La FINA non ci sta: ammoniti Sun Yang e Duncan Scott

È caos mondiale, ma la FINA prende provvedimenti. Sun Yang e Duncan Scott sono stati ammoniti per aver tenuto un comportamento inadeguato durante la cerimonia di premiazione dei 200 metri stile libero. Nel nuoto non siamo abituati a vedere certi scenari: dopo l’imbarazzante rifiuto di salire sul podio dei 400 stile da parte di Horton, anche Duncan Scott si accoda alle proteste.  A seguito della squalifica del vincitore Rapsys, il britannico è terzo a parimerito con il russo Malyutin, argento per Matsumuto e oro per Sun Yang. Scott, a differenza di Horton, sale sul podio, ma si rifiuta di stringere la mano al campione cinese. Sun si ribella gridandogli: “tu hai perso, io ho vinto“.

Secondo la FINA, i due avrebbero violato la regola 12.1.3, per la quale ogni Stato membro, o un componente di uno stato membro o un membro individuale può essere sanzionato per aver messo in discredito lo sport. (Nota ufficiale della FINA)

Approfondimenti:

La risposta dei coach australiani

Cartellino giallo per Mack Horton

Horton boicotta il podio dei 400 stile libero

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu