Grand Prix Città di Napoli. Comunicato al termine della prima giornata. 50 rana: Arianna Castiglioni (29.86), terza prestazione al mondo.

Concluso il primo turno di gare alla piscina Scandone di Napoli, segue il comunicato degli organizzatori.

comunicato degli organizzatori

MATTINO

Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo: subito protagoniste le stelle azzurreCastiglioni ferma il crono a 29.86 nei 50 rana, bene Martinenghi (100 rana) e Ballo (100 stile libero)

Arianna Castiglioni – Photo G.Scala/Deepbluemedia/Insidefoto

 

Mattinata di grandi gare e tempi al di sopra delle aspettative nella giornata inaugurale della quinta edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo, in programma oggi e domani alla piscina Scandone. Protagonisti gli atleti della Nazionale che anche passando per il meeting partenopeo stanno preparando i grandi appuntamenti di questa stagione (i Mondiali di Budapest, i Giochi del Mediterraneo di Orano e gli Europei di Roma).
Ad aprire il lotto delle stelle azzurre iscritte alla manifestazione organizzata dalla società Eventualmente Eventi e Comunicazione di Luciano Cotena e curata nella direzione tecnica da Francesco Vespe, è stata Arianna Castiglioni, che nei 50 rana è stata capace di scendere, anche nettamente, sotto i 30” (29.86). Più che soddisfatta a fine gara l’atleta delle fiamme gialle: “Sinceramente – ammette – non mi sarei aspettata un tempo simile, anche perché dopo gli Assoluti non ho svolto una preparazione miratissima. Ai Mondiali ragionerò come ho sempre fatto, un passo alla volta: l’obiettivo è centrare le finali nei 50 e nei 100. Poi vedremo”.
Buono anche il debutto di Nicolò Martinenghi, impegnato anche lui nei 50 rana: crono finale 27.17. “Le sensazioni sono buone, basti pensare che ho nuotato più veloce di Barcellona, dove sono stato due giorni fa. Quest’anno gli impegni sono tanti: Mondiali sì, ma ci sono anche gli Europei in casa dove punto a fare bene”. Nei 50 rana anche l’altro nuotatore della Nazionale già qualificato per la rassegna iridata, Simone Cerasuolo, che ha chiuso col tempo di 27.67: “Sono contento del tempo e di quanto i ha detto la gara, tenendo conto che sono in una fase di carico in vista dei Mondiali”.
Elena Di Liddo ha esordito al Grand Prix Città di Napoli nei 100 stile libero con 58.41: “Quella alla Scandone è una tappa di passaggio verso gli obiettivi più importanti della stagione. Per me è un periodo particolare, anche perché sono abituata a raggiungere il picco di forma più in la nella stagione”. Buone le sensazioni provate da Chiara Tarantino (56.21 nei 100 sl): “Mi sono sentita bene – afferma l’atleta delle fiamme gialle – e spero di abbassare ulteriormente il tempo nella finale del pomeriggio”. Identico auspicio per Silvia Di Pietro (tempo 55.93), che parla del meeting come “di un’ottima tappa di preparazione, in una cornice ideale. I Mondiali sono alle porte anche se gli Europei di Roma ad agosto sono la competizione alla quale quest’anno tengono maggiormente”.
Spettacolo in piscina anche con i 100 stile libero. Dove ha aperto le danze Lorenzo Zazzeri (49.67): “La mia è stata una bella bracciata, spostavo tanta acqua. Ora punto ad andare a tutta in finale per limare qualche decimo al tempo di questa mattina”. Tra i più acclamati alla piscina Scandone Stefano Ballo (50.82), anche lui impegnato nelle batterie dei 100 sl: “Le percezioni sono positive. Certo, sconto il lungo stop in fatto di allenamento patito tra ottobre e febbraio-marzo, quando non sono stato bene. A 29 anni non è così facile recuperare, ma lavoriamo sodo per i Mondiali. Poi ci metteremo sotto per provare a centrare il tempo minimo per gli Europei”.

POMERIGGIO

Chiara Tarantino e Lorenzo Zazzeri vincono i 100 stile libero
Seconda prestazione dell’anno nei 50 delfino per Viola Scotto Di Carlo (26.20)
Sono Chiara Tarantino e Lorenzo Zazzeri i vincitori dei 100 stile libero del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo in corso di svolgimento fino a domani alla piscina Scandone.
L’atleta delle fiamme gialle ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 55.55, precedendo Silvia Scotto di Pietro (centro sportivo carabinieri, 55.64) e Federica Toma (sempre centro sportivo carabinieri, 55.73). Tra gli uomini invece Zazzeri è stato capace di scendere sotto i 50” (49.93). Il rappresentante del centro sportivo Esercito ha battuto Stefano Ballo (Time Limit Asd, 50.07) e Filippo Megli (centro sportivo carabinieri, 50.32).
Tanti i risultati di rilievo registrati nella prima giornata del Grand Prix. Tra questi quello ottenuto da Viola Scotto di Carlo (Nuoto Napoli), che con il 26.20 fatto segnare nella sua batteria dei 50 delfino, oltre a vincere la prova ha stabilito il secondo tempo italiano dell’anno e il proprio personale. Giustamente soddisfatto il tecnico Fabrizio Fusco: “La ragazza, va ricordato giovanissima (compirà 19 anni il prossimo 27 giugno), sta preparando i Giochi del Mediterraneo che si terranno in Algeria e contemporaneamente anche la maturità. Siamo contenti delle sue prestazioni e speriamo che sappia centrare traguardi importanti”.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

6° Trofeo SIS ROMA

Ostia
01-07-22

Rossini Swim Cup

Pesaro
02-07-22

23° Meeting di Tortona

Tortona
09-07-22
Sasha Touretski: "Sono molto felice di essere tornata sui 50 stile: è la mia gara."

Sasha Touretski: “Sono molto felic...

Abbiamo avuto il piacere di incontrare Sasha Touretski a Merano e di scambiare con lei qualche battuta. Nonostante il cognome ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu