Marco Pedoja: “Un bel pesce d’aprile, ma ora puntiamo a quota 57”

In una giornata ricca di emozioni il mattatore è stato senza dubbio Nicolò Martinenghi: record italiano, terzo tempo all time, ambizioni importanti che non si possono più nascondere.

Nell’euforia del post gara abbiamo raggiunto l’allenatore di Nicolò, Marco Pedoja, soddisfatto ma non stupito del risultato del suo pupillo.

In tutta sincerità, a tre quarti di gara ho smesso di guardare Martinenghi e mi sono concentrato su Pinzuti perché a quel punto sapevo che Nicolò stava andando a prendersi il record italiano.

Lo sapevo stamattina, ne ho avuto la conferma ai 75 metri.

Non avrei scommesso su un tempo così importante, che però non ci basta. Siamo terzi al mondo all time, ma bisogna arrivare a 57″ per prendere la medaglia a Tokyo. Ci sono tante incognite e situazioni che non si possono prevedere, ma quello è l’obiettivo.

Sono comunque super contento, è stato un gran bel pesce d’aprile.

100 rana M – migliori performance all time

  1. Adam Peaty (UK) 56.88
  2. Ilya Shimanovich (BLR) 58.29
  3. Nicolò Martinenghi (ITA) 58.37
  4. Arno Kamminga (NED) 58.43
  5. Cameron Van der Burgh (RSA) 58.48

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING

XXII Coppa della Perdonanza

L’Aquila
03-12-22

1° Livorno Winter Meet

Livorno
17-12-22

Laus Christmas Cup

Lodi
18-12-22
Solidarietà Olimpica: dalla nascita al giorno d’oggi, una storia raccontata da Pere Mirò

Solidarietà Olimpica: dalla nascita al g...

Pere Mirò entra a far parte del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) nel 1992 su richiesta dell’allora presidente Juan Antonio Samaranch, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu