Aquatics Integrity Unit. Indagine sulla federnuoto russa per violazione delle restrizioni.

Aquatics Integrity Unit (fonte swiswam) pare abbia avviato un’indagine nei confronti della Federnuoto russa in seguito alla violazione delle restrizioni imposte da World Aquatics a Russia e Bielorussia per la partecipazione alle competizioni internazionali  in seguito al conflitto in Ucraina.

Tali violazioni sono avvenute nel corso del Trofeo  internazionale “Swim Wars” tenutosi nella città di Banja Luka dal 27 al 28 aprile con organizzazione a cura della federnuoto della Bosnia-Erzegovina, nazione affiliata a World Aquatics che a sua volta potrebbe subire delle conseguenze come organizzatore e ospitante.

Durante lo svolgimento della competizione e delle premiazioni di Banja Luka, gli atleti russi indossavano le divise della nazionale e rilasciavano dichiarazioni alla stampa contravvenendo alle regole imposte dalla federnuoto internazionale.

Russia sotto i riflettori anche di Wada per quanto riguarda la conformità dell’agenzia nazionale antidoping RUSADA, dell’altro ieri il comunicato stampa di riconosciuta non conformità della Tunisia nella quale l’agenzia mondiale ricordava la situazione di monitoraggio delle agenzie nazionale dell’Angola ed appunto della Russia.

Qui sotto i video che confermano le violazioni.

Articoli correlati

Sara Curtis: "Sorridere è una buona medicina. Mi fido di Thomas, ma soprattutto lui si fida di me."

Sara Curtis: “Sorridere è una buona medi...

Il sorriso è il suo biglietto da visita. Per Sara Curtis si tratta di una stagione che sta evolvendo in ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative