ISL, non solo Pellegrini: a Napoli le stelle del nuoto mondiale

Si è svolta oggi al museo MANN di Napoli alla presenza del direttore Paolo Giulierini, del fondatore di ISL Konstantin Grigorishin e delle autorità cittadine la conferenza stampa di presentazione della terza edizione della International swimming league che dal 26 agosto al 30 settembre vedrà affrontarsi i dieci team nel corso di cinque weekend.

L’inaspettata presenza di Federica Pellegrini e il clamoroso annuncio del suo ritiro dopo la tappa di Napoli hanno inevitabilmente oscurato il resto della conferenza, nella quale sono stati forniti numerosi dati interessanti.

Come di consueto la Lega offrirà la crema del nuoto mondiale: dal recordman del mondo nei 100 farfalla, oltre che vincitore di sette ori iridati ai mondiali di Budapest 2017 Caeleb Dressel alla campionessa olimpica nei 100 rana Lilly King (nella foto); dalla primatista mondiale sui 50 rana, la sedicenne tarantina Benedetta Pilato all’eterna ungherese Katinka Hosszu. E ancora la svedese Sarah Sjöström con sei record del mondo all’attivo, e  tanti altri ancora. Il meglio che il  può offrire e nella vasca della Piscina Scandone, nel primo appuntamento dopo le Olimpiadi di Tokyo.

La Regular Season di ISL che si svolgerà a Napoli avrà una ricaduta sul territorio di proporzioni molto importanti. 20.000 notti in alberghi 4 stelle per un indotto di circa 3 milioni di euro, trasporti e catering per assicurare spostamenti e ristori per 650 persone per circa sei settimane per un valore di circa 1 milione di euro, una produzione televisiva del valore complessivo di circa 5 milioni di euro, sono solo le voci più significative di un movimento che riverserà indiscussi vantaggi economici su Napoli e sul territorio campano con uno studio che sarà asseverato dalla Facoltà di Economia dell’Università Federico II.

Tre le fasi previste, la prima nota anche come Regular Season che si svolgerà interamente a Napoli dal 26 agosto al 30 settembre con un totale di 11 matches complessivi per 22 giornate di gara. La seconda con i migliori 8 teams che si sfideranno a novembre nei playoff e infine la Final Four prevista nella prima settimana di gennaio. Broadcaster ufficiale della manifestazione per l’Italia sarà Sky Sport che trasmetterà tutti i match con la voce di Nicola Roggero oltre a raccontare attraverso magazine e highlights

Alla fase di Napoli presentata oggi parteciperanno dieci squadre composte ognuna da 32 atleti, (16 nuotatrici – 16 nuotatori). Previsti 10 matches (4 matches per squadra); Le prime 6 squadre classificate al termine dei 10 matches si qualificheranno automaticamente per i Play-offs; Le ultime 4 squadre classificate gareggeranno in un extra match (11) per aggiudicarsi gli ultimi 2 spots disponibili per i Playoff. 8 squadre complessivamente avanzeranno alla seconda fase, ovvero ai Play-off.

LE SQUADRE: AQUA CENTURIONS (ITA); ENERGY STANDARD (FRA – squadra campione 2019); LONDON ROAR (ENG); IRON (HUN); TOKYO FROGS KING (JAP); CALI CONDORS (USA – squadra campione 2020); LA CURRENT (USA); DC TRIDENT (USA); NEW YORK BREAKERS (USA); TORONTO TITANS (CAN)

Konstantin Grigorishin (Fondatore ISL): “Ringrazio il Direttore del MANN ed apprezzo il collegamento tra i gladiatori ed i nuotatori di oggi. Divinità che scendono in terra per confrontarsi. Ci sarà lo stesso entusiasmo dell’edizione 2019. Non è nuoto classico ma sport che si unisce allo show. Gara di squadra e non dei singoli. Saranno cinque settimane per vivere i migliori nuotatori al mondo in città. Ho trovato una passione in questa città senza eguali. La mia volontà è quella di tornare anche nelle prossime edizioni per continuare a godere del calore dei napoletani”

Ciro Borriello (Assessore allo sport del Comune di Napoli): “Dopo 2 anni di assenza e difficoltà riusciamo ad avere una manifestazione così straordinaria in città ed arriva dopo le Universiadi che sono state un successo per lo sport. Oggi finalmente dopo le difficoltà riusciamo a respirare e ringrazio come comune perchè ISL ha creduto nella città di Napoli. Nonostante la pandemia abbiamo avuto nelle scorse settimane gli assoluti di scherma e di ginnastica artistica, entrambi a Ponticelli, e quindi dopo le Universiadi abbiamo ancora eventi nazionali e internazionali. Stiamo ripartendo e ci prepariamo al meglio per la prossima stagione, per raggiungere nuovi traguardi. Abbiamo creato qualcosa che funziona e abbiamo il coraggio di andare avanti e camminare insieme a livello istituzionale perchè credere nella città di Napoli è la cosa più importante”

Paolo Giulierini (Direttore MANN): “Mi piace sottolineare la simmetria tra il nostro Museo e l’evento ISL. Lo stesso effetto che i gladiatori incutevano alle folle, oggi le manifestazioni sportive trasmettono al pubblico. Per questo abbiamo voluto promuovere con la ISL l’evento della conferenza stampa qui, dinanzi al rilievo del Museo. Il MANN sta pensando ad alcuni abbinamenti tra i nostri reperti e le squadre partecipanti: da agosto saremo la casa degli atleti. Il MANN è partecipe di un evento di questo calibro perché lo sport nasce nell’antica Grecia e quindi non si può non partire da qui”.

Flavio De Martino (Commissario ARUS Agenzia Regionale Universiadi e Sport): “Le Universiadi hanno consentito di ristrutturare oltre 60 impianti in Campania. Fiore all’occhiello è la piscina Scandone che è affiancata da una nuova piscina olimpionica che ne ha creato un complesso unico in italia. Le Universiadi sono state un modello per l’organizzazione degli eventi, per questo Regione Campania ha creato Arus per promuovere lo sport, divulgarlo sul territorio, tenendo d’occhio gli impianti con la opportuna manutenzione. Con le Universiadi abbiamo un know how sugli eventi che va utilizzato per fornire ogni supporto tecnico, amministrativo e organizzativo”

Annapaola Voto (dirigente Arus): “Ringazio ISL per quanto fatto. Non parlo degli eventi e delle Universiadi che sono state un fatto staordinario. Voglio richiamare piuttosto il metodo che abbiamo utilizzato per organizzare le Universiadi. ottima sinergia tra enti locali per arrivare al risultato. Arus riparte proprio dalla sinergie con gli enti, le associazioni, ecc. La mission di Arus è mettere al servizio della comunità la legacy del modello Universiadi. Proseguiremo con la riqualificazione degli impianti, perchè abbiamo altri interventi previsti. Inoltre dobbiamo promuovere lo sport perchè i giovani devono capire l’importanza della pratica sportiva e dei suoi valori. Anche ISL restituirà al mondo una immagine positiva della Campania che è capace di organizzare eventi che promuovono le nostre bellezze e le nostre capacità”

Marco Aloi  (Head of Local Organization) “Sono estremamente emozionato di tornare nella mia città ad occuparmi dell’organizzazione di un evento come la Regular Season di ISL e per questo ringrazio Konstantin Grigorishin e Andrea Di Nino. Ho da subito percepito il grande entusiasmo sia nelle istituzioni pubbliche che nelle aziende private che spero affiancheranno quelle che come Perdormire, Erreà, Teca e San Bernardo hanno aderito al nostro progetto. La Piscina Scandone e la Mostra d’Oltremare saranno due location uniche e speciali e grazie al lavoro che porteremo avanti con la nostra squadra con Maurizio Marino come Local Manager e Gianluca Agata Local Press Officer, mi auguro in un grande evento. Il ticketing partirà il 6 Luglio e nonostante non abbiamo certezze sul numero di spettatori autorizzati, ci auguriamo che il lavoro di marketing che faremo di concerto con la FIN Campania, ci porti al massimo risultato possibile”

I NUMERI DI ISL NAPOLI 2021:
– 320 nuotatori provenienti da oltre 50 paesi
– 100 tra allenatori e staff
– 150 personale di produzione
– 100 volontari
– 550 ore di diretta televisiva
– 135 paesi coperti da accordi televisivi
– 20 Milioni di followers social
– Circa 20.000 notti di ospitalità full board
– 10 strutture alberghiere 4* coinvolte
– Circa 3.000.000 di euro di fatturato solo con gli alberghi
– Circa 1.000.000 di euro tra trasporti locali e necessità organizzative (marketing, comunicazione, etc)
– Oltre 300.000 euro di costi vivi per affitto strutture ed allestimenti palestre con importante donazione di molte di queste attrezzature al territorio
– Produzione televisiva di altissimo standard del valore di circa 5.000.000 di euro
– Allestimenti innovativi per oltre 2.000.000 di euro
– Costi di voli per atleti e staff valorizzati in circa 1.000.000 di euro

LO STAFF – ISL Global ha creato una squadra operativa dedicata all’evento campano con una struttura di professionisti, ai quali si affiancheranno altre figure che ISL cercherà sul territorio campano, così composta:

Andrea Di Nino – CEO ISL Rome
Marco Aloi – Head of Local Organization
Maurizio Marino – Local Organization Manager
Gianluca Agata – Local Press Officer

Ph. ©A.Masini/Deepbluemedia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

4° Meeting Happy Christmas

Poggibonsi
23-12-21

IX Trofeo dell’Epifania

Cortona/Poggibonsi
04-01-22
Ilaria Cusinato e Matteo Giunta: una nuova guida per l'atleta veneta

Ilaria Cusinato e Matteo Giunta: una nuo...

Cambio di guida per l'atleta veneta. Ilaria Cusinato avrà un nuovo allenatore, e non un tecnico qualsiasi: Matteo Giunta. L'azzurra, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu