ROMA 2022. Giorno 5. Doppietta 1500 stile libero. Trionfo d’Oro per Simona Quadarella, bronzo Caramignoli. Carraro e Ceccon d’argento. RI Di Pietro nei 50 stile libero (24.72) e Ceccon nei 50 dorso (24.40)

Si conclude una quinta ed intensa giornata di gare. Oggi per l’Italia 1 oro, 2 argenti, 1 bronzo, 2 legni e 2 primati nazionali. Italia sempre in testa al medagliere a quota 21 medaglie a due giornate dal termine dell’Europeo.

Segue il report della giornata con tutti i risultati degli azzurri.

Highlights della quarta giornata.

GIORNO 5 – lunedì 15 agosto – RISULTATI

FINALI

100 FARFALLA DONNE

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM

La svedese Louise Hansson vince la finale con il tempo di 56.66, argento per la vice campionessa del mondo francese Marie Wattel (56.80), bronzo alla giovane bosnìaca-erzegòvina Lana Pudar (16), quinta piazza per la nostra Ilaria Bianchi  (58.34).

Ilaria Bianchi: “Un pò me lo aspettavo, era difficile fare meglio di questo quinto posto”.

PODIO

  • 1) Louise Hansson (SWE) 56.66
  • 2) Marie Wattel (FRA) 56.80
  • 3) Lana Pudar (BIH) 57.27
    • 6) Ilaria Bianchi (ITA) 58.34

200 STILE LIBERO UOMINI

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM

Torna in vasca la stella dell’Europeo David Popovici che dopo il primato del mondo nei 100 stile libero vince anche sulla doppia distanza siglando il nuovo record del mondo juniores (1.42.97) e la miglior prestazione mondiale di ogni epoca in tessuto. Niente medaglie per gli azzurri in gara, Marco De Tullio è quarto in 1.46.37 e Stefano di Cola sesto con 1.46.74. Sul podio con il fuoriclasse rumeno salgono lo svizzero Antonio Djakovic (1.45.60) e l’austriaco Felix Auboeck (1.45.89).

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM

Marco De Tullio: “Ho nuotato male la gara, Peccato perchè il bronzo era alla mia portata, sono comunque soddisfatto perchè mi sento bene in vista dei 400 stile libero.

Stefano di Cola:  “Ho nuotato molto peggio rispetto a ieri, forse sono passato un pò troppo forte. Non ho nulla da rimproverarmi. E’ stata una stagione lunga e le energie rimaste sono poche.

PODIO

  • 1) David Popovici (ROU) 1.42.97 WJ- EJ- CR
  • 2) Antonio Djakovic (SUI) 1.45.60
  • 3) Felix Auboeck (AUT) 1.45.89
    • 4) Marco De Tullio (ITA) 1.46.37
    • 6) Stefano Di Cola (ITA) 1.46.74

200 RANA DONNE

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM

Sul podio per uno straordinario e storico argento continentale sale la ligure Martina Carraro (2.23.64) a soli 37 centesimi dal titolo europeo vinto dalla svizzera che si allena in Italia Lisa Mamiè (2.23.27), chiude il podio la lituana Kotryna Teterevkova (2.24.16). Fuori dal gioco per le medaglie l’azzurra Francesca Fangio, sesta con 2.26.79. Movimento svizzero in forte ascesa con diversi atleti di livello internazionale.

Martina Carraro: “Ho dato tutto, non è bastato per l’oro, ci ho creduto, posso solo che essere contenta. Anche senza i chilometri degli anni scorsi sulle braccia mi sono preso questa medaglia con il cuore. L’agonista che è in me avrebbe potuto anche vincere, non me lo aspettavo, possa andare dormire felice. Ero arrabbiata per i 100 rana e la mancata qualificazione in semifinale. I 200 ultimamente mi vengono benissimo: non so se è una casualità, oppure il fatto che li affronti senza troppi patemi. Nel 2009 ero ai mondiali di Roma e ho disputato solo i 50 rana; all’epoca non avrei mai pensato di diventare competitiva anche nei 200. Post premiazione: Abbiamo fatto altre scelte quest’anno per dedicarci alla nostra vita senza però smettere di nuotare, e lo rifarei altre mille volte. Sono emozionata, vivere questa cosa qua, wow!

Francesca Fangio: “Non so cosa mi sia capitato, succede.”.

PODIO

  • 1) Lisa Mamie (SUI) 2.23.27
  • 2) Martina Carraro (ITA) 2.23.64
  • 3) Kotryna Teterevkova (LTU) 2.24.16
    • 6) Francesca Fangio (ITA) 2.26.79

50 DORSO UOMINI

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM

Per soli 4 centesimi di secondo il veneto Thomas Ceccon vede sfuggirgli il titolo continentale, l’azzurro realizza però il nuovo primato italiano nonostante un arrivo incerto ed il tempo di reazione più lento del parterre, aspetto molto incoraggiante in vista della prova sulla doppia distanza di domani. Vince il greco Apostolos Cristhou, 24.36 contro 24.40, sul podio per il bronzo sale il tedesco Ole Braunschweig (24.68). Ottima quinta piazza per l’azzurro Michele Lamberti (24.85).

Thomas Ceccon: “Mi sentivo molto bene in acqua, ho sbagliato l’arrivo, sono arrivato male, non so se ci stava un’altra bracciata, bravo lui, ho migliorato il mio che non mi aspettavo, in vista di domani è un buon segno”. Post premiazione: Ho fatto un tempo che non mi aspettavo di fare, domani è un’altra gara, lo stato di forma dal primo all’ultimo giorno cambia, man mano che le gare vengono svolte dovrei stare meglio, oggi volevo vincere, è andata cosi.

Michele Lamberti: “Sono soddisfatto, ho dato il massimo ed è uscito questo,  qui è fantastico, è uno spettacolo.

1500 STILE LIBERO DONNE

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM

Dominio e trionfo d’oro per la capitolina Simona Quadarella che nella sua Roma vince per la terza volta consecutiva il titolo continentale dei 1500 stile libero, mai nessuno prima di lei in Europa ci era riuscita, con questo titolo può vantare il maggior numero di successi continentali nella storia del nuoto italiano, sul podio per una splendida doppietta tinta d’azzurro sale la romana Martina Rita Caramignoli che anche lei a casa sua mette un bellissimo sigillo su una lunga e vincente carriera, fra loro sul podio l’ungherese Viktoria Mihalyvari.

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM

Simona Quadarella: ” Speravo di fare qualcosina meno, ma sono contenta è bello vincere qui. È bello, poi siamo tutte e due romane. Le medaglie sono il frutto del lavoro di tanta gente

Martina Rita Caramignoli: “Sono davvero felice, il tempo non è un un granché ma oggi volevo solo vincere la medaglia. Ieri Alessia (Filippi) mi ha scritto un messaggio quanto mi ha premiato mi sono emozionata. Adesso mi prenderò un periodo di pausa poi deciderò cosa fare, non lo so se ci rivedremo ancora.

PODIO

  • 1) Simona Quadarella (ITA) 15.54.15
  • 2) Viktoria Mihalyvari (HUN)  16.02.15
  • 3) Martina Caramignoli (ITA) 16.12.39

4X100 STILE LIBERO MIXED

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM

22 centesimi di secondo ci consegnano la medaglia di legno al dispetto della Francia che negli ultimi metri ha avuto la meglio su tutti gli avversari aggiudicandosi il titolo europeo, argento ai campioni in carica della Gran Bretagna e bronzo alla Svezia.

Alessandro Miressi: “Sono contento del tempo, peccato c’è uh pò di rammarico, era una staffetta da medaglia.

Lorenzo Zazzeri: “Ci tenevo ad andare più veloce perché la staffetta aveva delle potenzialità”

Silvia Di Pietro: “Che peccato, siano arrivati molto vicino al podio, avevamo tutti del margine.”

Chiara Tarantino: “Probabilmente è mancato qualcosa un pò da parte di tutti, è una staffetta che ha grande possibilità ij futuro.”

PODIO

  • 1) Francia 3.22.80
  • 2) Gran Bretagna 3.23.30
  • 3) Svezia 3.23.40
    • 4) Italia 3.23.62
      • Lorenzo Zazzeri 48.38
      • Alessandro Miressi 47.38
      • Silvia Di Pietro 53.92
      • Chiara Tarantino 53.94

SEMIFINALI

100 DORSO. Agevole passaggio del turno per Margherita Panziera con il miglior crono e per Silvia Scalia con il quinto. Purtroppo la piscina outdoor sta comportando qualche difficoltà di orientamento di troppo ad alcuni specialisti del dorso comprese le nostre portacolori.

Margherita Panziera: “Sono contentissima , questo è il mio migliore stagione non l’ho rotavo dal maggio dello scorso anno, ho fatto metà della fatica di questa mattina.

Silvia Scalia: “È inaspettato anche il tempo del pomeriggio, comincio a sentire un pò la stanchezza è la mia primissima finale europea sui 100.”

  • 100 DO D –1) Panziera 59.72 Q, 5) Scalia 1.00.04 Q

50 RANA. Nicolò Martinenghi in finale con il miglior crono (26.64), prova solidissima anche per Simone Caerasuolo che vince la sua semifinale e vola dritto in finale con il secondo crono (26.86), gli azzurri sono gliunici specialisti che hanno nuotato la vasca in meno di 27 secondi.

Simone Cerasuolo: “Ho fatto un centesimo in più di stamattina, forse ero un pò più rilassato della mattina per il passaggio del turno. La gara vera era questa mattina tra noi italiani. In finale proverò a essere ancora vicino a Nicolò che potrebbe farmi da traino”.

Nicolò Martinenghi: “La finale sarà italiana, ci siamo, siamo davanti è non di poco, a me manca un pò di velocità di base, me ne sono accorto oggi, sono comunque contento di essere in finale con il primo tempo. Non stavo molto bene, mi sentivo un po’ contratto. Bisogna sempre stare sul pezzo, sta crescendo tutto i movimento.

  • 50 RA U – 1) Martinenghi 26.64 Q, 2) Cerasuolo 26.86 Q

50 STILE LIBERO. Nuovo record italiano per Silvia Di Pietro che nuota la vasca in 24.72, per la sprinter romana un nuovo passo in avanti in questa specialità dopo circa 8 anni dal già suo precedente record italiano, fuori dalla finale la pugliese Chiara Tarantino, quattordicesima (25.53).

Silvia Di Pietro: “Sono felicissima, era da tanto che non miglioravo, ho già in mente qualcosa da migliorare per domani.

Chiara Tarantino: “Ho fatto qualche errore in partenza, va bene comunque è una semifinale europea.

  • 50 SL D – 3) Di Pietro 24.72 RI Q, Tarantino 25.53

200 FARFALLA. Prova molto incoraggiante quella degli azzurri Alberto Razzetti (1.55.18) e Giacomo Carini (1.55.61),  rispettivamente secondo e quinto tempo, come previsto il miglior crono è stato nuotato dall’ungherese campione olimpico Kristof Milak (.153.97) in cerca della doppietta continentale 100-200 farfalla.

Giacomo Carini: “Anche per me l’obbiettivo era passare il turno sono contento perché non ho fatto molta fatica.

Alberto Razzetti: “Sono contento, l’importante era passare il turno.

  • 200 FA U – 2) Razzetti 1.55.18 Q, 5) Carini 1.55.61 Q

200 MISTI. La livornese Sara Franceschi è in finale con il quarto tempo (2.12.76) e con evidenti opportunità da podio nella finale di domani, mentre la ligure Francesca Fresia resta fuori dalla finale di domani nuotando una buona prestazione personale al suo debutto continentale (2.16.37), quindicesima. Il miglior tempo delle semifinali è stato nuotato dalla britannica Katie Shanahan (2.11.76).

Sara Franceschi: “Rispetto a questa mattina ho migliorato, la forma c’è, volevo centrare la finale di domani”

Francesca Fresia: “Sono soddisfatta della gara, pensavo di fare qualcosina meglio, è la mia prima semifinale, sono contenta di aver gestito l’ansia”.

  • 200 MX D – 4) Franceschi 2.12.76 Q, 15) Fresia 2.16.37

Il programma di domani

BATTERIE

  • 50 SL D – 4) Di Pietro 24.87 Q, 11) Tarantino 25.28 Q, 14) Cocconcelli 25.37
  • 50 RA U – 1) Martinenghi 26.71 Q, 2) Cerasuolo 26.85 Q, 3) Scozzoli 26.89, 4) Poggio 27.07
  • 100 DO D – 3) Scalia 1.00.28 Q, 4) Panziera 1.00.33 Q, 11) Toma 1.01.32
  • 200 FA U – 2) Razzetti 1.55.40 Q, 4) Carini 1.55.57 Q, 5) Burdisso 1.56.10, 8) Faraci 1.57.54
  • 200 MX D – 2) Franceschi 2.13.58 Q, 15) Fresia 2.16.84 Q
  • 4×100 SL mixed – 3) ITALIA 3.27.03
    • Bori 48.85, Frigo 48.20, Morini 54.66, Cocconcelli 55.32
  • 1500 SL U – 3) Paltrinieri 15.01.74 Q, 4) Acerenza 15.04.52 Q, 6) De Tullio 15.06.87

Il programma di domani            

GIORNO 6 – martedì 16 agosto –   Startlist                

MATTINO – batterie 

(dalle 9.00) – TV: Rai Sport HD 

  • 50 SL U – Zazzeri, De Plano, Dotto, Miressi
  • 200 FA D – Cusinato, Crispino
  • 100 DO U – Ceccon, Lamberti, Restivo, Mora
  • 50 RA D – Pilato, Castiglioni, Carraro, Angiolini – prova copyright nuoto•com
  • 200 MX U – Razzetti, Matteazzi
  • 4×200 SL mixed – ITALIA

POMERIGGIO – Semifinali e Finali (F)

(dalle 18.00) – TV: Rai Sport HD 

  • 200 FA U (F) – Alberto Razzetti, Giacomo Carini
  • 50 SL D (F) –
  • 50 RA U (F) – Nicolò Martinenghi, Simone Cerasuolo
  • 200 MX D (F) – Sara Franceschi
  • 50 SL U – Silvia Di Pietro
  • 50 RA D –
  • 1500 SL U (F) – Gregorio Paltrinieri, Domenico Acerenza
  • 200 FA D –
  • 200 MX U –
  • 100 DO D (F) – Margherita Panziera, Silvia Scalia 
  • 100 DO U –
  • 4×200 SL mixed –

FINALISTI AZZURRI

  • 400 MX U – 1) Alberto Razzetti 4.10.60
  • 400 MX U – 3) Pier Andrea Matteazzi 4.13.29
  • 800 SL D – 1) Simona Quadarella (ITA) 8.20.54
  • 800 SL D – 5) Martina Caramignoli (ITA) 8.31.30
  • 4×200 SL D  – 4) ITALIA 7.59.83
    • Alice Mizzau 2.00.58
    • Linda Caponi 2.00.06
    • Noemi Cesarano 1.58.81
    • Antonietta Cesarano 1.59.38
  • 4×200 SL U  – 2) ITALIA 7.06.25
    • Marco De Tullio 1.46.47
    • Lorenzo Galossi 1.47.91
    • Gabriele Detti 1.46.51
    • Stefano Di Cola 1.45.36
  • 50 FA U – 1) Thomas Ceccon 22.89
  • 100 SL D – 5) Silvia Di Pietro 54.18
  • 100 SL D  – 4) Chiara Tarantino 54.13
  • 200 DO D – 1) Margherita Panziera 2.07.13
  • 100 RA U – 1) Nicoló Martinenghi 58.26=RI
  • 100 RA U – 2) Federico Poggio 58.98
  • 4×100 MX mixed – 2) ITALIA 3.43.61
    • Thomas Ceccon 52.82
    • Nicoló Martinenghi 58.13
    • Elena Di Liddo 58.49
    • Silvia Di Pietro 54.17
  • 800 SL U – 1) Gregorio Paltrinieri 7.40.86 CR
  • 800 SL U – 3) Lorenzo Galossi 7.43.37 WRJ- ERJ- RIJ- RIR
  • 100 RA D – 1) Benedetta Pilato 1.05.97
  • 100 RA D – 2) Lisa Angiolini 1.06.34
  • 100 SL U – 3) Alessandro Miressi 47.63
  • 100 SL U – 6) Lorenzo Zazzeri 48.10
  • 200 DO U –  6) Lorenzo Mora 1.57.43
  • 200 DO U – 5) Matteo Restivo 1.57.30
  • 400 MX D – 6) Ilaria Cusinato 4.44.24
  • 400 MX D – 4) Sara Franceschi 4.40.91
  • 4X100 SL D – 4) Italia 3.38.01
    • Chiara Tarantino 54.81
    • Costanza Cocconcelli 54.65
    • Sofia Morini 54.99
    • Silvia Di Pietro 53.56
  • 100 FA U – 6) Matteo Rivolta 51.68
  • 50 DO D – 2) Silvia Scalia 27.53
  • 200 RA U – 3) Luca Pizzini 2.09.97
  • 4×100 SL U – 1) Italia 3.10.50
    • Alessandro Miressi 47.76
    • Thomas Ceccon 47.88
    • Lorenzo Zazzeri 47.60
    • Manuel Frigo 47.26
  • 1500 SL D – 1) Simona Quadarella 15.54.15
  • 1500 SL D – 3) Martina Caramignoli 16.12.39
  • 200 SL U – 4) Marco De Tullio 1.46.37
  • 200 SL U – 6) Stefano Di Cola 1.46.74
  • 100 FA D – 6) Ilaria Bianchi 58.34
  • 50 DO U – 2) Thomas Ceccon 24.40 RI
  • 50 DO U – 5) Michele Lamberti 24.85
  • 200 RA D – 2) Martina Carraro 2.23.64
  • 200 RA D – 6) Francesca Fangio 2.26.79
  • 4×100 SL mixed – Italia 3.23.62
    • Lorenzo Zazzeri 48.38
    • Alessandro Miressi 47.38
    • Silvia Di Pietro 53.92
    • Chiara Tarantino 53.94
  • 1500 SL U – Gregorio Paltrinieri
  • 1500 SL U – Domenico Acerenza
  • 100 DO D – Margherita Panziera
  • 100 DO D – Silvia Scalia
  • 50 RA U – Simone Cerasuolo
  • 50 RA U -Nicolò Martinenghi
  • 50 SL D – Silvia Di Pietro
  • 200 FA U – Alberto Razzetti
  • 200 FA U – Giacomo Carini
  • 200 MX D – Sara Franceschi

CAMPIONI EUROPEI 2022

  • 400 MX U – Alberto Razzetti (ITA) 4.10.60
  • 4×200 SL D – Olanda 7.54.07
  • 4×200 SL U – Ungheria 7.05.38
  • 200 DO D – Margherita Panziera (ITA) 2.07.13
  • 50 FA U – Thomas Ceccon (ITA) 22.89
  • 100 SL D – Marrit Steenbergen (NED) 53.24
  • 100 RA U – Nicoló Martinenghi (ITA) 58.26 =RI
  • 800 SL D – Simona Quadarella (ITA) 8.20.54
  • 4X100 MX mixed – Olanda 3.41.73
  • 200 DO U  – Yohann Ndoye Brouard (FRA) 1.55.62
  • 50 FA D  – Sarah Sjoestroem (SWE) 24.96
  • 100 SL U  – David Popovici (ROU) 46.86 WR
  • 100 RA D  – Benedetta Pilato (ITA) 1.05.97
  • 400 MX D – Viktoraia Mihalyvari F. (HUN) 4.37.56
  • 800 SL U  – Gregorio Paltrinieri (ITA) 7.40.86 CR
  • 4×100 SL D – Gran Bretagna 3.36.47
  • 100 FA U  –  Kristof Milak (HUN) 50.33
  • 50 DO D –  Analia Pigree (FRA) 27.27
  • 200 RA U – James Wilby (GBR) 2.08.96
  • 200 SL D – Marrit Steenbergen (NED) 1.56.36
  • 4×100 SL U – ITALIA 3.10.50
    • Alessandro Miressi 47.76
    • Thomas Ceccon 47.88
    • Lorenzo Zazzeri 47.60
    • Manuel Frigo 47.26
  • 100 FA D – Louise Hansson (SWE) 56.66
  • 200 SL U  – David Popovici (ROU) 1.42.97 WJ- EJ- CR
  • 200 RA D – Lisa Mamie (SUI) 2.23.27
  • 50 DO U  – Apostolos Christou ( GRE) 24.36
  • 1500 SL D  – Simona Quadarella (ITA) 15.54.15
  • 4×100 SL mixed  – Francia 3.22.80

MEDAGLIE AZZURRE

ORO 

  • 400 MX U – Alberto Razzetti (ITA) 4.10.60 (Stefano Franceschi)
  • 200 DO D – Margherita Panziera (ITA) 2.07.13 (Gianluca Belfiore)
  • 50 FA U – Thomas Ceccon (ITA) 22.89 (Alberto Burlina)
  • 100 RA U – Nicoló Martinenghi 58.26 =RI (Marco Pedoja)
  • 800 SL D – Simona Quadarella (ITA) 8.20.54 (Christian Minotti)
  • 100 RA D – Benedetta Pilato (ITA) 1.05.97 (Vito D’Onghia)
  • 800 SL U – Gregorio Paltrinieri (ITA) 7.40.86 CR (Fabrizio Antonelli)
  • 4×100 SL U – ITALIA 3.10.50
    • Alessandro Miressi 47.76 (Antonio Satta)
    • Thomas Ceccon 47.88 (Alberto Burlina)
    • Lorenzo Zazzeri 47.60 (Paolo Palchetti)
    • Manuel Frigo 47.26 (Claudio Rossetto)
  • 1500 SL D – Simona Quadarella (ITA) 15.54.15 (Christian Minotti)

ARGENTO

  • 4×200 SL U- Italia 7.06.25
    • Marco De Tullio 1.46.47 (Christian Minotti)
    • Lorenzo Galossi 1.47.91 (Christian Minotti)
    • Gabriele Detti 1.46.51 (Stefano Morini)
    • Stefano Di Cola 1.45.36 (Claudio Rossetto)
  • 100 RA U – Federico Poggio 58.98 (Cesare Casella)
  • 4×100 MX mixed – 2) ITALIA 3.43.61
    • Thomas Ceccon 52.82 (Alberto Burlina)
    • Nicoló Martinenghi 58.13 (Marco Pedoja)
    • Elena Di Liddo 58.49 (Raffaele Girardi)
    • Silvia Di Pietro 54.17 (Mirko Nozzolillo)
  • 100 RA D – Lisa Angiolini 1.06.34 (Gianluca Valeri)
  • 50 DO D – Silvia Scalia 27.53 (Matteo Giunta)
  • 200 RA D – Martina Carraro 2.23.64 (Cesare Casella)
  • 50 DO U – Thomas Ceccon (ITA) 24.40 RI (Alberto Burlina)

BRONZO

  • 400 MX U  – Pier Andrea Matteazzi  4.13.29 (Federico Benda)
  • 100 SL U – Alessandro Miressi  47.63 (Antonio Satta)
  • 800 SL U – Lorenzo Galossi  7.43.37 WRJ- ERJ- RIJ- RIR (Christian Minotti)
  • 200 RANA U – Luca Pizzini  2.09.97 (Matteo Giunta)
  • 1500 SL D – Martina Caramignoli 16.12.39 (Germano Proietti)

LEGNO

  • 100 SL D – Chiara Tarantino 54.13 (Mauro Borgia)
  • 4X200 SL D – ITALIA 7.59.83
    • Alice Mizzau 2.00.58 (Luca Corsetti)
    • Linda Caponi 2.00.06 (Giovanni Pistelli)
    • Noemi Cesarano 1.58.81 (Andrea Sabino)
    • Antonietta Cesarano 1.59.38 (Andrea Sabino)
  • 400 MX D – Sara Franceschi (ITA) 4.40.91 (Stefano Franceschi)
  • 4X100 SL D – Italia 3.38.01
    • Chiara Tarantino 54.81 (Mauro Borgia)
    • Costanza Cocconcelli 54.65 (Fabrizio Bastelli)
    • Sofia Morini 54.99 (Fabrizio Bastelli)
    • Silvia Di Pietro 53.56 (Mirko Nozzolillo)
  • 200 SL U – Marco De Tullio 1.46.37 (Christian Minotti)
  • 4×100 SL mixed – Italia 3.23.62
    • Lorenzo Zazzeri 48.38 (Paolo Palchetti)
    • Alessandro Miressi 47.38 (Antonio Satta)
    • Silvia Di Pietro 53.92 (Mirko Nozzolillo)
    • Chiara Tarantino 53.94 (Mauro Borgia)

PRIMATI MONDIALI

  • 100 SL U – David POPOVICI (ROM) 46.98

PRIMATI MONDIALI JR

  • 100 SL U – David POPOVICI (ROM) 46.98
  • 800 SL U – Lorenzo Galossi (ITA) 7.43.37
  • 200 SL U – David Popovici (ROU) 1.42.97

PRIMATI EUROPEI

  • 100 SL U – David POPOVICI (ROM) 46.98

PRIMATI EUROPEI JR

  • 100 SL U – David POPOVICI (ROM) 46.98
  • 800 SL U – Lorenzo Galossi (ITA) 7.43.37
  • 200 SL U – David Popovici (ROU) 1.42.97

PRIMATI ITALIANI

  • 100 RA U – Nicoló Martinenghi (ITA) 58.26 =RI
  • 50 DO D – Silvia Scalia (ITA) 27.39 RI
  • 50 SL D – Silvia Di Pietro 24.72 RI (sf)
  • 50 DO U – Thomas Ceccon (ITA) 24.40 RI

PRIMATI DI CATEGORIA

  • 800 SL U – Lorenzo Galossi (ITA) 7.43.37 RIJ- RIR

RIFERIMENTI

ITALNUOTO

UOMINI (34)

  1. Domenico Acerenza (Fiamme Oro – CC Napoli)
  2. Alessandro Bori (Fiamme Gialle – In Sport)
  3. Federico Burdisso (Esercito – Aurelia Nuoto)
  4. Giacomo Carini (Fiamme Gialle – Vittorino da Feltre)
  5. Andrea Castello (Esercito – Imolanuoto)
  6. Thomas Ceccon (Fiamme Oro – Leosport)
  7. Simone Cerasuolo (Fiamme Oro – Imolanuoto)
  8. Matteo Ciampi (Esercito – Livorno Aquatics)
  9. Piero Codia (Esercito – CC Aniene)
  10. Luca De Tullio (Fiamme Oro – CC Aniene)
  11. Marco De Tullio (CC Aniene)
  12. Leonardo Deplano (CC Aniene)
  13. Gabriele Detti (Esercito – In Sport)
  14. Stefano Di Cola (Marina Militare – CC Aniene)
  15. Luca Dotto (Carabinieri – Larus Nuoto)
  16. Claudio Faraci (CC Aniene)
  17. Manuel Frigo (Fiamme Oro – Team Veneto)
  18. Lorenzo Galossi (CC Aniene)
  19. Lorenzo Gargani (CUS Udine)
  20. Michele Lamberti (Fiamme Gialle – GAM Brescia)
  21. Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
  22. Pier Andrea Matteazzi (Esercito – In Sport)
  23. Filippo Megli (Carabinieri – RN Florentia)
  24. Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino)
  25. Lorenzo Mora (Fiamme Rosse – Vigili Fuoco Modena)
  26. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro – Coopernuoto)
  27. Luca Pizzini (Carabinieri – IC Bentegodi)
  28. Federico Poggio (Fiamme Azzurre – Imolanuoto)
  29. Alberto Razzetti (Fiamme Gialle – Genova Nuoto My Sport)
  30. Matteo Restivo (Carabinieri – RN Florentia)
  31. Matteo Rivolta (Fiamme Oro – CC Aniene)
  32. Fabio Scozzoli (Esercito – Imola Nuoto)
  33. Simone Stefanì (Fiamme Oro – Time Limit)
  34. Lorenzo Zazzeri (Esercito – RN Florentia)

DONNE (24)

  1. Lisa Angiolini (Virtus Buonconvento)
  2. Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre – Azzurra 91)
  3. Linda Caponi (Carabinieri – TNT Empoli)
  4. Martina Caramignoli (Fiamme Oro – Aurelia Nuoto)
  5. Martina Carraro (Fiamme Azzurre – Azzurra 91)
  6. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle – Team Insubrika)
  7. Antonietta Cesarano (Assonuoto Caserta)
  8. Noemi Cesarano (Assonuoto Caserta)
  9. Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle – Azzurra 91)
  10. Antonella Crispino (Esercito – Assonuoto Caserta)
  11. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro – Team Veneto)
  12. Elena Di Liddo (Carabinieri – CC Aniene)
  13. Silvia Di Pietro (Carabinieri – CC Aniene)
  14. Francesca Fangio (In Sport)
  15. Sara Franceschi (Fiamme Gialle – Livorno Aquatics)
  16. Francesca Fresia (Aquatica Torino)
  17. Alice Mizzau (Fiamme Gialle – Vis Sauro Pesaro)
  18. Sofia Morini (Esercito – Azzurra 91)
  19. Margherita Panziera (Fiamme Oro – CC Aniene)
  20. Benedetta Pilato (Fiamme Oro – CC Aniene)
  21. Simona Quadarella (CC Aniene)
  22. Silvia Scalia (Fiamme Gialle – CC Aniene)
  23. Chiara Tarantino (Fiamme Gialle)
  24. Federica Toma (Carabinieri- In Sport)

RIFERIMENTI

Le precedenti giornate

 

QUI TUTTE LE NEWS SU ROMA 2022

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Il DT Cesare Butini sulla prossima stagione agonistica. "Anche dai giovani un segnale positivo".

Il DT Cesare Butini sulla prossima stagi...

A circa un mese dall'Europeo di Roma abbiamo raggiunto il direttore tecnico delle squadre nazionali Cesare Butini per raccogliere qualche ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu