Doha. Day 4. Italia tre volte sul podio mondiale. D’argento Nicolò Martinenghi e Alberto Razzetti. Bronzo e terzo Pass olimpico per il “Capitano” Paltrinieri

Conclusa la quarta  giornata di gare dei XXI Campionati del mondo in svolgimento presso l’Hamad Aquatic Center di Doha.

Quarta giornata di gare rilevante per il nuoto azzurro; 2 argenti, 1 bronzo con pass olimpico, una nuova carta olimpica per le staffette azzurre e due nuove finali individuali conquistate. Italia quinta nel medagliere con ancora diverse specialità che potrebbero regalarci riscontri e piazzamenti importanti.

GIORNO 4  – Mercoledì 14 FEBBRAIO

FINALI

800 STILE LIBERO UOMINI 

Elijah Winnington of Australia, silver, Daniel Wiffen of Ireland, gold, Gregorio Paltrinieri of Italy, bronze attend the medal ceremony of the swimming 800m Freestyle Men Final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 14, 2024. Threadsdeepbluemediaphoto

 

IL CAPITANO. Il nostro “Capitano” Gregorio Paltrinieri dimostra per l’ennesima volta tutto il suo talento agonistico andando a prendersi dalla corsia 1 un bronzo mondiale quasi d’argento con il tempo di 7.42.98, conquista dunque il suo terzo pass olimpico dopo quelli ottenuti nei 1500 e nella 10 km. Vince l’irlandese primatista europeo  Daniel Wiffen con il tempo di 7.40.94, seconda piazza per l’australiano Elijah Winnington che proprio al touch finale – per soli tre centesimi di secondo – sottrae l’argento dalle mani del nostro Paltrinieri posizionato al lato opposto della vasca.  Dopo l’ottima prestazione siglata nelle batterie   il giovane Luca De Tullio, partito dalla corsia quattro con il miglior crono delle qualifiche (7.46.52), chiude la finale in settima posizione con il tempo di 7.49.29.

Gregorio Paltrinieri: “Faccio le gare per vincere, però nell’ultimo cento non ne avevo più ed ho cercato di difendere la seconda posizione. Daniel Wiffen è molto forte e Winninngton alla otto non riuscivo a vederlo. Un po’ di sfortuna per la medaglia, però è stata una bella gara. Una volta ci sarei rimasto peggio, adesso vado più alla caccia di emozioni positive. Finalmente le ho trovate e non è sempre così, anzi è sempre più difficile. Può essere argento, può essere bronzo, però hai provato belle sensazioni. Quando faccio una gara del genere mi sento veramente vivo in pieno. E’ stato bello partire forte, faticare in mezzo, morire e vedere gli altri che risalivano. E’ una cosa che mi piace fare; mi piace gareggiare in generale.

PODIO

  • 1) WIFFEN Daniel (IRL) 7.40.94
  • 2) WINNINGTON Elijah (AUS) 7.42.95
  • 3) PALTRINIERI Gregorio (ITA) 7.42.98
    • 7) DE TULLIO Luca (ITA)  7.49.29

LA GESTIONE DI GARA 

 

200 STILE LIBERO DONNE

Siobhan Bernadette Haughey, gold, Erika Fairweather of New Zealand, silver, Brianna Thorsell of Australia, bronze show medals after competing in the swimming 200m Freestyle Women Final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 14, 2024. Threadsdeepbluemediaphoto

 

Titolo mondiale per l’honkoghese Siobhan Bernadette Haughey con il tempo di 1.54.89, in attesa di trovare qualche esponente azzurra che possa rappresentarci in  questa distanza che ha regalato all’Italia oltre un decennio di grandi soddisfazioni con Federica Pellegrini. Domani saremo al via con la 4×200 femminile per testare il nostro valore in questa specialità.

PODIO

  • 1) HAUGHEY Siobhan Bernadette (HKG) – 1:54.89
  • 2) FAIRWEATHER Erika (NZL) – 1:55.77
  • 3) THROSSELL Brianna (AUS) – 1:56.00

200 FARFALLA UOMINI 

Alberto Razzetti of Italy, silver, Tomoru Honda of Japan, gold, Martin Espernberger of Austria, bronze show the medals after competing in the swimming 200m Butterfly Men Final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 14, 2024. Threadsdeepbluemediaphoto

 

LO STAKANOVISTA LIGURE. Strepitosa prestazione del ligure Alberto Razzetti, argento mondiale con pass olimpico, primo titolo iridato in questa distanza con il nuovo primato personale (1.54.65), chiude la finale odierna alle spalle del giapponese Tomoru Honda (1.53.88), prestazione di assoluto rilievo che pone il nostro portacolori nell’elitè mondiale della specialità per un sogno a cinque cerchi che potrebbe andare oltre la qualificazione per i Giochi di Parigi 2024. Lo stakanovista azzurro, allenato a Livorno da Stefano Franceschi, torna in acqua poco dopo per guadagnare la finale dei 200 misti di domani in cerca dell’ennesimo podio mondiale.

 Alberto Razzetti: “E’ valsa la pena fare fatica questi giorni. E’ una medaglia pesante. Sono contento dei 200 farfalla ovviamente, ma anche dell’altra gara, dove comunque non era scontato entrare in finale. Argento molto importante, la prima medaglia mondiale in vasca lunga e sicuramente un bel passo in avanti. Era l’obiettivo che avevo da tempo e sapevo che questo era il momento giusto per provarci. Sapevo di potermela giocare. Ho provato a stare con Honda fino alla fine, poi lui ha avuto più energia, pero sono davvero contento. Ho migliorato il personale, ho conquistato un argento, direi che oggi è perfetto così. Domani c’è un’altra finale e cercherò di giocarmela, di divertirmi. Non ho ancora visto i tempi degli altri. Ci penseremo più tardi, ora mi godo la medaglia”.

La gestione di gara

PODIO

  • 1) HONDA Tomoru (JPN): 1:53.88
  • 2) RAZZETTI Alberto (ITA): 1:54.65
  • 3) ESPERNBERGER Martin (AUT): 1:55.16

50 RANA UOMINI 

Nicolo’ Martinenghi of Italy, silver, Sam Williamson of Australia, gold, Nic Fink of United States of America, bronze show the medals after competing in the swimming 50m Breaststroke Men Final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 14, 2024. • Threadsdeepbluemediaphoto

 

GARANZIA MARTINENGHI. Dopo l’argento nei 100 rana Nicolò Martinenghi (24) bissa il secondo gradino del podio sulla prova sprint della specialità con un tempo molto vicino al suo primato personale (26.39), vince  – per soli sette centesimi di secondo –  l’australiano Samuel Williamson (26.32) grazie ad un finale di gara davvero strepitoso. L’azzurro allenato da Marco Pedoja dimostra di saper gestire ed orientare sempre meglio la pressione di gara, anche quando le condizioni non sono delle migliori. Nella medesima finale sesta piazza per il ventenne Simone Cerasuolo con 26.93.

“Perdere un 50 con 26”3 è qualcosa di bello e assurdo contemporaneamente. C’ho sperato, stavo veramente bene. Non ho pensato mai alla gara in tutta la giornata, anche sul blocco ero molto rilassato, ero senza pensieri e mi sono detto ‘so quello che devo fare’. E’ uno dei miei miglior cinquanta, quindi non posso nascondere che rosico un po’. A forza di raccattare i centesimi lasciati in giro questi anni nei 50 diventerò milionario. Bellissima gara, comunque, l’australiano Sam Williamson è andato davvero forte, il livello si è alzato tantissimo. Non sembra ma sono contento perché mi porto a casa un 50 migliore rispetto al cento. Quindi con tanta felicità addosso”.

PODIO

  • 1) WILLIAMSON Sam (AUS) 26.32
  • 2) MARTINENGHI Nicolo (ITA) 26.39
  • 3) FINK Nic (USA) 26.49
    • 6) CERASUOLO Simone 26.93

4X100 MISTA Mixed

Team United States of America shows the gold medal after competing in the swimming 4X100 Medley Mixed Final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 14, 2024. Threadsdeepbluemediaphoto

 

Gli Stati Uniti dominano la prova davanti all’Australia. Sesta piazza per l’Italia che guadagna una nuova carta olimpica per le staffette.

PODIO

  • 1) STATI UNITI 3.40.22
  • 2) AUSTRALIA 3.43.12
  • 3) GRAN BRETAGNA 3.45.09
    • 6) ITALIA 3.47.29
      • LAMBERTI Michele 54.48
      • MARTINENGHI Nicolo 58.21
      • D’INNOCENZO Giulia 1.00.22
      • TARANTINO Chiara 54.38

SEMIFINALI

Buona prova per gli azzurri impegnati nei 100 stile libero; Alessandro Miressi sigla il secondo crono delle semifinali alle spalle del neo primatista del mondo cinese Pan Zhanle, il so compagno nella staffetta veloce Manuel Frigo, nonostante una prestazione una più che buona da primato personale  (48.25),  resta il primo degli esclusi dalla finale mondiale. Nona piazza a parimerito e uno spareggio perso è l’estrema sintesi dello sprint del dorso dell’azzurra Costanza Cocconcelli.

  • 100 SL U – 2) Alessandro Miressi Q – 9) Manuel Frigo 28.25 R1
  • 50 DO D – 9) Costanza Cocconcelli 28.14 – SPAREGGIO 28.24
  • 200 FA D – 1) BACH Helena Rosendahl (NED) 2.07.45
  • 200 MX U – 5) Alberto Razzetti 1.58.21 Q

BATTERIE

  • 50 DO D – 8) Cocconcelli 28.28 Q
  • 100 SL U – 2) Miressi 47.88 Q, 10) Frigo 48.65 Q
  • 200 MX U – 9) Razzetti 2.00.14 Q
  • 200 FA D – 1) BACH Helena Rosendahl (DEN) 2.09.21
  • 4X100 MX Mixed – 8) Italia 3.47.65 Q
    • Lamberti Michele 54.12
    • Viberti Ludovico Blu Art 59.63
    • Giulia D’Innocenzo 59.45
    • Chiara Tarantino 54.45

Flash dalle batterie

Il piemontese Alessandro Miressi e il veneto Manuel Frigo passano agevolmente il turno eliminatorio dei 100 stile libero con il secondo e decimo crono. Prosegue anche lo sprint del dorso di Costanza Cocconcelli, l’azzurra è ottava al termine delle qualifiche. Con una gestione certosina dello sforzo Alberto Razzetti si qualifica per il turno pomeridiano dei 200 misti, in programma dopo la finale dei 200 farfalla. Gli azzurri della 4×100 mista mixed accedono alla finale pomeridiana con l’ultimo tempo utile.

Costanza Cocconcelli: “Sono piacevolmente sorpresa dal tempo, vicino al mio migliore ed è stata fatto al mattino. È una buona occasione per provare ad entrare in finale.

Alessandro Miressi: La gara stamattina ci sta, oggi pomeriggio occorre andare più forte. Siamo tutti li, ma in semifinale sarà una gara diversa, il minimo errore ti esclude dalla finale.

Manuel Frigo: Meglio della staffetta, in semifinale qualcosa in meno si può fare. Il pensiero è fisso a Parigi.

Alberto Razzetti: “Ho cercato di arrivare fra i primi quattro in batteria facendo meno fatica possibile nuotando intorno ai due minuti. Sarà una bella gara stasera, siamo tutti molto vicini”. 

Lamberti Michele: “Ci siamo riusciti per un pelo. la mia prestazione non è stata ottima, ho fatto più fatica del previsto nel ritorno.

Viberti Ludovico Blu Art: “L’obbiettivo era quello di centrare la finale. Sono abbastanza contento della prestazione, una bella occasione per gareggiare di nuovo.

Giulia D’Innocenzo: “Sono soddisfatta per la squadra. Mi dispiace per la mia frazione, volevo dare un contributo migliore”.

Chiara Tarantino: “Mi è mancato qualcosa nel ritorno.”

LINK UTILI

il programma di domani

GIORNO 5  – Giovedì 15 FEBBRAIO

Inizio gare – 07:30  (ora italiana)

  • 100 SL D – Tarantino
  • 200 DO U – Mora
  • 200 RA D – Fangio, Framceschi
  • 200 RA D –
  • 4X200 SL D – Italia

FINALI e Semifinali

17.00 – 18:30 (ora italiana)

  • 200 FARFALLA DONNE
  • 100 SL D
  • 100 STILE LIBERO UOMINI – Alessandro Miressi
  • 50 DORSO DONNE
  • 200 RA U
  • 200 MISTI UOMINI – Alberto Razzetti
  • 200 RA D
  • 200 DO U
  • 4X200 STILE LIBERO DONNE

CAMPIONI DEL MONDO

  • 800 SL U – WIFFEN Daniel (IRL) 7.40.94
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan Bernadette (HKG) – 1:54.89
  • 200 FA U – HONDA Tomoru (JPN): 1:53.88
  • 50 RA U – WILLIAMSON Sam (AUS) 26.32
  • 100 DO U –  ARMSTRONG Hunter (USA) – 52.68
  • 100 DO D – CURZAN Claire (USA) – 58.29
  • 100 RA D – TANG Qianting (CHN) – 1:05.27
  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona (ITA) – 15:46.99
  • 200 SL U – HWANG Sunwoo (KOR): 1:44.75
  • 200 MX D –  Kate DOUGLASS (USA) – 2:07.05
  • 50 FA U –  MATOS RIBEIRO Diogo (POR) – 22.97
  • 100 FA D – KOHLER Angelina (GER) – 56.28
  • 100 RA U – FINK Nic (USA) – 58.57
  • 400 SL U – KIM Woomin (KOR) 3.42.71
  • 400 SL D – FAIRWEATHER Erika (NZL) 3.59.44
  • 4X100 MX mixed – STATI UNITI 3.40.22
  • 4X100 SL D –  OLANDA 3.36.61
  • 4X100 SL U –  CINA 3.11.08

PRIMATI DEL MONDO

  • 100 SL U – ZHALE Pan 46.80 (1a staffetta)

MEDAGLIE AZZURRE 

ORO (1)

  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona- 15:46.99 (Christian Minotti)

ARGENTO (4)

  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto 1:54.65 (Stefano Franceschi)
  • 50 RA U –  MARTINENGHI Nicolo  26.39 (Marco Pedoja)
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolò 58.84 (Marco Pedoja)
  • 4X100 SL U – ITALIA 3.12.08
    • MIRESSI Alessandro 47.90 (Antonio Satta)
    • ZAZZERI Lorenzo 47.99 (Paolo Palchetti )
    • CONTE BONIN Paolo 47.83 (Claudio Rossetto)
    • FRIGO Manuel 48.36 (Claudio Rossetto)

BRONZO (1)

800 SL U – PALTRINIERI Gregorio 7.42.98

FINALI AZZURRE (11)

  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro
  • 50 RA U – 2) MARTINENGHI Nicolò 26.39
  • 50 RA U – 6) CERASUOLO Simone 26.93
  • 200 FA U – 2) RAZZETTI Alberto 1.54.65
  • 800 SL U – 3) PALTRINIERI Gregorio 7.42.98
  • 800 SL U – DE TULLIO LUCA 7.46
  • 1500 SL D –  1) QUADARELLA Simona- 15:46.99
  • 100 RA U – 2) MARTINENGHI Nicolò 58.84
  • 4X100 MX mixed – 6) ITALIA 3.47.29
    • LAMBERTI Michele 54.48
    • MARTINENGHI Nicolo 58.21
    • D’INNOCENZO Giulia 1.00.22
    • TARANTINO Chiara 54.38
  • 4X100 SL U – 5) ITALIA 3.38.67
    • TARANTINO Chiara 54.60
    • MORINI Sofia 54.49
    • MENICUCCI Emma Virginia 54.95
    • COCCONCELLI Costanza 54.63
  • 4X100 SL U  – 2) ITALIA 3.12.08
    • MIRESSI Alessandro 47.90
    • ZAZZERI Lorenzo 47.99
    • CONTE BONIN Paolo 47.83
    • FRIGO Manuel 48.36

PASS OLIMPICO (3)

  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolò
  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona-
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto

CARTA OLIMPICA (2)

  • 4X100 STILE LIBERO DONNE
  • 4×100 MISTA mixed

ITALNUOTO A DOHA

MASCHI (20)
Federico Burdisso (Esercito / Aurelia Nuoto)
Simone Cerasuolo (Fiamme Oro / Imolanuoto)
Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics)
Paolo Conte Bonin (Fiamme Oro / Team Veneto)
Luca De Tullio (Fiamme Oro / CC Aniene)
Marco De Tullio (CC Aniene)
Leonardo Deplano (Carabinieri / CC Aniene)
Stefano Di Cola (Marina Militare / CC Aniene)
Manuel Frigo (Fiamme Oro / Team Veneto)
Michele Lamberti (Fiamme Gialle / Gam Brescia)
Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
Filippo Megli (Carabinieri / RN Florentia)
Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino)
Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici Nuoto Modena)
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto)
Alessandro Ragaini (Carabinieri / Team Marche)
Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport)
Giammarco Sansone (SC Nuoto Firenze)
Ludovico Blu Art Viberti (CN Torino)
Lorenzo Zazzeri (Esercito/RN Florentia)

FEMMINE (14)
Anita Bottazzo (Fiamme Gialle / Imolanuoto)
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika)
Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
Giulia D’Innocenzo (Carabinieri / CC Aniene)
Francesca Fangio (Esercito / In Sport)
Sara Franceschi (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics)
Sonia Laquintana (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
Emma Virginia Menicucci (Esercito / CC Aniene)
Sofia Morini (Esercito / Azzurra 91)
Francesca Pasquino (In Sport)
Benedetta Pilato (Fiamme Oro / CC Aniene)
Simona Quadarella (CC Aniene)
Giulia Ramatelli (CS Esercito / Aurelia Nuoto)
Chiara Tarantino (Fiamme Gialle / In Sport)

STAFF TECNICO

Direttore tecnico Cesare Butini; tecnici Fabrizio Antonelli, Cesare Casella, Stefano Franceschi, Sandra Michelini, Christian Minotti, Paolo Palchetti, Marco Pedoja, Claudio Rossetto e Antonio Satta; medico Tiziana Balducci; fisioterapisti Stefano Amirante, Alessandro Del Piero e Giuseppe Mondì.

Articoli correlati

 

 

ASCA World Clinic 2024

Orlando (USA)
04-09-24
Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative