Al via domani Grand Prix Città di Napoli. Startlist e timing

Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo: profumo di Olimpiadi alla Scandone
Brillano le stelle degli alfieri azzurri Miressi e Pilato: 1.200 gli atleti iscritti alla manifestazione
Piscina Scandone con vista Parigi: profumo di Olimpiadi alla settima edizione del Grand Prix Città di Napoli-trofeo Vecchio Amaro del Capo, la kermesse natatoria organizzata dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena con la direzione tecnica di Francesco Vespe, in programma nell’impianto natatorio di viale Giochi del Mediterraneo sabato 11 e domenica 12 maggio.
Oggi la presentazione proprio alla Scandone, alla presenza dell’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Emanuela Ferrante; del presidente Fin Campania Paolo Trapanese; del consigliere nazionale Fin e direttore dell’impianto natatorio Luca Piscopo; dell’organizzatore Luciano Cotena; del direttore tecnico Francesco Vespe.
A brillare sono le stelle del nuoto italiano già qualificate per la rassegna a cinque cerchi in terra francese: ma Alessandro Miressi e Benedetta Pilato, azzurri che possono tranquillamente ambire a piazzamenti da medaglia a Parigi, sono solo la punta dell’iceberg di una rassegna che in due giorni vedrà protagonisti circa 1.200 atleti in rappresentanza di 75 società e ben dodici regioni. Miressi vanta già un argento e un bronzo conquistato alle Olimpiadi di Tokyo, rispettivamente con la staffetta 4×100 stile libero e 4×100 misti, oltre a innumerevoli allori mondiali ed europei; Benedetta Pilato ha dalla sua un oro ai Mondiali di Budapest del 2022 (100 rana) dove ottenne anche l’argento nei 50 rana, medaglie poi bissate ai successi Europei di Roma. Con loro il due volte bronzo alle Olimpiadi di Tokyo Federico Burdisso; i medagliati ai Mondiali Marco Orsi, Luca Dotto e Ludovico Viberti; ai Mondiali in vasca corta Silvia Di Pietro, Costanza Cocconcelli e Matteo Ciampi; i medagliati agli Europei Ilaria Cusinato, Chiara Tarantino e Lorenzo Galossi.
I numeri parlano di una della kermesse natatorie più partecipate d’Italia: circa 1.200 gli iscritti, in rappresentanza di dodici regioni (oltre alla Campania, ci saranno Basilicata, Calabria, Emilia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Toscana, Puglia, Sicilia e Umbria), con oltre 400 presenze da fuori Campania. Tra le 75 società presenti si segnalano Circolo Aniene, In sport Rane Rosse, Coopernuoto, Meridiana Taranto e i gruppi sportivi di Fiamme Oro, Fiamme Gialle, Carabinieri, Esercito e Marina Militare. “Il nostro meeting – afferma Luciano Cotena – si conferma uno degli appuntamenti più interessanti nell’intero panorama nazionale delle manifestazioni natatorie, collocato temporalmente in una fase della preparazione pre-olimpica, a circa un mese dal Trofeo Settecolli di Roma, che sarà di fatto l’ultimo evento che potrà qualificare atleti per i Giochi di Parigi”.
Ricco il programma di gare: si parte sabato 11 maggio alle 8.30 con 50 rana, eliminatorie 100 dorso, 200 farfalla, eliminatorie 100 stile e 200 rana; alle 16 ci saranno 200 misti, finali 100 stile, finali 100 dorso, 400 stile libero e 50 farfalla. Domenica 12 maggio si parte alle 8.15 con 200 dorso, eliminatorie 50 stile, eliminatorie 100 rana, eliminatorie 100 farfalla, 400 misti; nel pomeriggio (si riprende alle 15.30) 50 dorso, 200 stile, finali 100 rana, finali 100 farfalla e finali 50 stile.
Verranno assegnati quattro trofei: quello intitolato a Filippo Calvino alla società prima classificata categoria ragazzi; il trofeo Enzo Fusco alla prima società della categoria assoluta unificata (juniores-cadetti-seniores); la coppa Franco Ciaramella per la migliore prestazione cadetti assoluta; il trofeo Grand Prix Città di Napoli alla società che totalizzerà il miglior punteggio della sommatoria delle classifiche ragazzi e unificata assoluta. Questo il costo dei biglietti: una giornata 8 euro; mini-abbonamento per le due giornate 12 euro. Le finali della giornata di domenica 12 maggio saranno trasmesse in diretta dall’emittente Telecapri.

 

ASCA World Clinic 2024

Orlando (USA)
04-09-24
Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative