D6. È grande Italia. 800 SL: Doppietta Paltrinieri-Detti, argento e bronzo. Niccolò Martinenghi nei 50 rana e 4×100 SL mixed di Bronzo. Semi 50 RA: Benedetta Pilato da WR (29.30). 

Cala il sipario alla Duna Arena di Budapest sulla sesta e penultima giornata di gare dei XXXV Campionati europei di nuoto. 1 argento, 3 bronzi, 1 legno, 1 primato del mondo, 2 record italiani e tante buone indicazioni, questa in estrema sintesi la giornata odierna. Domani la chiusura. Italia quarta nel medagliere, ma con il maggior numero di medaglie vinte (21), primi nella classifica a punti per nazione. Domani il gran finale.

Gregorio Paltrinieri: “Questa è la nazionale più forte della quale ho fatto parte, penso che a Tokyo possiamo fare grandi cose”.

Sabato 22 maggio – RISULTATIRIGUARDA LE FINALI D6 SU RAIPLAY

FINALI

Podio 800 stile libero. Budapest. Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

800 SL U – PREMIATA DITTA PALTRINIERI-DETTI. Gregorio Paltrinieri vince l’argento alle spalle dell’ucraino Mykhaylo Romanchuk che ha impostato la gara sull’azzurro sprintando nell’ultimo 100 metri, Gabriele Detti, nonostante uno stato di forma non ottimale, riesce a fare una gara da protagonista che gli vale un importante bronzo continentale, ottimo segnale in chiave olimpica.

Gregorio Paltrinieri: “Ci ho provato fino all’ultimo, in tutti i modi, ma più di così non potevo fare. Un buon tempo, un’altra medaglia, sono contento. Non è mai bello perdere, ma se devo fare un bilancio di questo Europeo non posso che essere soddisfatto. Non pensavo di poter raccogliere tanto, cinque medaglie e bottino pieno. Romanchuk ha confermato di essere un elemento da tenere d’occhio in chiave olimpica”.

Non scambierei le medaglie delle acque libere con quelle della piscina, nelle open non avevo mai visto e sono felice per com’è andata. Un Europeo perfetto. Anche a corto di energie ho lottato con Romanchuk fino all’ultimo in entrambe le gare. Benedetta Pilato è un fenomeno, dobbiamo imparare tutti da lei, fa cose straordinarie con una calma invidiabile. Questa è la nazionale più forte della quale ho fatto parte, penso che a Tokyo possiamo fare grandi cose

Gabriele Detti, Budapest. Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Gabriele Detti: “Traguardo minimo raggiunto, e in realtà anche massimo, questo è il mio valore attuale. Sono riuscito a salire sul podio e, come aveva chiesto coach Stefano Morini, sono riuscito a non “morire”. Sto lavorando duro con un altro obiettivo in testa, bene così”.

PODIO 800 SL U

  • 1) ROMANCHUK Mykhaylo (UKR) 7.42.61
  • 2) PALTRINIERI Gregorio (ITA) 7.43.62 (Fabrizio Antonelli)
  • 3) DETTI Gabriele (ITA) 7.46.10 (Stefano Morini)

100 SL D – L’olandese Femke Heemksherk mette tutte d’accordo e vince la gara regina salendo sul gradino più alto del podio dopo le numerose difficoltà stagionali, che l’hanno vista anche esclusa temporaneamente dai 50 metri stile libero per i Giochi Olimpici. Ottimo argento per la francese Marie Wattel, l’inglese Anna Hopkin precede di un solo centesimo la campionessa olimpica Ranomi Kromovidjojo e sale sul terzo gradino del podio.

PODIO 100 SL D 

  • 1) HEEMSKERK Femke (NED) 53.05
    2) WATTEL Marie (FRA) 53.32
    3) HOPKIN Anna (GBR) 53.42

Nicolò Martinenghi. Budapest. Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

50 RA U – Finalmente arriva il primo sigillo internazionale individuale per Nicolò Martinenghi, bronzo nei 50 rana, non migliora il crono di ieri (26.49) ma sale sul podio europeo, ed oggi contava fare questo, l’azzurro è stato il migliore nei primi 25 metri, ma non può ancora nulla sulla seconda parte del britannico Adam Peaty. Argento per il bielorusso Ilya Shymanovich (26.55), leggera “controprestazione” per Alessandro Pinzuti rispetto al tempo ottenuto in semifinale (27.11), resta più che lodevole la sua prima partecipazione continentale.

Martinenghi: “Qualche piccolo errore ma è arrivato il primo podio individuale. Non ho rimpianti, sono contento e tranquillo, ora mi concentro sulla staffetta di domani. Con questa medaglia credo di avere consolidato il mio status internazionale”.

Pinzuti: Sono contento per la finale ma non soddisfatto della mia gara, le sensazioni non erano buone. Ci rifaremo la prossima volta

PODIO 50 RA U

  • 1) PEATY Adam (GBR) 26.21
  • 2) SHYMANOVICH Ilya (BLR) 26.55
  • 3) MARTINENGHI Nicolò 26.68 (Marco Pedoja)
    • 8) PINZUTI Alessandro 27.54 (Marco Pedoja)

200 MX D – La caduta degli Dei. La minorenne israeliana Anastasia Gorbenko sorprende tutti vincendo e convincendo (2.09.99), primo titolo continentale nella storia del nuoto di Israele, argento per l’inglese Abbie Wood (2.10.03), la regina della specialità Katinka Hosszu cede lo scettro continentale proprio a casa sua, terza con 2.10.12. Molto soddisfatta l’azzurra Sara Franceschi che ottiene una medaglia di legno pregiatissimo con un riscontro molto incoraggiante e suo nuovo primato personale (2.10.65).  Ilaria Cusinato (2.11.70) accusa un po’ le fatiche precedenti, ma si conferma nuovamente competitiva per un bilancio più che soddisfacente, la strada è quella giusta.

Franceschi: “Ho nuotato il mio PB, sono davvero soddisfatta. Un quarto posto che mi soddisfa pienamente. Ho mantenuto il sangue freddo, ho fatto la mia gara e ho chiuso in crescendo”.

Cusinato: “Purtroppo oggi non mi sentivo come ieri, ho sbagliato la gestione della gara. Il bilancio di questo Europeo è molto buono, inizio ad accusare la fatica ma so di essere sulla strada giusta. Ora giù la testa e si torna ad allenarsi”.

PODIO 200 MX D

  • 1) GORBENKO Anastasia (ISR) 2.09.99
  • 2) WOOD Abbie (GBR) 2.10.03
  • 3) HOSSZU Katinka (HUN) 2.10.12
  • 4) FRANCESCHI Sara 2.10.65 (Stefano Franceschi)
  • 6) CUSINATO Ilaria 2.11.70 (Moreno Daga)

200 DO U – 16 centesimi di secondo fanno la differenza per l’assegnazione del titolo continentale. Avvincente testa a testa fra il russo Evgeny Rylov e il britannico Luke GreenBank, si risolve solo al touch finale che dice 1.54.46 contro 1.54.62.

PODIO 200 DO U

  • 1) RYLOV Evgeny (RUS) 1.54.46
  • 2) GREENBANK Luke (GBR) 1.54.62
  • 3) MITYUKOV Roman (SUI) 1.56.33

Italia. Budapest. Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

4×200 SL Mixed – RECORD ITALIANO. Davvero una splendida staffetta, un bronzo continentale con primato nazionale che vale la ventunesima azzurra della rassegna. Prime due frazioni maschili senza eguali in vasca, Alessandro Miressi nuota abbondantemente sotto i 48 secondi (47.63), è la settima volta in pochi giorni per il torinese che ottiene il suo quinto primato italiano nel corso di questi Campionati, un gran record personale “lanciato” per l’ottimo Thomas Ceccon (47.59).

Miressi: “Ci siamo divertiti, siamo stati bravi, ci abbiamo creduto fino all’ultimo. È una staffetta su cui possiamo lavorare. Bene così”.

Ceccon: “Stasera ne avevo, sto imparando a nuotare bene i 100 stile libero, è il mio PB lanciato”.

Pellegrini: “Ci siamo divertiti molto, il punto forte di questa staffetta sono le due frazioni maschili, io e Silvia abbiamo cercato di resistere alla “Cavalcata delle Valchirie”, non ce l’abbiamo fatta ma è stato comunque bello”.

Di Pietro: “Ho fatto tutto quello che potevo per resistere, ma non ce l’ho fatta. Comunque ci siamo divertite, abbiamo preso una medaglia e stabilito il nuovo record italiano”.

Podio 4×100 SL mixed

  • 1) GRAN BRETAGNA 3.22.07 CR
  • 2) OLANDA 3.22.26
  • 3) ITALIA 3.22.64 RI
    • MIRESSI Alessandro 47.63 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 47.59 (Alberto Burlina)
    • PELLEGRINI Federica 53.58 (Matteo Giunta)
    • DI PIETRO Silvia 53.84 (Mirko Nozzolillo)

SEMIFINALI

200 DO D – L’azzurra Margherita Panziera è in finale con il primo tempo (2.07.61) nonostante le fatiche dei giorni precedenti, 24 ore per recuperare prima della finale che nuoterà per la vittoria.

Panziera: “In finale con il miglior tempo, sono un po’ stanca dopo dodici gare ma c’è tempo per recuperare. L’obiettivo per domani è abbassare il tempo di un secondo, e poi vada come vada.

50 SL U – Continua l’ottimo stato di forma del torinese Alessandro Miressi, al primato personale dei 50 stile libero (21.87) come il compagno di nazionale Lorenzo Zazzeri che ottiene il medesimo tempo al centesimo, identico anche il reaction time (0.63), saranno in finale con il sesto crono, evitato per fortuna uno scomodo spareggio. Miglior tempo per il greco Kristian Gkolomeev (21.60).

Miressi: “Il 50 non è proprio la mia gara, ma ho ottenuto il mio PB e spero sia sufficiente per entrare in finale.

Zazzeri: “Sono contento, stesso tempo al centesimo di Alessandro, siamo in finale. Ora ci riposiamo e domani cerchiamo di chiudere in bellezza”.

50 RA D – Era solo una questione di tempo e di opportunità, son arrivati entrambi nella semifinale odierna di Budapest dove la 16enne tarantina Benedetta Pilato ha polverizzato il primato del mondo dei 50 rana dell’americana Lilly King (29.40) nuotando uno spaventoso 29.30, tempo che vale tutti gli altri primati, inutile elencarli. Agevole passaggio di turno anche per la vice-campionessa europea dei 100 rana Arianna Castiglioni (30.44). Domani le rivedremo in finale.

Pilato: “Oddio, non so cosa dire. Non me l’aspettavo, volevo migliorare il tempo di stamattina ma così è davvero troppo. Sono contentissima, ho sentito il tifo dei compagni. Quando ho visto il tempo non potevo crederci, non credo di essermene ancora resa conto

Castiglioni: “Complimenti a Benny, record del mondo spaventoso. Ho sbagliato la partenza, l’obiettivo comunque era arrivare in finale. Domani sarà un’altra gara, voglio lottare per la medaglia”.

RIEPILOGO RISULTATI SEMIFINALI

  • SE 200 DO D – 1) Panziera 2.07.61 Q
  • SE 50 SL U – 6) Miressi 21.86 Q, 6) Zazzeri 21.86 Q
  • SE 50 FA D –  12) Di Liddo 26.23
  • SE  100 FA U – 8) Burdisso 51.66 Q, 11) Codia 51.86,
  • SE 50 RA D – Pilato 29.30 Q, 5) Castiglioni 30.44 Q

BATTERIE

  • 200 DO D – 1) Panziera 2.08.52 Q
  • 50 SL U –  4) Miressi 21.97 Q, 8) Zazzeri 22.01 Q, 11) Deplano 22.10
  • 50 FA D – 9) Di Liddo 26.28 Q, 15) Di Pietro 26.57 Q, 26) Bianchi 26.79, 27) Cocconcelli 26.90
  • 100 FA U – 6) Codia 51.82 Q, 7) Burdisso 51.83 Q, 9) Rivolta 51.84, 23) Razzetti 52.48
  • 50 RA D – 1) Pilato 29.50 Q, 2) Castiglioni 30.15 Q, 6) Carraro 30.57, 18) Angiolini 31.39
  • 4×100 SL mixed – 1) Italia 3.26.37 Q
    • Frigo 48.90
    • Ceccon 47.84
    • Tarantino 54.73
    • Di Pietro 54.90

RIFERIMENTI UTILI 

TUTTI I VINCITORI

  • 400 MX D  – HOSSZU Katinka (HUN) 4.34.76
  • 400 SL U -MALYUTIN Martin (RUS) 3.44.18
  • 4X100 SL D – Gran Bretagna 3.34.17
  • 4X100 SL U – Russia 3.10.41
  • 800 SL D – QUADARELLA Simona 8.20.23
  • 100 RA U – PEATY Adam (GBR) 57.66
  • 100 FA D – NTOUNTOUNAKI Anna (GRE) – WATTEL Marie (FRA) 57.37
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.80 WR/ER
  • 4×200 SL mixed – Gran Bretagna 7.26.67
  • 50 SL D – KROMOWIDJOJO Ranomi (NED) 23.97
  • 200 FA U – MILAK Kristof (HUN) 1.51.14
  • 50 DO U – TOUSSAINT Kira (NED) 27.36
  • 100 RA D – HANSSON Sophie (SWE) 1.05.69
  • 100 SL U -KOLESNIKOV Kliment (RUS) 47.37
  • 1500 SL U -ROMANCHUK Mykhaylo (UKR) 14.39.8
  • 4×200 SL U – RUSSIA 7.03.48
  •  200 FA D – KAPAS Boglarka (HUN) 2.06.50
  • 100 DO U – GINTA Robert-Andrei (ROU) 52.88
  •  200 SL D  – SEEMANOVA Barbora (CZE) 1.56.27
  • 200 RA U  – CHUPKOV Anton (RUS) 2.06.9
  • 200 MX U – GONZALEZ DE OLIVEIRA H. (ESP) 1.56.76
  • 4X100 MX mixed – GRAN BRETAGNA 3.38.82 ER
  • 1500 SL D – QUADARELLA Simona 15.53.59 
  • 50 FA U – SZABO Szebasztian (HUN) 23.00
  • 100 DO D – DAWSON Kathleen (GBR) 58.18 (FINALE ANNULLATA)
  • 100 DO D – DAWSON Kathleen (GBR) 58.49
  • 200 RA D – RENSHAW Molly (GBR) 2.21.34
  • 200 SL U – MALYUTIN Martin  (RUS) 1.44.79
  • 4×200 SL D – GRAN BRETAGNA 7.53.15
  • 800 SL U – ROMANCHUK Mykhaylo (UKR) 7.42.61
  • 100 SL D – HEEMSKERK Femke (NED) 53.05
  • 50 RA U – PEATY Adam (GBR) 26.21
  • 200 DO U – RYLOV Evgeny (RUS) 1.54.46
  • 200 MX D – GORBENKO Anastasia (ISR) 2.09.99
  • 4X100 SL mixed – GRAN BRETAGNA 3.22.07

PRIMATI MONDIALI (3)

  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.80 (finale)
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.93
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale)

PRIMATI EUROPEI (4)

  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.80 (finale)
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 23.93 (semifinali)
  • 4X100 MX mixed – GRAN BRETAGNA 3.38.82 (finale)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale)

PRIMATI ITALIANI (8)

  • 100 SL – MIRESSI Alessandro 47.53 (S) (Antonio Satta)
  • 100 SL – MIRESSI Alessandro 47.74 (B) (Antonio Satta)
  • 100 SL – MIRESSI Alessandro 47.45 (B) (Antonio Satta)
  • 200 FA U – BURDISSO Federico 1.54.28 (F) (Simone Palombi)
  • 4×100 MX mixed – ITALIA 3.42.30 (Finale)
    • PANZIERA Margherita 59.55 (Gianluca Belfiore)
    • MARTINENGHI Nicolò 58.05 (Marco Pedoja)
    • DI LIDDO Elena 57.54 (Raffaele Girardi)
    • MIRESSI Alessandro 47.16  (Antonio Satta)
  • 50 RA D  – PILATO Benedetta  29.50 (B) (Vito D’Onghia)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale)
  • 4×100 SL mixed – ITALIA 3.22.64
    • MIRESSI Alessandro 47.63 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 47.59 (Alberto Burlina)
    • PELLEGRINI Federica 53.58 (Matteo Giunta)
    • DI PIETRO Silvia 53.84 (Mirko Nozzolillo)

PRIMATI MONDIALI JUNIORES (3)

  • 200 MX – KOS Hubert (HUN) 1.56.99
  • 50 RA D  – PILATO Benedetta  29.50 (batterie)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale)

PRIMATI EUROPEI JUNIORES (3)

  • 200 MX – KOS Hubert (HUN) 1.56.99
  • 50 RA D  – PILATO Benedetta  29.50 (batterie)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta (ITA) 29.30 (semifinale)

MEDAGLIERE ITALIA 

ORO (2)

  • 800 SL D – QUADARELLA Simona 8.20.23 (Christian Minotti)
  • 1500 SL D – QUADARELLA Simona 15.53.59 (Christian Minotti)

ARGENTO (8)

  • 4×200 SL mixed –  ITALIA 7.29.35
    • BALLO Stefano 1.46.96 (Andrea Sabino)
    • DI COLA Stefano 1.46.16 (Stefano Morini)
    • PELLEGRINI Federica 1.55.66 (Matteo Giunta)
    • PANZIERA Margherita 2.00.57 (Gianluca Belfiore)
  • 1500 SL U – PALTRINIERI Gregorio (ITA) 14.42.91 (Fabrizio Antonelli)
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro 47.45 RI (Antonio Satta)
  • 100 RA D – CASTIGLIONI Arianna 1.06.13 (Gianni Leoni)
  • 200 FA U – BURDISSO Federico 1.54.28 (Simone Palombi)
  • 200 SL D – PELLEGRINI Federica 1.56.29 (Matteo Giunta) 
  • 100 DO D – PANZIERA Margherita (ITA) 59.01 (Gianluca Belfiore)
  • 1500 SL U – PALTRINIERI Gregorio (ITA) 7.43.62 (Fabrizio Antonelli)

BRONZO (11)

  • 4X100 SL U – ITALIA 3.11.87
    • Alessandro Miressi 47.74 RI (Antonio Satta)
    • Lorenzo Zazzeri 48.30 (Paolo Palchetti)
    • Thomas Ceccon 47.98 (Alberto Burlina)
    • Manuel Frigo 47.85 (Claudio Rossetto)
  • 1500 SL U – ACERENZA Domenico (ITA) 14:54.36 (Fabrizio Antonelli)
  • 100 RA D – CARRARO Martina 1.06.21 (Cesare Casella)
  • 4X200 SL U – ITALIA 7.06.05
    • BALLO Stefano 1.47.30 (Andrea Sabino)
    • CIAMPI Matteo 1.46.17 (Stefano Franceschi)
    • DE TULLIO Marco 1.46.02 (Stefano Morini)
    • DI COLA Stefano 1.46.56 (Stefano Morini)
  • 200 MX U – Alberto Razzetti 1.57.25 (Stefano Franceschi)
  • 4×100 MX mixed – ITALIA 3.42.30
    • PANZIERA Margherita 59.55 (Gianluca Belfiore)
    • MARTINENGHI Nicolò 58.05 (Marco Pedoja)
    • DI LIDDO Elena 57.54 (Raffaele Girardi)
    • MIRESSI Alessandro 47.16  (Antonio Satta)
  • 800 SL U – DETTI Gabriele (ITA) 7.46.10 (Stefano Morini)
  • 4X200 SL D – ITALIA 7.56.72
      • PIROZZI Stefania 1.59.63
      • GAILLI Sara 1.59.94 (Christian Minotti)
      • QUADARELLA Simona 2.00.61 (Christian Minotti)
      • PELLEGRINI Federica 1.56.54 (Matteo Giunta)
  • 50 RA U – MARTINENGHI Nicolò 26.68 (Marco Pedoja)
  • 1500 SL D – Martina Caramignoli 16.05.81 (Germano Proietti)
  • 4×100 SL mixed – ITALIA 3.22.64
    • MIRESSI Alessandro 47.63 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 47.59 (Alberto Burlina)
    • PELLEGRINI Federica 53.58 (Matteo Giunta)
    • DI PIETRO Silvia 53.84 (Mirko Nozzolillo)

MEDAGLIA DI LEGNO (3)

  • 400 MX D – 4) Ilaria Cusinato 4.38.08 (Moreno Daga)
  • 400 SL U – 4) Gabriele Detti 3.46.07 (Stefano Morini)
  • 100 DO D  4) PANZIERA Margherita  59.65 (Gianluca Belfiore) – Gara annullata
  • 200 MX D – 4) FRANCESCHI Sara 2.10.65 (Stefano Franceschi)

FINALISTI AZZURRI

  • 400 MX D – 4) Ilaria Cusinato 4.38.08 (Moreno Daga)
  • 400 MX D – 5) Sara Franceschi 4.40.74 (Stefano Franceschi)
  • 400 SL U – 4) Gabriele Detti 3.46.07 (Stefano Morini)
  • 400 SL U – 5) Marco De Tullio 3.46.36 (Stefano Morini)
  • 800 SL D – 1) Simona Quadarella 8.20.23 (Christian Minotti)
  • 800 SL D – Martina Caramignoli (Germano Proietti)
  • 4X100 SL D –  6) ITALIA 3.39.08
    • Silvia Di Pietro 55.11 (Mirko Nozzolillo)
    • Margherita Panziera 54.88 (Gianluca Belfiore)
    • Federica Pellegrini 53.94 (Matteo Giunta)
    • Costanza Cocconcelli 55.15 (Fabrizio Bastelli)
  • 4X100 SL U – 3) ITALIA 3.11.87
    • Alessandro Miressi 47.74 RI (Antonio Satta)
    • Lorenzo Zazzeri 48.30 (Paolo Palchetti)
    • Thomas Ceccon 47.98 (Alberto Burlina)
    • Manuel Frigo 47.85 (Claudio Rossetto)
  • 4×200 SL mixed – 2) ITALIA 7.29.35
    • BALLO Stefano 1.46.96 (Andrea Sabino)
    • DI COLA Stefano 1.46.16 (Stefano Morini)
    • PELLEGRINI Federica 1.55.66 (Matteo Giunta)
    • PANZIERA Margherita 2.00.57 (Gianluca Belfiore)
  • 100 FA D – 5) Elena Di Liddo 58.05 (Raffaele Girardi)
  • 100 FA D – 8) Ilaria Bianchi 58.41 (Fabrizio Bastelli)
  • 50 DO U – 7) Simone Sabbioni 24.92 (Luca Corsetti)
  • 100 RA U – 5) Niccolò Martinenghi 58.94 (Marco Pedoja)
  • 100 RA U – 7) Alessandro Pinzuti 59.50 (Marco Pedoja)
  • 1500 SL U – 2) Gregorio Paltrinieri 14.42.91 (Fabrizio Antonelli) 
  • 1500 SL U – 3) Domenico Acerenza 14.54.36 (Fabrizio Antonelli) 
  • 200 FA U – 2) Federico Burdisso 1.54.28 (Simone Palombi) 
  • 200 FA U – 8) Giacomo Carini 1.56.69 (Matteo Giunta)
  • 100 RA D – 3) Martina Carraro 1.06.21 (Cesare Casella)
  • 100 RA D – 2) Arianna Castiglioni 1.06.13 (Gianni Leoni)
  • 4×200 SL U –  ITALIA 7.06.05
    • BALLO Stefano 1.47.30 (Andrea Sabino)
    • CIAMPI Matteo 1.46.17 (Stefano Franceschi)
    • DE TULLIO Marco 1.46.02 (Stefano Morini)
    • DI COLA Stefano 1.46.56 (Stefano Morini)
  • 100 DO U – Thomas Ceccon  53.02 (Alberto Burlina)
  • 200 FA D –  5) Ilaria Cusinato 2.08.91  (Moreno Daga)
  • 200 MX U – 3) Alberto Razzetti 1.57.25 (Stefano Franceschi)
  • 200 SL D – 2) Federica Pellegrini  (Matteo Giunta)
  • 4×100 MX mixed – 3) ITALIA 3.42.30
    • PANZIERA Margherita 59.55 (Gianluca Belfiore)
    • MARTINENGHI Nicolò 58.05 (Marco Pedoja)
    • DI LIDDO Elena 57.54 (Raffaele Girardi)
    • MIRESSI Alessandro 47.16  (Antonio Satta)
  • 4×200 SL D – ITALIA
  • 1500 SL D – 1) Simona Quadarella 15.53.59 (Christian Minotti)
  • 1500 SL D – 3) Martina Caramignoli 16.05.81 (Germano Proietti)
  • 100 FA U –  7) Piero Codia 23.54 (Alessandro D’Alessandro)
  • 100 FA U – 8)  Thomas Ceccon 23.56 (Alberto Burlina)
  • 200 RA D – 6) Francesca Fangio 2.24.26 (Renzo Bonora)
  • 100 DO D – 2) Margherita Panziera 59.01 (Gianluca Belfiore)
  • 4X200 SL D- 3) ITALIA 7.56.72
    • PIROZZI Stefania 1.59.63
    • GAILLI Sara 1.59.94  (Christian Minotti)
    • QUADARELLA Simona 2.00.61 (Christian Minotti)
    • PELLEGRINI Federica 1.56.54 (Matteo Giunta)
  • 800 SL U – Gabriele Detti (Stefano Morini) 
  • 800 SL U – Gregorio Paltrinieri (Fabrizio Antonelli) 
  • 4×100 SL mixed – Italia
  • 200 MX D – Ilaria Cusinato (Moreno Daga)
  • 200 MX D – Sara Franceschi  (Stefano Franceschi)

AZZURRI DEL NUOTO A BUDAPEST (48)

DONNE (21)

Campionesse italiane: Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / NC Azzurra 91), Federica Pellegrini (CC Aniene), Simona Quadarella (CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle / CC Aniene), Margherita Panziera (Fiamme Gialle / CC Aniene), Benedetta Pilato (CC Aniene), Martina Carraro (Fiamme Azzurre / NC Azzurra 91), Francesca Fangio (In Sport Rane Rosse), Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene), Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto), Sara Franceschi (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics). Tempo limite/staffetta: Chiara Tarantino (Gestisport Coop), Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto), Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli), Sara Gailli (CC Aniene), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) e Lisa Angiolini (Virtus Buonconvento); le atlete che beneficiano di upgrade Carlotta Zofkova Costa De Saint (Carabinieri / Imolanuoto), Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / NC Azzurra 91) e Antonella Crispino (Assonuoto Club Caserta).

UOMINI (26) – Convocati.

Campioni italiani: Lorenzo Zazzeri (Esercito / RN Florentia), Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino), Stefano Ballo (Esercito / Time Limit), Gabriele Detti (Esercito / In Sport Rane Rosse), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici Nuoto VVFF Modena), Simone Sabbioni (Esercito / Vis Sauro), Nicolò Martinenghi (CC Aniene), Edoardo Giorgetti (Fiamme Oro / CC Aniene), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Federico Burdisso (Esercito / Aurelia Nuoto), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport), Pier Andrea Matteazzi (Esercito / In Sport Rane Rosse). Tempo limite/staffetta: Manuel Frigo (Fiamme Oro / Team Veneto), Stefano Di Cola (Marina Militare / CC Aniene), Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport), Filippo Megli (Carabinieri / RN Florentia), Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics), Marco De Tullio (Fiamme Oro / Sport Project), Alessandro Pinzuti (Esercito / In Sport Rane Rosse). Upgrade: Leonardo Deplano (CC Aniene), Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli), Matteo Restivo (Carabinieri / RN Florentia), Federico Poggio (Fiamme Azzurre / Imolanuoto), Andrea Castello (Imolanuoto), Matteo Rivolta (Fiamme Oro / CC Aniene), Giacomo Carini (Fiamme Gialle / Can. Vittorino da Feltre).

SINTESI DEI TURNI PRECEDENTI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Paralimpiadi e inclusione: una riflessione di e con Pio D'Emilia

Paralimpiadi e inclusione: una riflessio...

di Pio D’Emilia e Silvia Scapol Si sono concluse le Paralimpiadi del nuoto: i nostri azzurri sono stati a dir ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu