Kazan. Day 4. 200 farfalla: Alberto Razzetti d’Oro con RI (1.50.24). 5 Primati nazionali. Sul podio Fangio, Quadarella, Caramignoli, Ceccon e Razzetti. Italia a quota 21 medaglie, meglio di Glasgow 2019.

Conclusa una splendida quarta giornata di gare dei XXI Campionati Europei di nuoto in vasca corta in svolgimento presso l’Aquatic Palace di Kazan nella Repubblica del Tatarstan.

In estrema sintesi la quarta giornata dice, 1 Oro, 2 Argenti, 3 Bronzi, 1 Legno e 5 primati italiani per una nazionale divertente, sempre più competitiva, completa ed ambiziosa.

Con le sei medaglie odierne l’Italia arriva a quota 21 e migliora, con due giornate di anticipo dal termine della rassegna,  il record delle 20 medaglie vinte all’europeo di Glasgow 2019  (6 Ori, 7 Argenti, 7 Bronzi), siamo ancora in debito nel numero di titoli, ma mancano ancora numerose prove al termine del Campionato di Kazan.

Azzurri secondi nel medagliere dietro la Russia ma in testa nella classifica a punti del Len Trophy.

Segue la sintesi della giornata.

GIORNO 4  – Venerdì 5 novembre  – RISULTATI

POMERIGGIO

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

FINALE 200 MISTI U 

Una prova strepitosa per i nostri due nuotatori più eclettici, entrambi nuotano abbondantemente al di sotto del precedente limite italiano di specialità (1.53.26), argento per Thomas Ceccon che vince la sua prima medaglia individuale con il nuovo record italiano (1.52.49), bronzo per il ligure Alberto Razzetti (1.52.75), vince il greco Andreas Vazaios (1.51.70).

 Thomas Ceccon:  “Non sono al massimo fisicamente, ma ovviamente sono felicissimo per la prima medaglia individuale della mia carriera e per giunta con il record italiano: il tempo è notevolissimo. Non nuotavo i 200 misti da un paio d’anni a questi livelli. So benissimo che oggi erano assenti un pò di avversari che nel futuro mi daranno filo da torcere”.

Alberto Razzetti: “Sono soddisfatto per la medaglia, ma non per come è venuta. Ho commesso tanti piccoli sbagli, soprattutto nella frazione a rana che mi hanno fatto perdere qualche centesimo; devo migliorare in questi dettagli per competere sempre con i migliori. Sono comunque orgoglioso, perché rimango sul podio continentale dopo Budapest; la stanchezza si inizia a far sentire”.

Andreas Vazaios: “È assolutamente incredibile. Sono venuto qui per questa medaglia. Voglio costruire una carriera in questa specialità come ha fatto il mio idolo Laszlo Cseh. È stato molto emozionante e questa è una grande opportunità per me e per la Grecia, soprattutto dopo le Olimpiadi e dopo quest’anno difficile con il Covid. Ora voglio solo andare forte fino ai Mondiali e finire l’anno davvero bene. ”

PODIO 200 MX U

  • 1) VAZAIOS Andreas (GRE) 1.51.70
  • 2) CECCON Thomas (ITA) 1.52.49 RI
  • 3) RAZZETTI Alberto (ITA) 1.52.75

FINALE  100 STILE LIBERO D 

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

La romana Silvia Di Pietro migliora nuovamente il suo primato personale portandolo a 52.71 (25.38), ma non è sufficiente per trovare un posto sul podio continentale, l’azzurra è quinta. Vince la favorita Sarah Sjoestroem (51.26) davanti alla polacca Katarzyna Wasick (51.58), sul terzo gradino l’olandese Marrit Steenbergen (51.92).

Silvia Di Pietro “Sono contenta di essermi ulteriormente migliorata.  Non era facile, perché vengo da un tour de force. La finale era tostissima e le altre al momento sono più forti. Quest’europeo mi sta riportando in una dimensione che mi soddisfa e mi ripaga di tutti gli sforzi fatti in quest’ultimo periodo. Spero di essermi messa alle spalle anche un po’ di sfortuna”

Sarah Sjoestroem: “Ovviamente sono molto contenta di questa medaglia d’oro e di aver migliorato di quasi un secondo il tempo delle semifinali. Ho un programma molto fitto e i 100 stile libero sono l’evento in cui faccio più fatica dopo il mio infortunio. Tuttavia sono molto felice di avvicinarmi al mio PB anche se ho ancora molta strada da fare. ”

PODIO 100 SL D 

  • 1) SJOESTROEM Sarah (SWE) 51.26
  • 2) WASICK Katarzyna (POL) 51.58
  • 3) STEENBERGEN Marrit (NED) 51.92
    • 5) DI PIETRO Silvia (ITA) 52.71

FINALE 100 DORSO U 

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

Ancora un sensibile miglioramento per Matteo Rivolta  (50.07 – 24.39), l’azzurro chiude la finale in quinta posizione, sesto Lorenzo Mora che ripete una prestazione simile a quella nuotata in semifinale ieri (50.17 – 24.54). Vince la finale il beniamino di casa Kliment Kolesnikov (49.13 – 23.82).

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Matteo Rivolta “Meglio di così non poteva andare, considerando che ho iniziato a nuotare il dorso solo a settembre in occasione della Isl. È venuto il personale e un ottimo piazzamento in una gara che non è proprio la mia.”

Lorenzo Mora “Volevo fare la gara, ma niente è andato per il verso giusto. Non so spiegarmi il motivo, perché non sto tanto male. Sono molto dispiaciuto. La mia rivincita passa dai 200”.

Kliment Kolesnikov: “Sono molto contento di questa medaglia d’oro. Non ero pronto a battere il mio record europeo, ma tutto sommato questo campionato è di alto livello e sono davvero orgoglioso dei miei compagni di squadra che hanno vinto molte medaglie”.

 

PODIO 100 DO U 

  • 1) KOLESNIKOV Kliment (RUS) 49.13
  • 2) GLINTA Robert-Andrei (ROU) 49.31
  • 3) CHRISTOU Apostolos (GRE) 49.87
    • 5) RIVOLTA Matteo (ITA) 50.07
    • 6) MORA Lorenzo (ITA) 50.17

FINALE 200 RANA D 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Grande prova di Francesca Fangio che sale sul podio continentale per la medaglia di bronzo con il nuovo primato personale (2.19.69) ad un solo centesimo dal primato nazionale di Martina Carraro, oggi quinta con 2.19.91. Domina la prova con il nuovo record del mondo juniores la russa Evgeniia Chikunova (2.16.88) davanti alla connazionale Maria Temnikova (2.18.45).

Francesca Fangio: “Ho coronato il sogno della mia vita. Salire su un podio di questo livello, mi ripaga di tante delusioni e rappresenta per me una grande rivincita. Fino a qualche mese fa non sapevo se continuare a nuotare o smettere: non ho mollato e adesso sono senza parole. Dedico questo bronzo a mio padre Maurizio, a mia madre Monica e a mia sorella Sara: la mia famiglia mi ha sempre sostenuta nei momenti più difficili. Spero che questo risultato serva per la convocazione ai Mondiali”.

Martina Carraro: “Sono stremata. Non ho tante energie ancora in corpo. Il quinto posto e questo tempo sono comunque ottimo. Sono contenta per Francesca: si merita questa soddisfazione”.

PODIO 200 RANA D 

  • 1) CHIKUNOVA Evgeniia 2.16.88
  • 2) TEMNIKOVA Maria 2.18.45
  • 3) FANGIO Francesca (ITA) 2.19,69
    • 5) CARRARO Martina (ITA) 2.19.91

FINALE 200 FARFALLA U 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Alberto Razzetti sensazionale, giusto il tempo di scrollarsi di dosso il bronzo dei 200 misti il ligure torna in acqua e vince uno strepitoso titolo europeo realizzando il nuovo record italiano (1.50.24) precedendo il Re della specialità Kristof Milak (1.51.11) che la lamenta di aver avuto crampi nel corso della gara, terzo il russo Egor Pavlov (1.51.81).

Alberto Razzetti “Sono entrato in acqua con la voglia di spaccare il mondo, perché non ero soddisfatto di come avevo nuotato i 200 misti in precedenza. Il tempo è eccezionale. Non pensavo di poter scendere sotto l’1’51: sono andato veramente fortissimo.  Non pensavo di vincere, perchè gli avversari erano fortissimi: Milak è un fenomeno. E’ difficile esprimere le emozioni che ho dentro. Dedico questo oro ai miei genitori, alle società e al mio allenatore”.

Kristof Milak: “Non è stata una gara vera perché ho avuto crampi durante i primi 100 metri. Ho preso un argento, niente male, penso di non avere nulla di cui preoccuparmi. Ho bisogno di imparare a nuotare in vasca corta per essere in grado di affrontare questo evento con lo stesso istinto con cui lo faccio in vasca lunga. ”

PODIO 200 FARFALLA U

  • 1) RAZZETTI Alberto (ITA) 1.50.24 RI
  • 2) MILAK Kristof (HUN) 1.51.11
  • 3) PAVLOV Egor (RUS) 1.51.81

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da RaiSport (@raisport)

FINALE 50 DORSO D 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Sprint convincente per l’azzurra Silvia Scalia che sfiora la medaglia di bronzo nuotando il nuovo primato nazionale (26.18), dopo l’oro sui 200 metri l’olandese Kira Toussaint fa suo anche il titolo europeo dei 50 (25.79) e con ogni probabilità potrà fare la tripletta d’oro con i 100 metri di domani. L’argento è della francese Analia Pigree (26.08), il bronzo dell’olandese Maaike De Waard (26.11).

PODIO 50 DO D

  • 1) TOUSSAINT Kira (NED) 25.79
  • 2) PIGREE Analia (FRA) 26.08
  • 3) DE WAARD Maaike (NED) 26.11
    • 4) SCALIA Silvia (ITA) 26.18 RI

FINALE 1500 STILE LIBERO D 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Nella finale odierna Simona Quadarella non ha potuto nulla sullo stato di forma della russa Anastasia Kirpichnikova che ha nuotato tutta la gara a ridosso del primato del mondo che non realizza per soli 29/100esimi di secondo (15.18.33), fa suo però il record dei Campionati, l’azzurra oggi deve accontentarsi dell’argento continentale (15.34.16) davanti alla compagna di nazionale Martina Rita Caramignoli che vince il bronzo con una solida prestazione cronometrica (15.37.33) e si conferma nell’elitè del mezzofondo europeo.

Simona Quadarella “Onestamente ero più soddisfatta dopo gli 800. Speravo di avere più margine di miglioramento nei 1500; volevo avvicinarmi di più al personale. Queste sono gare d’allenamento e tappe di passaggio. Adesso i 400 e vediamo cosa viene”.

Martina Rita Caramignoli “Sono abbonata ai bronzi, ma va benissimo così. A trent’anni non è semplice battere tutte queste giovani: bisogna essere sempre al 100 per cento per farlo”.

Anastasia Kirpichnikova: “È stato molto bello, ma sono davvero arrabbiata perché il record del mondo non era lontano. Volevo davvero farlo, ma oggi sono stata sfortunata. ”

PODIO 1500 SL  D

  • 1) KIRPICHNIKOVA Anastasia (RUS) 15.18.30
  • 2) QUADARELLA Simona (ITA) 15.34.16
  • 3) CARAMIGNOLI Martina Rita (ITA) 15.37.33

SEMIFINALI

In finale nei 100 dorso con il sesto tempo Margherita Panziera (57.,51) grazie ad una grande seconda parte della distanza, gestione di gara inversa per Silvia Scalia (57.72) che passa forte ma paga nel ritorno, l’azzurra è nona e dunque prima esclusa dalla finale di domani.

Matteo Ciampi e Marco De Tullio, impegnati fianco a fianco nella stessa semifinale dei 200 stile libero nuotano il medesimo  (1.43.62) ed accedono alla finale di domani con il quinto tempo.

Molto incoraggiante il 100 farfalla di Elena Di Liddo, terza con 56.71 (26.52), l’ultimo posto utile per la finale di domani pomeriggio lo prende Ilaria Bianchi nuotando 57.55 (26.97).

Obbiettivo finale raggiunto per Costanza Cocconcelli e Sara Franceschi, settima (2.10.19) ed ottava (2.10.37).

Davvero molto convincenti gli azzurri impegnati nello sprint della farfalla, Thomas Ceccon dopo aver ottenuto poco prima il primato dei 200 misti sigla anche quello dei 50 farfalla (22.19) togliendolo dalle mani di Matteo Rivolta che lo aveva nuotato poche ore prima in batteria (22.47) e che oggi in semifinale (22.27) lo avrebbe migliorato nuovamente se non avesse avuto  la peggio nel testa a testa ingaggiato con il veneto in gara nella medesima semifinale, rimane comunque il suo nuovo primato personale, domani la finale con reali opportunità da podio per entrambi.

RIPIELOGO SEMIFINALI

  • SF – 100 DO D – 6) Panziera 57.51 Q, 9) Scalia 57.72 (R1), 
  • SF – 200 SL U – 5) Ciampi 1.43.62 Q, 5) De Tullio 1.43.62 Q
  • SF – 100 FA D – 3) Di Liddo 56.71 Q, 8) Bianchi 57.55 Q
  • SF – 200 RA U – nessun azzurro
  • SF – 200 MX D – 7) Cocconcelli 2.10.19 Q , 8) Franceschi 2.10.37 Q
  • SF – 50 FA U – 2) Ceccon 22.19 Q RI, 3) Rivolta 22.27 Q

MATTINO

  • 100 DO D – 3) Scalia 57.15 Q, 7) Panziera 57.97 Q, 14) Toma 58.90, 18) Gaetani 59.52, 
  • 200 SL U – 3) Ciampi 1.43.14 Q, 9) De Tullio 1.43.81 Q, 11) Megli 1.43.94, 18) Di Cola 1.45.45
  • 100 FA D – 1) Di Liddo 56.91 Q, 12) Bianchi 58,.72 Q, 15) Polieri 59.23
  • 200 RA U – nessun azzurro
  • 200 MX D – 9) Cocconcelli 2.10.54 Q, 12) Franceschi 2.11.34 Q
  • 50 FA U – 2) Rivolta 22.47 Q, 4) Ceccon 22.54 Q, 12) Lamberti 22.81 

Il programma di domani

Riferimenti

GIORNO 5 – Sabato 6 novembre 

MATTINO – (dalle 08:00 orario Italia)

  • 50 RA U – Scozzoli, Martinenghi, Poggio, Pinzuti 
  • 200 SL D – Franceschi , Quadarella 
  • 200  DO U – Mora, Lamberti, Sabbioni 
  • 50 RA D – Pilato, Carraro , Castiglioni, Fangio 
  • 100 SL U – Miressi, Ceccon, Deplano, Zazzeri
  • 100 MX U – Orsi, Ceccon , Razzetti
  • 50 FA D – Di Pietro , Di Liddo, Cocconcelli , Bianchi 
  • 4×50 SL Mixed – Italia
  • 800 SL U – Paltrinieri, Acerenza 

POMERIGGIO –  (dalle 16:30 – orario Italia)

  • FI – 100 DO D – Panziera
  • FI – 200 SL U – Ciampi, De Tullio 
  • FI – 100 FA D  – Di Liddo, Bianchi
  • FI – 200 RA U –  
  • SF – 200 SL D 
  • FI – 200 MX D – Cocconcelli, Franceschi
  • FI – 50 FA U – Ceccon, Rivolta
  • SF – 100 MX U
  • SF – 50 RA D 
  • SF – 50 RA U
  • SF – 100 SL U
  • SF – 50 FA D 
  • SF – 200 DO U
  • FI – 4×50 SL mixed 

MEDAGLIERE ITALIA (21)

ORO (4)

  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto 1.50.24 RI (Stefano Franceschi)
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolo’  55.63 (Marco Pedoja)
  • 100 RA D – CARRARO Martina 1.04.01 (Cesare Casella)
  • 4×50 MX U – ITALIA 1.30.14 WR-ER-RI
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21

ARGENTO (11)

  • 1500 SL D – QUADARELLA Simona  15.34.16 (Christian Minotti)
  • 200 MX U – CECCON Thomas  1.52.49 (Alberto Burlina)
  • 1500 SL U – PALTRINIERI Gregorio  14.13.07 (Fabrizio Antonelli)
  • 50 SL U – ZAZZERI Lorenzo 20.84 (Paolo Palchetti)
  • 200 DO D – PANZIERA Margherita 2.00.25 (Luca Belfiore)
  • 800 SL D – QUADARELLA Simona 8.10.54 (Christian Minotti)
  • 100 FA U – LAMBERTI Michele  49.79 (Giorgio Lamberti)
  • 50 DO U – LAMBERTI Michele 22.65 (Giorgio Lamberti)
  • 400 MX D – FRANCESCHI Sara 4.30.47 (Stefano Franceschi)
  • 400 SL U – CIAMPI Matteo 3.38.58 (Stefano Franceschi)
  • 4X50 SL U – ITALIA – 1.22.92
    • MIRESSI Alessandro 21.20 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 20.82 (Alberto Burlina)
    • ZAZZERI Lorenzo 20.24 (Paolo Palchetti)
    • ORSI Marco 20.66

BRONZO (6)

  • 1500 SL D – CARAMIGNOLI Martina Rita 15.37.33 (Germano Proietti)
  • 100 RA D – FANGIO Francesca 2.19,69 (Renzo Bonora)
  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto 1.52.75 (Stefano Franceschi)
  • 4X50 MX D – ITALIA 1.44.46 RI
    • SCALIA Silvia (Gianni Leoni)
    • CASTIGLIONI Arianna (Gianni Leoni)
    • DI LIDDO Elena (Raffaele Girardi)
    • DI PIETRO Silvia (Mirko Nozzolillo)
  • 200 FA D – BIANCHI Ilaria 2.05.43 (Fabrizio Bastelli)
  • 400 SL U – DE TULLIO Marco 3.38.80 (Christian Minotti)

LEGNO (2)

  • 50 DO D – Silvia Scalia 26.18 RI (Gianni Leoni)
  • ITALIA – 1.37.02
    • DI LIDDO Elena 24.61
    • DI PIETRO Silvia 23.66
    • COCCONCELLI Costanza 24.96
    • TARANTINO Chiara 23.79

PRIMATI ITALIANI 

  • SF 50 FA U – Thomas Ceccon 22.19
  • FI 50 DO D – Silvia Scalia 26.18
  • FI 200 MX U – Thomas Ceccon 1.52.49
  • FI 200 FA U – Alberto Razzetti 1.50.24
  • BA 50 FA U – Matteo Rivolta 22.47
  • FI 100 RA U – Nicolò Martinenghi 55.63
  • BA 50 DO U – Michele Lamberti 22.91
  • SF 50 DO U – Michele Lamberti 22.79
  • FI 50 DO U – Michele Lamberti 22.65
  • FI 50 DO U – Michele Lamberti 22.62 (STAFFETTA)
  • FI 4X50 MX U – ITALIA 1.30.14
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21
  • FI 4X50 MX D – ITALIA 1.44.46
    • SCALIA Silvia 26.59
    • CASTIGLIONI Arianna 29.36
    • DI LIDDO Elena 24.97
    • DI PIETRO Silvia 23.54

PRIMATI EUROPEI

  • FI 4X50 MX U – ITALIA 1.30.14
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21

PRIMATI MONDIALI

  • FI 4X50 MX U – ITALIA 1.30.14
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21

PRIMATI MONDIALI JUNIORES

  • 200 RA D –  CHIKUNOVA Evgeniia 2.16.88

PRIMATI EUROPEI JUNIORES

  • 200 RA D –  CHIKUNOVA Evgeniia 2.16.88

CAMPIONI EUROPEI KAZAN 2021

  • 400 MX D – GUNES Viktoria Zeyne (TUR) 4.30.45
  • 400 SL U – KROON Luc (NED) 3.38.33
  • 4X50 SL U – OLANDA – 1.22.89
  • 4X50 SL D – RUSSIA – 1.34.92
  • 50 SL D – SJOESTROEM Sarah (SVE) 23.12 RC
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 22.47 RC
  • 100 RA DCARRARO Martina (ITA) 1.04.01
  • 100 FA U – SZABO Szebasztian (HUN) 49.68
  • 800 SL D – KIRPICHNIKOVA Anastasia (RUS) 8.04.65
  • 4X50 MX U – ITALIA 1.30.14
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21
  • 200 DO D – TOUSSAINT Kira (OLA) 2.01.26
  • 50 SL U – SZABO Szebasztian (HUN) 20.72
  • 200 FA D – CHIMROVA Svetlana (RUS) 2.04.97
  • 100 MX D – TCHORZ Alicja (POL) 57.82
  • 1500 SL U – WELLBROCK Florian (GER) 14.09.88
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolo’  55.63
  • 4X50 MX D – RUSSIA 1.44.19
  • 200 MX U – VAZAIOS Andreas (GRE) 1.51.70
  • 100 SL D – SJOESTROEM Sarah (SWE) 51.26
  • 100 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 49.13
  • 200 RA D –  CHIKUNOVA Evgeniia 2.16.88
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto 1.50.24
  • 50 DO D –  TOUSSAINT Kira (NED) 25.79
  • 1500 SL D – KIRPICHNIKOVA Anastasia (RUS) 15.18.30 RC

FINALISTI AZZURRI

  • 400 MX D – Sara Franceschi  (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics)
  • 400 MX D – Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imola Nuoto)
  • 400 SL U – Marco De Tullio (Fiamme Oro)
  • 400 SL U – Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics)
  • 4×50 SL D – Italia
    • DI LIDDO Elena (Carabinieri / CC Aniene)
    • DI PIETRO Silvia (Carabinieri / CC Aniene)
    • COCCONCELLI Costanza (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
    • TARANTINO Chiara (Gestisport)
  • 4×50 SL U – Italia
    • MIRESSI Alessandro (Fiamme Oro / CN Torino)
    • CECCON Thomas (Fiamme Oro / Leosport)
    • ZAZZERI Lorenzo (Esercito / RN Florentia)
    • ORSI Marco (Fiamme Oro)
  • 50 DO U – Michele Lamberti (Fiamme Gialle / GAM Team)
  • 50 DO U – Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici del Nuoto VVFF Modena)
  • 100 RA D – Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika)
  • 100 RA D – Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91)
  • 800 SL D – Simona Quadarella (CC Aniene)
  • 800 SL D – Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto)
  • 100 FA U – Michele Lamberti (Fiamme Gialle / GAM Team)
  • 1500 SL U – Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto)
  • 1500 SL U – Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli)
  • 4×50 MX U – Italia
    • LAMBERTI Michele
    • MARTINENGHI Nicolo’
    • ORSI Marco
    • ZAZZERI Lorenzo
  • 200 FA D – Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imola Nuoto)
  • 200 FA D – Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91)
  • 50 SL U – Lorenzo Zazzeri (Esercito / RN Florentia)
  • 50 SL U – Marco Orsi (Fiamme Oro)
  • 100 RA U – Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
  • 100 RA U – Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto)
  • 100 MX – Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
  • 200 DO D – Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene)
  • 1500 SL D – Simona Quadarella (CC Aniene)
  • 1500 SL D – Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto)
  • 200 MX U – Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport)
  • 200 MX U – Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport)
  • 100 SL D – Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene)
  • 100 DO U – Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici del Nuoto VVFF Modena)
  • 100 DO U – Matteo Rivolta (Fiamme Oro / CC Aniene)
  • 100 DO –  Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene)
  • 200 SL U – Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics)
  • 200 SL U – Marco De Tullio (Fiamme Oro)
  • 100 FA D – Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91)
  • 100 FA D – Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene)

Gli azzurri a Glasgow  (39)

DONNE 

  • Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) Fabrizio Bastelli
  • Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto) Germano Proietti
  • Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) Cesare Casella
  • Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) Gianni Leoni
  • Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / Azzurra 91) Fabrizio Bastelli
  • Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto) Moreno Daga
  • Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene) Raffaele Girardi
  • Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene) Mirko Nozzolillo
  • Francesca Fangio (In Sport) Renzo Bonora
  • Sara Franceschi (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics) Stefano Franceschi
  • Erika Gaetani (Gestisport) Gianni Zippo
  • Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene) Luca Belfiore
  • Benedetta Pilato (CC Aniene) Vito D’Onghia
  • Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imola Nuoto) Cesare Casella
  • Simona Quadarella (CC Aniene) Christian Minotti
  • Chiara Tarantino (Gestisport) Mauro Borgia
  • Federica Toma (Gestisport) Gianni Zippo

UOMINI 

  • Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli) Fabrizio Antonelli
  • Stefano Ballo (Esercito / Time Limit)
  • Giacomo Carini (Fiamme Gialle / Canottieri Vittorino da Feltre)
  • Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport) Alberto Burlina
  • Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics) Stefano Franceschi
  • Marco De Tullio (Fiamme Oro)
  • Leonardo Deplano (CC Aniene)
  • Stefano Di Cola (Marina Militare / CC Aniene)
  • Michele Lamberti (Fiamme Gialle / GAM Team) Giorgio Lamberti
  • Nicolò Martinenghi (CC Aniene) Marco Pedoja
  • Pier Andrea Matteazzi (Esercito / In Sport)
  • Filippo Megli (Carabinieri / RN Florentia) Paolo Palchetti
  • Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino) Antonio Satta
  • Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici del Nuoto VVFF Modena) Fabrizio Bastelli
  • Marco Orsi (Fiamme Oro)
  • Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto) Fabrizio Antonelli
  • Alessandro Pinzuti (Esercito / In Sport) Marco Pedoja
  • Federico Poggio (Fiamme Azzurre / Imolanuoto) Cesare Casella
  • Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport) Stefano Franceschi
  • Matteo Rivolta (Fiamme Oro / CC Aniene)
  • Simone Sabbioni (Esercito / Pesaro Nuoto) Luca Corsetti
  • Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto) Cesare Casella
  • Lorenzo Zazzeri (Esercito / RN Florentia) Paolo Palchetti

Articoli correlati

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
Nessun articolo trovato.
  • CALENDARI E MEETING
Jacco Verhaeren: "I giovani di oggi vogliono divertirsi ... è importante interessarli"

Jacco Verhaeren: “I giovani di ogg...

Il nuovo direttore tecnico delle squadre francesi Jacco Verhaeren, tecnico olandese in carica dal settembre scorso, già CT della nazionale ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu