Condanna per frode fiscale, licenziato il capo progetto della Australian Swimming League

Neppure il tempo di scendere in acqua e già per la neonata Australian Swimming League (ASL), la lega professionistica del nuoto Downunder, deve fronteggiare i guai giudiziari che hanno investito il suo Capo progetto e principale investitore David Brandi. 

Negli stessi giorni in cui la “sorella maggiore” di ASL, la International swimming league, è investita dalle polemiche per i mancati pagamenti ad atleti e fornitori, la testata australiana Sidney Morning Herald informa che Brandi, imprenditore immobiliare di Melbourne, è stato condannato per frode fiscale e conseguentemente rimosso dall’incarico.

La condanna di Brandi è stata pronunciata il 26 luglio dal Tribunale della Contea di Victoria, una settimana dopo l’annuncio dell’accordo fra la neonata Lega e Australian Swimming.

Leggi la notizia sul Sidney Morning Herald [ENG]

NOTIZIE CORRELATE

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

4° Meeting Happy Christmas

Poggibonsi
23-12-21

IX Trofeo dell’Epifania

Cortona/Poggibonsi
04-01-22
Intervista esclusiva - Feemke Heemskerk: "È il momento di cominciare una nuova vita" [ITA/ENG]

Intervista esclusiva – Feemke Heem...

Una carriera iniziata con il botto la sua, con l’oro Olimpico a Pechino 2008, nella gara in cui l’Olanda da ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu