Sport Accessibilità e Turismo a San Teodoro: convegno e primo mondiale paralimpico in acque libere

Il Progetto Albatross, insieme alla Federazione Italiana Nuoto Paralimpico ha creato un appuntamento senza precedenti: World Para Swimming Open Water Cup Sardinia 2023. Questa mattina si è tenuto il convegno di presentazione presso la Sala Consiliare del Comune di San Teodoro.

Il moderatore dell’incontro Luca Rasi ha dato il via ai lavori evidenziando proprio il primato dell’organizzazione del primo Campionato del Mondo Paralimpico in Acque Libere, peraltro inserito nella settimana europea dello sport (23-30 settembre)#BEACTIVE.

Dopo i saluti del padrone di casa, la Sindaca Rita Deretta è stato proiettato il video saluto del Ministro per le disabilità Alessandra Locatelli. Craig Nicholson, head della Word Para Swimming ha elogiato l’organizzazione AlbatrosS e la Federazione Italiana Nuoto Paralimpico che hanno creato qualcosa di nuovo e unico.
Simone Caruccio Delegato del Comitato Italiano Paralimpico Sardegna ha ringraziato la delegata FINP Sardegna Silvia Fioravanti e il Presidente FIN Sardegna Danilo Russu. 

Poi i saluti del Presidente dei Corsi di Laurea in Scienze motorie sportive e benessere dell’Università di Laurea Prof. Lino Bandiera, che ha evidenziato il valore dell’attività motoria come strumento per la salute, lo sport

Roberto Valori Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, e vicepresidente del Comiitato Italiano Paralimpico ha portato i saluti del Presidente CIP Luca Pancalli e ha raccontato la crescita del movimento natatorio paralimpico, l’organizzazione, i risultati e le peculiarità. Presente in sala anche il Segretario Generale della FINP Dott. Fabrizio Daffini.

Sono poi intervenuti la Prof.ssa Lucia Cugusi, Dipartimento di Scienze Biomediche, Università degli Studi di Sassari per Attività motoria e sportiva adattata alle patologie croniche non-trasmissibili: stato dell’arte, il Prof. Andrea Di Blasio, Dipartimento di Medicina e Scienze dell’Invecchiamento, Università “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara per il tema Esercizio fisico adattato e patologia oncologica: progetti in ambiente naturale e acquatico e la Prof.ssa Elena Aiello, Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Farmacia Uniss e Neuropsichiatria Infantile AOU Sassari per Esercizio fisico e sclerosi multipla: evidenze scientifiche ed esperienze territoriali. 

La Dott.ssa Martina Marcialis dottoranda del dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Sassari ha affrontato il tema  Turismo accessibile.

Nella seconda parte della mattinata è intervenuta la Dr.ssa Arianna Aloisi di Metro 5, abbracciare uno stile di vita sostenibile e comunicare un pensiero positivo, ha portato i saluti dell’ amministratore delegato Serafino Lo Piano.

Ha seguito l’intervento Storie – L’esperienza con gli atleti del nuoto paralimpico del Progetto Albatross Prof.ssa Maria Paola Giordo Università degli Studi di Cagliari, e poi il Prof. Marco Del Bianco,  Scienze Motorie Università degli Studi di Pavia ha parlato de I grandi eventi sportivi opportunità di crescita nel turismo sportivo e accessibile. La Delegata Fisdir Sardegna Carmen Mura ha parlato di FISDIR e lo sport nelle disabilità intellettivo relazionali.

In chiusura l’intervento dell’organizzatore, Progetto AlbatroSS, progetto di sport terapia attraverso la pratica del nuoto, con l’intervento del Dott Manolo Cattari e del Dott. Edoardo Canu.

Nel pomeriggio, dalle 15.30,  si svolgerà anche il Seminario: Il programma europeo “Erasmus Plus Sport” lo strumento europeo a gestione diretta che finanzia gli enti pubblici e privati per progetti per l’educazione e l’inclusione attraverso lo sport a cura dei Project Designer Giuseppe Salis e Kristiana Kadzandzieva (una delle maggiori esperte del programma su scala europea).

Organizzazione by Progetto AlbatrosS, con il patrocinio del Ministero per i Giovani e lo Sport, del Comitato Italiano Paralimpico, Comune di San Teodoro, Regione Sardegna e Presidenza della Regione Sardegna, World Para Swimming, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico eFederazione Italiana Nuoto.
Supporto di Metro 5 di Milano,

Nessun articolo trovato.
Antonio Satta: "Per me allenare è un'arte - Devo essere vero, devo essere me stesso."

Antonio Satta: “Per me allenare è un’art...

C'è chi fa l'allenatore e c'è invece chi è allenatore. Antonio Satta (Centro Nuoto Torino) sicuramente fa parte della seconda categoria ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative