La tabella di marcia di USA Swimming

Mentre il mondo del nuoto è concentrato nello studio e nell’applicabilità delle linee guida per la ripresa gli allenamenti e la riapertura delle piscine, USA Swimming è già impegnata a ipotizzare una roadmap per la ripresa anche delle competizioni, a sottolineare il pragmatismo del sistema sportivo a stelle e strisce in cui la competizione regna sempre sovrana.

Usa Swimming ha rivisto parte dell’autonomia dei comitati federali locali (LSC) che fino al 30 giugno non potranno più organizzare competizioni senza il via libera della federnuoto centrale, scelta adottata per restituire uniformità a livello nazionale attraverso un orientamento unico, evitando cosi che qualcuno possa agire da solo e fuori controllo in periodo di pandemia. La volontà federale è quella di svolgere tutti insieme un ruolo positivo per la comunità del nuoto, ma sempre nel rispetto della salute pubblica.

Dunque, dopo aver pubblicato le linee guida per la ripresa degli allenamentiillustrato il piano di risanamento dei club, i vertici della federnuoto americana stanno lavorando alle prime ipotesi di ripresa delle competizioni per il prossimo trimestre, nel pieno rispetto delle regole imposte a livello locale, statale e federale.

GIUGNO

Il ritorno all’allenamento è il nostro obiettivo principale. Quando gli atleti saranno pronti invitiamo la promozione della competizione ed il confronto in allenamento, rendendo la gara una parte divertente della ripresa degli allenamenti.  Che tu stia gareggiando per 15 metri o nella tua gara preferita divertiti e sfrutta l’opportunità per creare situazioni positive.

LUGLIO

L’obiettivo è quello di tornare a piccole competizioni come incontri interni al club, confronti virtuali e dual meet fra realtà locali. Questi confronti possono essere organizzati per fasce d’età, per tipologia di specialità ed utilizzando anche la tecnologia.

AGOSTO

USA Swimming sta provando a strutturare e pianificare per agosto una serie di incontri a livello regionale per contenere gli spostamenti degli atleti. Sappiamo che ci sono ancora diverse sfide da superare per far sì che questi incontri diventino realtà, ma dobbiamo avere tutti un piano B e un piano C per le competizioni di questa estate.

 

Documentazione USA Swimming

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la FINP verso Tokyo

Riccardo Vernole per Nuotopuntocom: la F...

A margine del Campionato italiano in acque libere FINP di Alghero (Freedom in water), abbiamo incontrato ed intervistato il Commissario ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu