati Europei

BUDAPEST
10-05-21

XXXII Giochi Olimpici

TOKYO
23-07-21
Davide Pontarin: "Società agonizzanti, aiuti inesistenti, ma non molliamo. Torno a bordo vasca per tutelare gli atleti"

Davide Pontarin: “Società agonizza...

La pandemia ha colpito duramente il mondo del nuoto, a livello sia agonistico sia gestionale. Le risorse sono sempre più ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu