Problemi alla schiena per Kyle Chalmers prima di vincere i 100 stile libero.

Ieri sera, Kyle Chalmers,  ha vinto i 100 stile libero (47.75) qualificandosi individualmente per i suoi terzi Giochi Olimpici, il nuotatore australiano a qualificazione ottenuta, ha dichiarato di aver sofferto e di soffrire ancora di un debilitante problema (infortunio) alla schiena emerso una decina di giorni addietro che ha messo a serio rischio la sua partecipazione ai Trials di Brisbane e la conseguente qualificazione olimpica.

Il dolore ha obbligato il 25enne velocista a iniezioni quotidiane di cortisone per poter affrontare la competizione, il campione olimpico dei 100 stile libero a Rio 2016 si è comunque detto fiducioso circa le sue prestazioni alle Olimpiadi di Parigi.

Kyle Chalmers

“Ho cercato di fare un tuffo e tutto si è contratto e bloccato.

Così ho visto i fisioterapisti e i medici e l’unica cosa  che potessi fare erano quattro iniezioni di cortisone nella parte bassa della schiena e cercare di rimettermi in movimento.

In carriera ho avuto problemi alla caviglia e alla spalla, ma quando hai uno di questi  puoi in qualche modo usare gli altri tre arti per compensare, mentre la schiena controlla tutto.

Sono grato di essere stato qui oggi a gareggiare e di essere sulla via della guarigione. So che posso sistemare tutto in sei settimane, ma avere solo 10 giorni non era sufficiente.

Oggi in realtà è stato il giorno in cui mi sono sentito meglio… Ho visto il fisioterapista quattro volte al giorno da quando sono qui per cercare di allentare il fastidio e attivare tutto in modo da poter nuotare.

Penso di aver mostrato un bel coraggio nell’affrontare  tutto, ma è stato decisamente impegnativo anche solo salire e scendere dal letto per iniziare la giornata”

“La cosa buona è che mentalmente ed emotivamente sto molto bene, quindi sono in grado di superare le avversità e le sfide che mi sono state lanciate. E questo solo perché è successo così tante volte durante la mia carriera che ho dovuto superarle più volte”.

  • 800 SL D –  Ariarne Titmus – 8.14.06 Q
  • 800 SL D –  Lani Pallister – 8.18.46 Q
  • 200 FA D –  Elizabeth Dekkers – 2:06.01 Q
  • 200 FA D – Abbey Connor – 2:06.82 Q
  • 200 DO D  – Kaylee McKeown – 2:03.30 Q
  • 200 DO D  –  Jaclyn Barclay – 2:07.88 Q
  • 100 SL U – Kyle Chalmers – 47.75 Q

 

Articoli correlati

Dicembre 2021

Novembre 2020

Agosto 2019

 

Cesare Butini: Verso Parigi 2024, passando per Roma.

Cesare Butini: Verso Parigi 2024, passan...

Da venerdì la splendida Piscina del Foro Italico di Roma sarà teatro della 60° Edizione del Sette Colli. Ultima occasione ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative