Kazan. Day 6. 3 Ori, 5 Argenti, 3 Bronzi e 6 Primati nazionali. Europeo concluso. Italia mai cosi vincente (35 medaglie)

Cala il sipario sulla 21esima edizione dei Campionati Europei di nuoto andati scena presso l’Aquatic Palace di Kazan nella Repubblica del Tatarstan.

La giornata odierna è stata per noi la più vincente in assoluto, 3 Ori, 5 Argenti, 3 Bronzi, 2 Legni, 1 Primato Europeo, 6 Primati nazionali e tanto entusiasmo, per una Italia che continua a crescere, che diverte e convince, la sintesi nelle parole di Gregorio Paltrinieri al termine dei Campionati “Voglio anche soffermarmi sulla squadra; in questo momento credo che siamo la nazionale più forte d’Europa, sicuramente la più completa. Non abbiamo punti deboli e i giovani sono competitivi e danno del filo da torcere ai più esperti. Sono contento di far parte di un gruppo del genere: siamo molto uniti e credo si veda anche all’esterno“.

Azzurri terzi nel medagliere per nazioni dietro a Russia e Olanda, ma l’Italia è di gran lunga il team con il maggior numero di medaglie vinte ne consegue la vittoria nella classifica a punti del Len Trophy (Best Team) in casa di una fortissima Russia.

MEDAGLIERE PER NAZIONI

Len Trophy (Best Team) Il Capitano Fabio Scozzoli – Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

LEN TROPHY

Il bottino azzurro conta 35 medaglie (10 ori, 18 Argenti, 7 Bronzi) quasi il doppio di quelle vinte nella precedente edizione da record, quella pre olimpica di Glasgow 2019, senza dimenticare le 7 medaglie di legno, molte delle quali per una manciata di centesimi potevano valere il podio continentale. Europeo di Kazan che ha registrato qualche defezione, ma nemmeno troppe se consideriamo che è stato il primo appuntamento internazionale post-olimpico, in ogni caso gli assenti avrebbero dovuto andare molto forte perchè il livello medio espresso in questa rassegna è stato piuttosto interessante a poco più di un mese dal mondiale di Abu Dhabi in dicembre, ma prima gli azzurri passeranno dal Campionato nazionale assoluto in vasca corta di Riccione a fine novembre.

La migliore prestazione tecnica femminile è quella della mezzofondista russa Anastasia Kirpichnikova nei 1500 stile libero (15.18.30), tempo che vale 999 punti, per il settore  maschile migliori ad ex aequo sono stati il bielorusso Ilya Shymanovich nei 50 rana (25.25) e l’ungherese Szebasztian Szabo nei 50 farfalla (21.75), entrambi gli atleti hanno ottenuto 1.000 punti eguagliando il precedente primato del mondo.

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

SINTESI

GIORNO 6 – Domenica 7 novembre – RISULTATI

POMERIGGIO

FINALE 100 MISTI U 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Prima gara e prima grande emozione della giornata con la straordinaria vittoria e record italiano di Marco Orsi, primo italiano sotto la barriera del minuto in questa specialità (50.95), mai in dubbio la sua vittoria. D’argento il greco Andreas Vazaios (51.72), bronzo per l’austriaco Berhnard Reitshammer (51.91). All’Aquatic Palace di Kazan echeggia il canto degli italiani per la nostra 24esima medaglia della rassegna.

Marco Orsi: “Sono andato fortissimo subito; in acqua mi sentivo alla grande, sciolto e potente. Devo ringraziare la mia società e chi ha sempre creduto in me: in primis il mio allenatore. So che non sono più giovane, ma ho dimostrato di poter dire ancora la mia, in mezzo a tutti questi giovani emergenti. Per me è una medaglia che vale tantissimo che si somma alle altre conquistate con le staffette.

PODIO 100 MX U

  • 1) ORSI Marco (ITA) 50.95 RI
  • 2) VAZAIOS Andreas (GRE) 51.72
  • 3) REITSHAMMER Bernhard (AUT) 51.91

FINALE 50 RANA U 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Qualche sbavatura tecnica di troppo ha compromesso la prestazione di Nicolò Martinenghi che non riesce a ripetere il riscontro cronometrico ottenuto in semifinale (25.37), l’azzurro sale sul podio continentale  per la medaglia di bronzo (25.54), vince il bielorusso Ilya Shymanovich (25.25) eguagliando il primato del mondo del sudafricano Cameron Va Der Burgh, d’argento il turco Emre Sakci (25.39). Splendida medaglia di legno per il trentatreenne capitano Fabio Scozzoli (25.79).

Nicolò Martinenghi: “Alla fine sono molto soddisfatto, perché è stata una finale di altissimo livello e io salgo sul podio. Non ho veramente nulla da rimproverarmi. I 50 sono una gara difficilissima, perché tanti piccoli dettagli devono incastrarsi per renderla perfetta. Esco da questo europeo con tre medaglie, un record del mondo e senza ottime per la stagione”.

Fabio Scozzoli:  “Ci sono quarti posti e quarti posti. Per me questo vale tantissimo, perché rappresenta una tappa di ripresa nella mia carriera che continuerà finché mi sentirò competitivo come in questi giorni. Sono molto motivato: ho perso quasi due anni per i problemi al gomito e credo di essere in debito con la sorte” .

PODIO 50 RANA U 

  • 1) SHYMANOVICH Ilya (BLR) 25.25 =WR
  • 2) SAKCI Emre (TUR) 25.39
  • 3) MARTINENGHI Nicolo’ 25.54
    • 4) SCOZZOLI Fabio (ITA) 25.79

FINALE 200 SL D 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Nei 200 stile libero senza azzurre in gara domina la prova l’olandese Marrit Steenbergen  (1.52.75 – 54.12).

FINALE 200 SL D

  • 1) STEENBERGEN Marrit (NED) 1.52.75
  • 2) SEEMANOVA Barbora (CZE) 1.53.58
  • 3) FAIN Katja (SLO) 1.53.88

FINALE 200 DORSO U 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Fantastica doppietta azzurra con Lorenzo Mora d’argento con il nuovo record italiano (1.49.76 – 54.05) e Michele Lamberti di bronzo con il primato personale e la conferma della sua dimensione internazionale (1.50.26 – 54.04), gli azzurri in testa alla gara fino al passaggio dei 100 metri non possono nulla sul drastico cambio ritmo imposto dal polacco Radoslaw Kawecky (1.48.46 – 54.43). Lorenzo Mora è il primo italiano a nuotare la distanza sotto il muro dell’1.50.

Lorenzo Mora: “Volevo questa medaglia con tutto me stesso. Ho dato tutto quello che avevo dentro: rabbia soprattutto, poiché la finale dei 100 non è andata come avrei voluto.  Ho disputato una finale perfetta: stasera Kawecki era imprendibile. Sono felice anche per Michele.

Michele Lamberti “Questa medaglia è quella più inaspettata: proprio non ci pensavo alla vigilia. Ormai sono entrato in un’altra dimensione, pur essendo un esordiente in Nazionale, e mi trovo benissimo in mezzo a tutti questi campioni. So che adesso viene il bello e il difficile: sono felicissimo”.

PODIO 200 DORSO U 

  • 1) KAWECKI Radoslaw (POL) 1.48.46
  • 2) MORA Lorenzo (ITA) 1.49.76 RI
  • 3) LAMBERTI Michele (ITA) 1.50.26

FINALE 400 STILE LIBERO D 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Simona Quadarella ha lottato per difendere il bronzo che le sfugge nell’ultima parte di gara, l’azzurra è quinta con 4.02.10 (2.00.56). Tripletta continentale 400, 800 e 1500 stile libero per l’atleta più titolata della Russia, Anastasia Kirpichnikova (3.59.18 – 1.58.53), regina indiscussa del mezzofondo di questa rassegna, argento per la sua connazionale Anna Egorova (4.00.52 – 1.58.83), bronzo per la tedesca Isabel Gose (4.01.37 – 2.00.09).

Simona Quadarella:  “Questo quinto posto mi perseguita. La verità è che mi sono mancati gli ultimi 50 metri e quindi un po’ di velocità. Non mi abbatto certamente; il periodo è quello che è: non posso essere al top della forma in questo periodo, considerano che mi aspetta una stagione piuttosto impegnativa”

PODIO 400 SL D

  • 1) KIRPICHNIKOVA Anastasia  (RUS)  3.59.18
  • 2) EGOROVA Anna (RUS) 4.00.52
  • 3) GOSE Isabel Marie (GER) 4.01.37
    • 5) QUADARELLA Simona   (ITA) 4.02.10

Gestione di gara

FINALE 400 MISTI U 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Ennesima prova maiuscola per il ligure Alberto Razzetti, finale d’argento con il primato italiano (4.00.34) che vale la nostra 29esima medaglia, vince il talento russo Ilya Borodin con il nuovo record del mondo juniores (3.58.83), sul terzo gradino del podio l’ungherese Hubert Kós (4.03.16). Quinta posizione con il nuovo primato personale per Pier Andrea Matteazzi (4.07.44).

Alberto Razzetti: “Un oro, un argento e un bronzo: una tripletta perfetta e che mi trasmette fiducia. Il bilancio di questi Europei è molto positivo: di più non potevo chiedere. Sono salito sul podio in tre gare su quattro e va benissimo così. Non mi voglio fermare; devo lavorare molto per correggere i miei difetti ed è ciò che farò fin da subito”

Pier Andrea Matteazzi: “La mia nuotata non paga in vasca corta. Devo sempre rilanciare la mia azione ed io sono abituato ad andare in progressione. Un quinto posto europeo è sempre un grande traguardo e uno stimolo a fare meglio”

Gestione di gara

PODIO 400 MX U 

  • 1) BORODIN Ilya (RUS) 3.58.83 WRJ/ERJ
  • 2) RAZZETTI Alberto  (ITA) 4.00.34 RI
  • 3) KOS Hubert (HUN) 4.03.16
    • 7) MATTEAZZI Pier Andrea (ITA) 4.07.44

FINALE 50 RANA D

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Arianna Castiglioni è campionessa europea dei 50 rana davanti all’azzurra primatista del mondo della specialità Benedetta Pilato, 29.66 contro 29.75, due riscontri cronometrici al di sotto dei loro standard ma oggi più che sufficientI per la doppietta sul podio continentale. Questo titolo sigla questa rassegna come la più vincente della storia del nuoto italiano. Per la sesta volta all’Acquatic Palace suona l’Inno di Mameli.

Arianna Castiglioni: “Ho ritrovato un po’ la velocità che mi è mancata in tutta la settimana. Onestamente il tempo non è granché. Avevo detto ieri che in finale contano testa e coraggio, più del crono: sono stata lucida. È un oro che mi gasa molto, perché in questi giorni ero un po’ giù di morale.

Benedetta Pilato: “Tempo alto, ma è normale. Mi manca un po’ di brillantezza. Non avevo molto di più da dare. Va benissimo l’argento e la conferma su un podio internazionale. La mia condizione non può che crescere in queste settimane. Non ho preparato questo appuntamento, ma finalizzerò la preparazione per i prossimi“.

PODIO 50 RANA D

  • 1) CASTIGLIONI Arianna (ITA) 29.66
  • 2) PILATO Benedetta   (ITA) 29.75
  • 3) GODUN Nika (RUS) 29.80

FINALE 100 STILE LIBERO U 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Gara pazzesca quella dei 100 stile libero, come previsto c’è stato il confronto fra il russo Kliment Kolesnikov (45.58 – 21.76) ed Alessandro Miressi (45.84 – 21.81), oro ed argento, il torinese sigla l’ennesimo  primato nazionale di specialità, molto buona la prova del fiorentino Lorenzo Zazzeri, medaglia di legno pregiato a soli 10 centesimi dal bronzo di Vladislav Grinev (46.06), l’artista fiorentino sigla il nuovo primato personale (46.19 – 21.80).

Alessandro Miressi: “Ho un problemino alla caviglia, che mi ha un po’ condizionato. Ho sbagliato forse qualcosa in virata, ma voglio rivedere bene la mia gara. È stata una finale di ottimo livello e non era assolutamente facile prendere la medaglia. Mi accontento di quanto fatto qui a Kazan. Ai mondiali di Abu Dhabi la condizione sarà differente”.

Lorenzo Zazzeri: “Sono passato fortissimo ai 50, ma poi mi sono piantato. Sono stanco morto e infatti ho fatto anche fatica ad uscire dall’acqua. La settimana è stata piuttosto intensa, ma ricca di soddisfazioni per me e per tutta la squadra”.

PODIO 100 SL U 

  • 1) KOLESNIKOV Kliment (RUS) 45.58
  • 2) MIRESSI Alessandro (ITA) 45.84 RI
  • 3) GRINEV Vladislav (RUS) 46.06
    • 4) ZAZZERI Lorenzo (ITA) 46.19

FINALE 50 FARFALLA 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

La capitolina Silvia Di Pietro torna sul podio continentale per la medaglia di bronzo nello sprint della farfalla (25.09) vinto a pari merito con la greca Anna Ntountounaki, vince la svedese Sarah Sjoestroem regina della velocità a Kazan, d’oro in quattro occasioni, 50,100 stile libero e 50, 100 farfalla per un recupero post operazione al braccio che può ritenersi più che soddisfacente, da sola disegna tutto il medagliere della Svezia. Argento alla sprinter olandese Maaike De Waard (24.97). 33esima medaglia azzurra.

Silvia Di Pietro: “… Ho rincorso questa nuova medaglia individuale per tanto tempo ed è finalmente arrivata. Ho passato stagioni non facili, nelle quali mi sono fermata più volte proprio nel momento in cui stavo rimettendo la testa fuori; mi sento ancora giovane e le motivazioni sono sempre le stesse. Amo questo sport e tutto ciò che mi ha sempre regalato”.

PODIO 50 FA D

  • 1) SJOESTROEM Sarah (SWE) 24.50 RC
  • 2) DE WAARD Maaike (OLA) 24.97
  • “3) DI PIETRO Silvia (ITA) – NTOUNTOUNAKI Anna (GRE) 25.09
    • 6) DI LIDDO Elena (ITA) 25.43

FINALE 800 STILE LIBERO U 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

È stato un grande spettacolo quello offerto da Gregorio Paltrinieri e dal tedesco Florian Weelbrock, un continuo tira e molla per la testa della gara che si risolve solo nello sprint finale con 5 centesimi di differenziale, questa volta vince l’azzurro con il nuovo record europeo (7.27.94), seguono Weelbrock (7.27.99) e il suo connazionale Sven Schwarz (7.33.85).

Gregorio Paltrinieri: “Mi sono fatto proprio un bel regalo e chi se l’aspettava di vincere l’oro con il record europeo, di tenere testa. a Wellbrock in questo momento e per giunta di batterlo in volata. Il tedesco le ultime volte mi aveva bastonato: mi sono preso una piccola rivincita.”

La gestione di gara

PODIO 800 STILE LIBERO U

  • 1) PALTRINIERI Gregorio  (ITA) 7.27.94 ER/RI
  • 2) WELLBROCK Florian (GER) 7.27.99
  • 3) SCHWARZ Sven (GER) 7.33.85

FINALE 4×50 MISTA mixed 

Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Italia che sfiora il titolo europeo ed il primato del mondo, azzurri d’argento con record italiano (1.36.39) alle spalle di una sorprendete Olanda (1.36.18), Russia sul terzo gradino del podio (1.35.62). Queste le ottime frazioni degli azzurri Michele Lamberti (22.72), Nicolò Martinenghi (25.13), Elena Di Liddo (25.09) e Silvia Di Pietro (23.45).

Michele Lamberti: “Per me termina qui un europeo favoloso. Non ho niente d’aggiungere. Ci tengo a dedicare i risultati a mia nonna che è scomparsa da poco e che mi ha trascinato con la sua energia”.

Nicolò Martinenghi: “Peccato perchè l’Olanda non era tanto lontana. Abbiamo chiuso alla grandissima”.

Elena Di Liddo:  “Ad un certo punto ho pensato di vincerla questa staffetta. Ho un po’ l’amaro in bocca, ma poi riflettendoci è un argento pesante e bello”.

Silvia Di Pietro: “Un’altra medaglia che certifica la nostra forza. Siamo stati tutti bravissimi”. E’ l’ultima medaglia della rassegna dei record!

PODIO 4X50 MX Mixed

  • 1) OLANDA 1.36.18 WR
  • 2) ITALIA 1.36.39 RI
    • LAMBERTI Michele 22.72
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.13
    • DI LIDDO Elena 25.09
    • DI PIETRO Silvia 23.45
  • 3) RUSSIA 1.36.42

MATTINO

  • 400 MX U – 3) Razzetti 4.08.80 Q, 6) Matteazzi 4.10.17 Q
  • 400 SL D – 3) Quadarella 4.03.67 Q
  • 4×50 MX mixed – 4) Italia 1.39,.65 Q
    • RIVOLTA Matteo 23.39
    • PINZUTI Alessandro 26.03
    • COCCONCELLI Costanza 25.94
    • TARANTINO Chiara 24.29

Riferimenti

MEDAGLIERE ITALIA (35)

ORO (7)

  • 800 SL U –  PALTRINIERI Gregorio 7.27.94 (Fabrizio Antonelli) ER/RI
  • 50 RA D – CASTIGLIONI Arianna 29.66 (Gianni Leoni)
  • 100 MX U – ORSI Marco (ITA) 50.95 RI (Roberto Odaldi)
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto 1.50.24 RI (Stefano Franceschi)
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolo’  55.63 (Marco Pedoja)
  • 100 RA D – CARRARO Martina 1.04.01 (Cesare Casella)
  • 4×50 MX U – ITALIA 1.30.14 WR-ER-RI
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI (Giorgio Lamberti)
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14 (Marco Pedoja)
    • ORSI Marco 22.17 (Roberto Odaldi)
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21 (Paolo Palchetti)

ARGENTO (18)

  • 4×50 MX mixed 2) ITALIA 1.36.39 RI
    • LAMBERTI Michele 22.72 (Giorgio Lamberti)
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.13 (Marco Pedoja)
    • DI LIDDO Elena 25.09 (Raffaele Girardi)
    • DI PIETRO Silvia 23.45 (Mirko Nozzolillo)
  • 50 RA D – PILATO Benedetta 29.75 (Vito D’Onghia)
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro 45.84 (Antonio Satta)
  • 400 MX U – RAZZETTI Alberto  4.00.34 RI (Stefano Franceschi)
  • 200 DO U – MORA Lorenzo 1.49.76 RI (Fabrizio Bastelli)
  • 4×50 SL Mixed – ITALIA 1.29.40
    • MIRESSI Alessandro 21.33 (Antonio Satta)
    • ZAZZERI Lorenzo 20.59 (Paolo Palchetti)
    • DI PIETRO Silvia 23.48 (Mirko Nozzolillo)
    • COCCONCELLI Costanza 24.00 (Fabrizio Bastelli)
  • 50 FA U – RIVOLTA Matteo 22.14 RI
  • 1500 SL D – QUADARELLA Simona  15.34.16 (Christian Minotti)
  • 200 MX U – CECCON Thomas  1.52.49 (Alberto Burlina)
  • 1500 SL U – PALTRINIERI Gregorio  14.13.07 (Fabrizio Antonelli)
  • 50 SL U – ZAZZERI Lorenzo 20.84 (Paolo Palchetti)
  • 200 DO D – PANZIERA Margherita 2.00.25 (Luca Belfiore)
  • 800 SL D – QUADARELLA Simona 8.10.54 (Christian Minotti)
  • 100 FA U – LAMBERTI Michele  49.79 (Giorgio Lamberti)
  • 50 DO U – LAMBERTI Michele 22.65 (Giorgio Lamberti)
  • 400 MX D – FRANCESCHI Sara 4.30.47 (Stefano Franceschi)
  • 400 SL U – CIAMPI Matteo 3.38.58 (Stefano Franceschi)
  • 4X50 SL U – ITALIA – 1.22.92
    • MIRESSI Alessandro 21.20 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 20.82 (Alberto Burlina)
    • ZAZZERI Lorenzo 20.24 (Paolo Palchetti)
    • ORSI Marco 20.66 (Roberto Odaldi)

BRONZO (10)

  • 50 FA D – DI PIETRO Silvia 25.09 (Mirko Nozzolillo)
  • 200 DO U – LAMBERTI Michele 1.50.26 (Giorgio Lamberti)
  • 50 RA U – MARTINENGHI Nicolo’ 25.54 (Marco Pedoja)
  • 50 FA U – CECCON Thomas 22.24 (Alberto Burlina)
  • 1500 SL D – CARAMIGNOLI Martina Rita 15.37.33 (Germano Proietti)
  • 100 RA D – FANGIO Francesca 2.19,69 (Renzo Bonora)
  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto 1.52.75 (Stefano Franceschi)
  • 4X50 MX D – ITALIA 1.44.46 RI
    • SCALIA Silvia (Gianni Leoni)
    • CASTIGLIONI Arianna (Gianni Leoni)
    • DI LIDDO Elena (Raffaele Girardi)
    • DI PIETRO Silvia (Mirko Nozzolillo)
  • 200 FA D – BIANCHI Ilaria 2.05.43 (Fabrizio Bastelli)
  • 400 SL U – DE TULLIO Marco 3.38.80 (Christian Minotti)

LEGNO (7)

  • 100 SL U – ZAZZERI Lorenzo 46.19 (Paolo Palchetti)
  • 50 RA U – SCOZZOLI Fabio  25.79 (Cesare Casella)
  • 200 MX D – COCCONCELLI Costanza  2.08.59 (Fabrizio Bastelli)
  • 200 SL D – CIAMPI Matteo 1.42.82 (Stefano Franceschi)
  • 100 FA D – DI LIDDO Elena 56.61 (Raffaele Girardi)
  • 50 DO D – Silvia Scalia 26.18 RI (Gianni Leoni)
  • ITALIA – 1.37.02
    • DI LIDDO Elena 24.61 (Raffaele Girardi)
    • DI PIETRO Silvia 23.66 (Mirko Nozzolillo)
    • COCCONCELLI Costanza 24.96 (Fabrizio Bastelli)
    • TARANTINO Chiara 23.79 (Mauro Borgia)

PRIMATI ITALIANI 

  • FI 4×50 MX mixed – ITALIA 1.36.39 RI
    • LAMBERTI Michele 22.72
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.13
    • DI LIDDO Elena 25.09
    • DI PIETRO Silvia 23.45
  • FI 800 SL U – PALTRINIERI Gregorio 7.27.94
  • FI 200 DO U – MORA Lorenzo 1.49.76
  • FI 100 SL U – MIRESSI Alessandro 45.84
  • FI 400 MX U – RAZZETTI Alberto 4.00.34
  • FI 100 MX U – ORSI Marco 50.95
  • SF 200 DO – Lorenzo Mora 1.50.17
  • SF 50 FA D – Silvia Di Pietro 25.03
  • SF 100 SL U – Alessandro Miressi 45.87
  • SF 50 RA U – Nicolò Martinenghi 25.37
  • FI 50 FA U – Matteo Rivolta 22.14
  • SF 50 FA U – Thomas Ceccon 22.19
  • FI 50 DO D – Silvia Scalia 26.18
  • FI 200 MX U – Thomas Ceccon 1.52.49
  • FI 200 FA U – Alberto Razzetti 1.50.24
  • BA 50 FA U – Matteo Rivolta 22.47
  • FI 100 RA U – Nicolò Martinenghi 55.63
  • BA 50 DO U – Michele Lamberti 22.91
  • SF 50 DO U – Michele Lamberti 22.79
  • FI 50 DO U – Michele Lamberti 22.65
  • FI 50 DO U – Michele Lamberti 22.62 (STAFFETTA)
  • FI 4X50 MX U – ITALIA 1.30.14
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21
  • FI 4X50 MX D – ITALIA 1.44.46
    • SCALIA Silvia 26.59
    • CASTIGLIONI Arianna 29.36
    • DI LIDDO Elena 24.97
    • DI PIETRO Silvia 23.54

PRIMATI EUROPEI

  • FI 4X50 MX Mixed – OLANDA 1.36.18
  • FI 800 SL U – PALTRINIERI Gregorio 7.27.94
  • FI 4X50 MX U – ITALIA 1.30.14
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21

PRIMATI MONDIALI

  • FI 4X50 MX Mixed – OLANDA 1.36.18
  • FI 4X50 MX U – ITALIA 1.30.14
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21

PRIMATI MONDIALI JUNIORES

  • 200 RA D –  CHIKUNOVA Evgeniia 2.16.88
  • 400 MX U – BORODIN Ilya (RUS) 3.58.83

PRIMATI EUROPEI JUNIORES

  • 200 RA D –  CHIKUNOVA Evgeniia 2.16.88
  • 400 MX U – BORODIN Ilya (RUS) 3.58.83

CAMPIONI EUROPEI KAZAN 2021

  • 400 MX D – GUNES Viktoria Zeyne (TUR) 4.30.45
  • 400 SL U – KROON Luc (NED) 3.38.33
  • 4X50 SL U – OLANDA – 1.22.89
  • 4X50 SL D – RUSSIA – 1.34.92
  • 50 SL D – SJOESTROEM Sarah (SVE) 23.12 RC
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 22.47 RC
  • 100 RA DCARRARO Martina (ITA) 1.04.01
  • 100 FA U – SZABO Szebasztian (HUN) 49.68
  • 800 SL D – KIRPICHNIKOVA Anastasia (RUS) 8.04.65
  • 4X50 MX U – ITALIA 1.30.14
    • LAMBERTI Michele 22.62 RI
    • MARTINENGHI Nicolo’ 25.14
    • ORSI Marco 22.17
    • ZAZZERI Lorenzo 20.21
  • 200 DO D – TOUSSAINT Kira (OLA) 2.01.26
  • 50 SL U – SZABO Szebasztian (HUN) 20.72
  • 200 FA D – CHIMROVA Svetlana (RUS) 2.04.97
  • 100 MX D – TCHORZ Alicja (POL) 57.82
  • 1500 SL U – WELLBROCK Florian (GER) 14.09.88
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolo’  55.63
  • 4X50 MX D – RUSSIA 1.44.19
  • 200 MX U – VAZAIOS Andreas (GRE) 1.51.70
  • 100 SL D – SJOESTROEM Sarah (SWE) 51.26
  • 100 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 49.13
  • 200 RA D –  CHIKUNOVA Evgeniia 2.16.88
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto 1.50.24
  • 50 DO D –  TOUSSAINT Kira (NED) 25.79
  • 1500 SL D – KIRPICHNIKOVA Anastasia (RUS) 15.18.30 RC
  • 100 DO D – TOUSSAINT Kira (OLA) 55.76
  • 200 SL U – POPOVICI David (ROM) 1.42.12
  • 100 FA D – SJOESTROEM Sarah (SWE) 55.84
  • 200 RA U – SHYMANOVICH Ilya (BLR) 2.01.73
  • 200 MX D – GORBENKO Anastasya (ISR) 2.05.17
  • 50 FA U – SZABO Szebasztian (HUN) 21.75 WR/ER
  • 4X50 SL Mixed – OLANDA 1.28.93
  • 100 MX U – ORSI Marco (ITA) 50.95 RI
  • 50 RA U – SHYMANOVICH Ilya (BLR) 25.25 =WR
  • 200 SL D – STEENBERGEN Marrit (NED) 1.52.75
  • 200 DO U – KAWECKI Radoslaw (POL) 1.48.46
  • 400 SL D –  KIRPICHNIKOVA Anastasia  (RUS)  3.59.18
  • 400 MX U – BORODIN Ilya (RUS) 3.58.83
  • 50 RA D – CASTIGLIONI Arianna (ITA) 29.66
  • 100 SL U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 45.58
  • 50 FA D – SJOESTROEM Sarah (SWE) 24.50 RC
  • 800 SL U – PALTRINIERI Gregorio 7.27.94
  • 4×50 MX mixed – OLANDA 1.36.18

FINALISTI AZZURRI

  • 400 MX D – Sara Franceschi  (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics)
  • 400 MX D – Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imola Nuoto)
  • 400 SL U – Marco De Tullio (Fiamme Oro)
  • 400 SL U – Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics)
  • 4×50 SL D – Italia
    • DI LIDDO Elena (Carabinieri / CC Aniene)
    • DI PIETRO Silvia (Carabinieri / CC Aniene)
    • COCCONCELLI Costanza (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
    • TARANTINO Chiara (Gestisport)
  • 4×50 SL U – Italia
    • MIRESSI Alessandro (Fiamme Oro / CN Torino)
    • CECCON Thomas (Fiamme Oro / Leosport)
    • ZAZZERI Lorenzo (Esercito / RN Florentia)
    • ORSI Marco (Fiamme Oro)
  • 50 DO U – Michele Lamberti (Fiamme Gialle / GAM Team)
  • 50 DO U – Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici del Nuoto VVFF Modena)
  • 100 RA D – Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika)
  • 100 RA D – Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91)
  • 800 SL D – Simona Quadarella (CC Aniene)
  • 800 SL D – Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto)
  • 100 FA U – Michele Lamberti (Fiamme Gialle / GAM Team)
  • 1500 SL U – Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto)
  • 1500 SL U – Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli)
  • 4×50 MX U – Italia
    • LAMBERTI Michele
    • MARTINENGHI Nicolo’
    • ORSI Marco
    • ZAZZERI Lorenzo
  • 200 FA D – Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imola Nuoto)
  • 200 FA D – Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91)
  • 50 SL U – Lorenzo Zazzeri (Esercito / RN Florentia)
  • 50 SL U – Marco Orsi (Fiamme Oro)
  • 100 RA U – Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
  • 100 RA U – Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto)
  • 100 MX – Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
  • 200 DO D – Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene)
  • 1500 SL D – Simona Quadarella (CC Aniene)
  • 1500 SL D – Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto)
  • 200 MX U – Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport)
  • 200 MX U – Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport)
  • 100 SL D – Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene)
  • 100 DO U – Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici del Nuoto VVFF Modena)
  • 100 DO U – Matteo Rivolta (Fiamme Oro / CC Aniene)
  • 100 DO –  Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene)
  • 200 SL U – Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics)
  • 200 SL U – Marco De Tullio (Fiamme Oro)
  • 100 FA D – Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91)
  • 100 FA D – Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene)
  • 100 MX U – Marco Orsi (Fiamme Oro)
  • 50 RA U – Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
  • 50 RA U – Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto)
  • 200 DO U – Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici del Nuoto VVFF Modena)
  • 200 DO U – Michele Lamberti (Fiamme Gialle / GAM Team)
  • 400 SL D – Simona Quadarella (CC Aniene)
  • 400 MX U – Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport)
  • 400 MX U -Pier Andrea Matteazzi (Esercito / In Sport)
  • 50 RA D –Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika)
  • 50 RA D – Benedetta Pilato (CC Aniene) 
  • 100 SL U – Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino)
  • 100 SL U – Lorenzo Zazzeri (Esercito / RN Florentia)
  • 50 FA D – Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene)
  • 50 FA D – Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene)
  • 800 SL U – Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto)
  • 4×50 MX mixed – Italia

Gli azzurri a Glasgow  (39)

DONNE 

  • Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) Fabrizio Bastelli
  • Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto) Germano Proietti
  • Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) Cesare Casella
  • Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) Gianni Leoni
  • Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / Azzurra 91) Fabrizio Bastelli
  • Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto) Moreno Daga
  • Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene) Raffaele Girardi
  • Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene) Mirko Nozzolillo
  • Francesca Fangio (In Sport) Renzo Bonora
  • Sara Franceschi (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics) Stefano Franceschi
  • Erika Gaetani (Gestisport) Gianni Zippo
  • Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene) Luca Belfiore
  • Benedetta Pilato (CC Aniene) Vito D’Onghia
  • Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imola Nuoto) Cesare Casella
  • Simona Quadarella (CC Aniene) Christian Minotti
  • Chiara Tarantino (Gestisport) Mauro Borgia
  • Federica Toma (Gestisport) Gianni Zippo

UOMINI 

  • Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli) Fabrizio Antonelli
  • Giacomo Carini (Fiamme Gialle / Canottieri Vittorino da Feltre)
  • Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport) Alberto Burlina
  • Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics) Stefano Franceschi
  • Marco De Tullio (Fiamme Oro)
  • Leonardo Deplano (CC Aniene)
  • Stefano Di Cola (Marina Militare / CC Aniene)
  • Michele Lamberti (Fiamme Gialle / GAM Team) Giorgio Lamberti
  • Nicolò Martinenghi (CC Aniene) Marco Pedoja
  • Pier Andrea Matteazzi (Esercito / In Sport) Federico Benda
  • Filippo Megli (Carabinieri / RN Florentia) Paolo Palchetti
  • Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino) Antonio Satta
  • Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici del Nuoto VVFF Modena) Fabrizio Bastelli
  • Marco Orsi (Fiamme Oro) Roberto Odaldi
  • Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto) Fabrizio Antonelli
  • Alessandro Pinzuti (Esercito / In Sport) Marco Pedoja
  • Federico Poggio (Fiamme Azzurre / Imolanuoto) Cesare Casella
  • Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport) Stefano Franceschi
  • Matteo Rivolta (Fiamme Oro / CC Aniene)
  • Simone Sabbioni (Esercito / Pesaro Nuoto) Luca Corsetti
  • Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto) Cesare Casella
  • Lorenzo Zazzeri (Esercito / RN Florentia) Paolo Palchetti

Articoli correlati

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING

4° Meeting Happy Christmas

Poggibonsi
23-12-21

IX Trofeo dell’Epifania

Cortona/Poggibonsi
04-01-22
Ilaria Cusinato e Matteo Giunta: una nuova guida per l'atleta veneta

Ilaria Cusinato e Matteo Giunta: una nuo...

Cambio di guida per l'atleta veneta. Ilaria Cusinato avrà un nuovo allenatore, e non un tecnico qualsiasi: Matteo Giunta. L'azzurra, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu