Francesco Montini e le Fiamme Oro: “Bene gli Assoluti, ora rotta su Tokyo per Olimpiade e Paralimpiade”

Secondo posto al femminile (alle spalle dell’Aniene), terzo al maschile (dietro ad Aniene ed Esercito) nelle graduatorie per le società. Sono stati Assoluti di spessore per le Fiamme Oro e nel corso della rassegna tricolore, abbiamo incontrato il presidente del gruppo sportivo cremisi, Francesco Montini, presente nelle giornate conclusive per supportare i propri atleti.

Siamo soddisfatti innanzitutto che si siano disputati gli Assoluti, perché si è tornati a gareggiare e vedere lo sport. Grande merito alla Federazione per aver realizzato un evento come questo, in totale sicurezza e nel rispetto delle regole: questo per me è il primo successo. I nostri atleti hanno detto la loro, ma noi guardiamo già avanti verso gli Europei di maggio a Budapest e più avanti l’Olimpiade. Nel fondo abbiamo già molti qualificati, anche in piscina si sono aggiunti altri grazie agli Assoluti, per cui abbiamo potenzialità importanti.

Oltre al settore olimpico, le Fiamme Oro lavorano molto anche sul settore paralimpico, fornendo una grossa fetta di atleti alla Nazionale azzurra guidata da Riccardo Vernole, anch’egli poliziotto. Montini spiega:

Sin dall’inizio con il Comitato Italiano Paralimpico abbiamo fatto delle scelte comuni e deciso di puntare su due discipline come il nuoto e la scherma, su cui eravamo ferrati anche tra i normodotati. Abbiamo fornito un contributo anche in termini di tecnici in entrambi i settori e ci concentriamo su questi sport specifici seguendoli nel migliore dei modi. Adesso stiamo cercando anche di realizzare il decreto per l’attuazione della leggee di riforma dello sport, per la parte che riguarda l’assunzione degli atleti paralimpici.

Il futuro fuori dall’acqua è una delle priorità delle Fiamme Oro così come degli altri gruppi sportivi attivi in Italia:

Diamo la possibilità di rimanere in Polizia fino alla pensione, svolgendo altre mansioni, spesso legate al mondo dello sport o connesse al sociale. Se poi uno vuole fare il poliziotto normale, c’è anche questa opportunità. I nuotatori sono rimasti quasi tutti nella sezione Fiamme Oro, perché grazie alla nostra attività giovanile c’è sempre esigenza di nuove leve come tecnici.

 

Photo Il podio dei 100 stile libero maschili di Riccione con tre atleti cremisi sui tre gradini – © Giorgio Scala/Deepbluemedia/Insidefoto 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Cesare Butini: "Un'Olimpiade anomala ma entusiasmante. Parigi è già dietro l'angolo". INTERVISTA ESCLUSIVA

Cesare Butini: “Un’Olimpiade...

Buongiorno Cesare, innanzi tutto: qual è il tuo bilancio di questa Olimpiade azzurra? Il bilancio è naturalmente molto positivo. Al ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu