Canada e Australia non parteciperanno alle Olimpiadi

Canada e Australia non invieranno atleti alle Olimpiadi di Tokyo a causa dei rischi associati alla pandemia di coronavirus. Lo hanno dichiarato i due Comitati olimpici in note separate, chiedendo un rinvio al 2021.

“Pur riconoscendo le difficoltà connesse a un rinvio, riteniamo che nulla sia più importante della salute e sicurezza dei nostri atleti e della comunità globale” scrive per primo il Comitato olimpico e paralimpico canadese “non è solo una questione di salute degli sportivi, è una questione di salute pubblica”.

Il Consiglio direttivo del Comitato olimpico australiano, riunitosi in teleconferenza, ha stabilito all’unanimità che date le circostanze non può essere predisposta una rappresentativa per i Giochi. “I nostri atleti devono dare la precedenza alla salute loro e di chi li circonda, e poter stare con le loro famiglie. È chiaro che i Giochi non si potranno svolgere nel mese di luglio, dichiara il capodelegazione per Tokyo Ian Chesterman “i nostri ragazzi sono stati straordinari nella loro attitudine ad allenarsi e prepararsi, ma lo stress e l’incertezza sono per loro estremamente logoranti”

Comunicato ufficiale Canada [ENG]

Comunicato ufficiale Australia [ENG]

Correlati:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Sharon Van Rouwendaal si racconta in un'intervista

Sharon Van Rouwendaal si racconta in un&...

In un'intervista, Sharon Van Rouwendaal racconta le difficoltà nell'essere "la favorita". Dopo il titolo olimpico nella 10 km, vinto nella ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu