Canada. 6 atleti pre-selezionati per Tokyo, posticipo dei Trials a fine maggio.

La federnuoto canadese e il Comitato olimpico canadese (COC) hanno pre-selezionato sei nuotatori per i Giochi di Tokyo, modificando di fatto la procedura e i criteri di selezione olimpica facendo riferimento ad una norma presente nel regolamento che prevede che Swimming Canada possa apportare modifiche ai criteri di selezione olimpica se si sono verificate circostanze inaspettate durante il processo di applicazione di tali criteri e di avere la piena e assoluta discrezione di risolvere la questione come ritiene opportuno tenendo conto dei fattori e delle circostanze che ritiene rilevanti, riservandosi il diritto di poter modificare ulteriormente le procedure in base alle necessità dettate dall’emergenza sanitaria che ha bloccato e potrebbe continuare a condizionare il regolare svolgimento delle competizioni.

Tale scelta è stata presa per tutelare la preparazione dei migliori atleti in vista delle olimpiadi, come fatto in precedenza anche da altre nazioni, fra loro: ItaliaFrancia, Spagna, Germania e Regno Unito.

Swimming Canada nel medesimo comunicato ha ufficializzato il posticipo dei Trials di Toronto che si svolgeranno dal 24 al 28 maggio anziché dal 7 all’11 aprile al fine di poter garantire la massima sicurezza per la salute degli atleti, ricordiamo che la partecipazione alle prove olimpiche di fine maggio sarà su invito con un massimo di 20 atleti per evento, compresi tutti gli atleti pre-selezionati per Tokyo.

PRE-SELEZIONATI PER TOKYO

  • Kylie Masse – 100/200 dorso
  • Margaret Mac Neil – 100 farfalla
  • Penny Oleksiak – 200 stile libero
  • Sydney Pickrem 200/400 misti e 200 rana
  • Taylor Ruck 100 stile libero
  • Markus Thormeyer 200 dorso

Kylie Masse  “È sicuramente un modo diverso di essere selezionati per la squadra olimpica, ma è comunque eccitante. È stato un anno impegnativo, quindi è bello avere un pò di certezza in un momento di così tanta incertezza. Sono grata che Swimming Canada e il COC mi abbiano selezionato. Non vedo l’ora di continuare a lavorare per rappresentare il Canada a Tokyo“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Gianfranco Saini: "200 stile libero: ecco perché non sono d'accordo con Thorpe"

Gianfranco Saini: “200 stile liber...

"Tutto il mondo nuota male i 200 stile libero": una sentenza che in bocca ad altri suonerebbe arrogante, ma che ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu