Ye Shiwen per FINA. La piscina è come un parco giochi per me.

La nuotatrice cinese Ye Shiwen si racconta nel corso di una bella intervista realizzata da FINA,  dopo l’exploit dei Giochi di Londra 2012, in cui vinse il doppio oro olimpico ancora sedicenne, la Shiwen ha attraversato un periodo personale difficile in cui i risultati erano piuttosto lontani dai suoi standard di riferimento (vedi articolo) fino al mondiale di Gwangju nel 2019 in cui salì nuovamente sul podio iridato per due argenti individuali, nei 200 e 400 misti.

Questo un estratto dall’intervista.

Ho ancora un sogno, di diventare campionessa olimpica anche se ho già vinto due medaglie nel 2012. Mi sento come una novellina rinata. Spero di poter perseguire il mio sogno. Il nuoto è ancora la mia priorità nella vita. Ora mi sento più rilassata e fiduciosa in me stessa. La piscina è come un parco giochi per me. Mi diverto molto in acqua. Voglio dare il meglio di me ai Giochi Olimpici di Tokyo.

 

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative