Aspettando Fukuoka 2023. Il ricordo dei protagonisti del 2001. Andrea Beccari

Il nuoto mondiale è tornato a Fukuoka ventidue anni dopo l’edizione svolta dal 16 al 29 luglio del 2001 con la direzione tecnica di Alberto Castagnetti, ripercorriamo quella rassegna con alcuni dei protagonisti: è il turno di Andrea Beccari.

 

Ripensando a Fukuoka ho due diversi stati d’animo: il primo è la spensieratezza con la quale abbiamo vissuto sia l’avvicinamento sia il Mondiale stesso. Ricordo che ero in camera con Emiliano Brembilla, Federico Cappellazzo e Alessio Boggiatto, Alberto Castagnetti ci aveva soprannominato “i torinesi” ed era costretto a riprenderci molto spesso. Ricordo in particolare un’occasione in cui, dato che per muoverci all’interno del campus era necessario indossare delle ciabatte che noi regolarmente dimenticavamo e delle quali chiedevamo regolarmente delle paia aggiuntive, nella nostra camera fu trovato appunto un deposito di ciabatte con grande irritazione del direttore della struttura.

L’altro sentimento era un mix di consapevolezza di poter fare bene con la 4×200 e di scaramanzia. Gli USA non sembravano particolarmente competitivi e nell’aria si annusava l’imminente record europeo.

Nel complesso, nella mia memoria Fukuoka rimane uno degli episodi più belli e importanti della mia vita di atleta.

 

Articoli correlati

Cesare Butini: Verso Parigi 2024, passando per Roma.

Cesare Butini: Verso Parigi 2024, passan...

Da venerdì la splendida Piscina del Foro Italico di Roma sarà teatro della 60° Edizione del Sette Colli. Ultima occasione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative