Doha. Day 6. Vincono Steenbergen, Schouten, Gonzales e Dong. Quinta piazza per la 4×200 maschile.

Conclusa la  sesta giornata di gare dei XXI Campionati del mondo in svolgimento presso l’Hamad Aquatic Center di Doha.

Oggi Italia senza medaglie e senza aver ottenuto qualificazioni per le finali di domani. Lorenzo Zazzeri ottiene il Pass Olimpico sui 50 stile libero.  Slittiamo in sesta posizione nel medagliere per nazioni. 

GIORNO 6  – Venerdi 16 FEBBRAIO

FINALI

100 STILE LIBERO DONNE

Marrit Steenbergen of The Netherlands, Shayna Jack of Australia, bronze, Marrit Steenbergen of The Netherlandsm gold, Siobhan Bernadette Haughey of Hong Kong, silver show their medal after competing in the swimming women’s 100m freestyle final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 16, 2024.

 

IL TITOLO TORNA IN EUROPA. L’olandese Marrit Steenbergen (24) ha la meglio sulla honkoghese  Sjobhan Haughey  (27) grazie ad un ritorno sotto i 27 secondi (26.96) dopo aver virato quarta a metà gara (25.30), il riscontro al touch sulle piastre dice 52.26 contro 52.56. Sul terzo gradino del podio l’australiana Shayna Jack (26) che si conferma sotto i 53 secondi.  Sul podio della specialità salgono due delle tre atlete che ci salirono anche a Fukuoka 2023 dove vinse l’australiana Mollie O’Callaghan (52.16) davanti alla Haughey (52.49) e alla Steenbergen (52.71).

PODIO

  • 1) STEENBERGEN Marrit (NED) – 52.26
  • 2) HAUGHEY Siobhan Bernadette (HKG) – 52.56
  • 3) JACK Shayna (AUS) – 52.83

200 RANA DONNE

Ancora l’Olanda sul gradino più alto del podio, sempre al femminile, questa volta ad opera della 24enne ranista Tes Schouten che sigla un crono di rilievo olimpico (2.19.81) divenendo la nona atleta nella storia della specialità ad avere nuotato  la distanza sotto il muro dei 2.20. Argento all’americana Kate Douglass (2.20.91), bronzo per la collega canadese Sydney Pickrem (2.22.94).

PODIO

  • 1) SCHOUTEN Tes (NED) – 2:19.81
  • 2) DOUGLASS Kate (USA) – 2:20.91
  • 3) PICKREM Sydney (CAN) – 2:22.94

200 DORSO UOMINI

Roman Mityukov of Switzerland, silver, Hugo Gonzalez of Spain, gold, Pieter Coetze of South Africa, bronze show their medals after competing in the swimming men’s 200m backstroke final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 16, 2024.

 

LA SPAGNA TORNA SUL TETTO DEL MONDO. La Spagna torna a vincere un titolo mondiale dopo molti anni, lo vince il talentuoso 25enne Hugo Gonzales grazie ad un finale di gara perfetto che gli permette di avere la meglio sullo svizzero Roman Mtyukov per soli 10 centesimi di differenziale; 1.55.30 contro 1.55.40. Terza piazza per il sudafricano Pieter Coetze (1.55.99).

 Hugo Gonzales: “Sapevo di poter vincere. Sono molto contento ed è uno stimolo per il resto della stagione”.

PODIO

  • 1) GONZALEZ Hugo (ESP) 1:55.30
  • 2) MITYUKOV Roman (SUI) 1:55.40
  • 3) COETZE Pieter (RSA) – 1:55.99

200 RANA UOMINI

Incredibile vittoria del giovane giapponese Zhihao Dong (19), gioca a nascondersi fino ai 150 metri per poi chiudere la prova in  32.18, passando dalla sesta alla prima posizione. Argento per l’olandese Caspar Corbeau  (2.08.24) che si conferma ad ai vertici della specialità conducendo la gara fino a pochi metri dalla fine. Terza medaglia di specialità per l’americano Nick Fink, il campione del mondo dei 100 rana e medaglia di bronzo nello sprint dei 50,  sale sul podio mondiale anche oggi nei 200 per ritirare il suo secondo bronzo di questa rassegna iridata.

PODIO

  • 1) DONG Zhihao CHN 2.07.94
  • 2) CORBEAU Caspar NED 2.08.24
  • 3) FINK Nic (USA) 2.08.85

4X200 STILE LIBERO UOMINI 

Alessandro Ragaini, Marco De Tullio, Stefano Di Cola and Filippo Megli of Italy react after competing in the swimming 4x200m Freestyle Relay Men Heats during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 16, 2024.

Staffetta molto divertente con un finale di gara che ha visto tre formazioni raccolte in soli 24 centesimi di secondo, vince la Cina (terzo oro in staffetta) sulla Corea, bronzo agli gli Stati Uniti e quinta piazza per una buona Italia da 7.07.00.

PODIO

  • 1) CINA 7.01.84
  • 2) COREA 7.01.94
  • 3) STATI UNITI 7.02.08
    • 5) ITALIA 7.07.00
      • MEGLI Filippo 1.46.82
      • RAGAINI Alessandro 1.46.76
      • CIAMPI Matteo 1.46.09
      • DI COLA Stefano 1.47.33

SEMIFINALI

Gianmarco Sansone of Italy competes in the swimming 200m Butterfly Men Semifinals during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 16, 2024.

 

Ottimo il debutto mondiale della matricola azzurra Gianmarco Sansone, migliora il personale portandolo a 52,15, ma oggi per la finale mondiale occorreva scendere sotto i 52 secondi. Miglior tempo per il portoghese Diogo Matos Ribeiro (51.30) in piena corsa per la doppietta iridata 50-100 metri.

La 19enne statunitense Claire Curzan è in lizza per centrare la tripletta iridata di specialità del dorso 50-100-200, sulla carta domani sembra senza avversarie nei 200 dorso  (2.07.01).

Entrambi gli sprinter azzurri Lorenzo Zazzeri e Leonardo Deplano migliorano quanto nuotato al mattino, rispettivamente 21.80 e 21.81, entrambi sotto il limite di qualificazione olimpica, ma il tempo oggi non è sufficiente per guadagnare la finale mondiale, stra-favorito l’australiano Cameron McEvoy.

Gianmarco Sansone: “Sono migliorato. È stata una semifinale bellissima. Ho cercato di godermi ogni istante.

Lorenzo Zazzeri: “Con questo tempo di solito si entrava, il livello medio si sta alzando. Ho messo da parte la qualificazione. Comunque 21.80 a febbraio non lo avevo mai nuotato. La strada è quella giusta.

Leonardo Deplano: “Della gara non posso lamentarmi, il tempo è in linea con le mie possibilità”.

  • 100 FA U – 1) MATOS RIBEIRO Diogo (POR) 51.30, 14) Gianmarco Sansone 52.15
  • 200 DO D – 1) CURZAN Claire (USA) 2.07.01 – nessun azzurra
  • 50 SL U – 9) Lorenzo Zazzeri 21.80 R1, 10) Leonardo Deplano 21.81 R2
  • 50 FA D – 1) SJOESTROEM Sarah (SWE) 25.08 – nessun azzurra

BATTERIE

  • 100 FA U – 15)  Sansone 52.46 Q
  • 200 DO D – 1) CURZAN Claire (USA) 2.10.50
  • 50 SL U – 6) Zazzeri 21.85 Q – PASS OLIMPICO – 12) Deplano 21.98 Q
  • 50 FA D – 1) SJOESTROEM Sarah 24.88, 22) Laquintana 26.84
  • 4X200 SL U – 3) Italia 7.08.48 Q – CARTA OLIMPICA
    • RAGAINI Alessandro 1.47.63
    • DI COLA Stefano 1.47.15
    • DE TULLIO Marco 1.47.66
    • MEGLI Filippo 1.46.04
  • 800 SL D – 2) Quadarella 8.27.80 Q

Flash dalle batterie

La matricola azzurra Giammarco Sansone (SC Nuoto Firenze) ha fatto il suo debutto mondiale guadagnando una prestigiosa semifinale dei 100 farfalla con il quindicesimo crono delle batterie (52.46).

Ottima qualificazione per gli sprinter dello stile libero azzurro;  Lorenzo Zazzeri sesta piazza con tempo da pass olimpico (21.85) e Leonardo Deplano dodicesimo (21.98). Impressionante lo sprint del campione del mondo australiano Cameron McEvoy, sigla 21.13 staccando a 0.55, il migliore in tutto.

La 4×200 maschile guadagna la finale pomeridiana con il terzo crono delle qualifiche e con in tasca la carta olimpica, ottimo il debutto mondiale del giovane Alessandro Ragaini, per lui una prima frazione di staffetta nuotata in 1.47.62.

Giammarco Sansone:Sono stati tanti giorni in attesa prima della gara,molto emozionanti, tutto molto bello. Ho sbagliato l’arrrivo, sono entrato in semifinale e spero oggi pomeriggio di fare meglio. Ho sempre sognato di indossare questa cuffia, un sogno che ho vissuto in pieno, sono davvero emozionato e onorato di aver gareggiato”.

Lorenzo Zazzeri: “Era l’obiettivo di questi campionati, ero preoccupato per il mal di gola ma in un cinquanta non occorre respirare. Sono contento”.

Leonardo Deplano: “Pensavo di essere stato più veloce vedendo Proud molto vicino”.

Alessandro Ragaini: ” Prima gara al mondiale, il tempo va bene”

Stefano Di Cola: “È stata una gara abbastanza regolare.”

Marco De Tullio: “La staffetta è più divertente delle gare individuali, Ragaini è stato molto bravo a on farsi prendere dalla situazione.

Filippo Megli: “Volevamo la certezza di portare la staffetta alle Olimpiadi. Abbiamo nuotato bene, vediamo stasera. Oggi c’è da tirare, non siamo al top della forma, ma faremo il massimo.

Simona Quadarella: “La finale sarà diversa rispetto a quella dei 1500. Ho nuotato abbastanza in controllo, ho fatto meno fatica della qualifica dei 1500.

Il programma di domani

GIORNO 7  – Sabato 17 FEBBRAIO

Inizio gare – 07:30  (ora italiana)

  • 50 SL D – Tarantino
  • 50 DO U – Lamberti
  • 50 RA D – Pilato, Bottazzo
  • 4X100 SL mixed – Italia
  • 1500 SL U – Paltrinieri, De Tullio L.

FINALI e Semifinali

17.00 – 18:30 (ora italiana)

  • 50 FARFALLA DONNE
  • 50 STILE LIBERO UOMINI
  • 200 DORSO DONNE
  • 50 RA D
  • 100 FARFALLA UOMINI
  • 50 SL D
  • 50 DO U
  • 800 STILE LIBERO DONNE – Simona Quadarella
  • 4X100 STILE LIBERO MIXED 

CAMPIONI DEL MONDO

  • 200 RA U – DONG Zhihao CHN 2.07.94
  • 200 DO U –  GONZALEZ Hugo (ESP) 1:55.30
  • 200 RA D – SCHOUTEN Tes 2:19.81
  • 100 SL D –  STEENBERGEN Marrit (NED) – 52.26
  • 200 MX U –  FOSTER Carson (USA) – 1:56.97
  • 50 DO D –  CURZAN Claire (USA) 27.43
  • 100 SL U – PAN Zhanle (CHN) – 47.53
  • 200 FA D –  STEPHENS Laura (GBR) 2.07.35
  • 800 SL U – WIFFEN Daniel (IRL) 7.40.94
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan Bernadette (HKG) – 1:54.89
  • 200 FA U – HONDA Tomoru (JPN): 1:53.88
  • 50 RA U – WILLIAMSON Sam (AUS) 26.32
  • 100 DO U –  ARMSTRONG Hunter (USA) – 52.68
  • 100 DO D – CURZAN Claire (USA) – 58.29
  • 100 RA D – TANG Qianting (CHN) – 1:05.27
  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona (ITA) – 15:46.99
  • 200 SL U – HWANG Sunwoo (KOR): 1:44.75
  • 200 MX D –  Kate DOUGLASS (USA) – 2:07.05
  • 50 FA U –  MATOS RIBEIRO Diogo (POR) – 22.97
  • 100 FA D – KOHLER Angelina (GER) – 56.28
  • 100 RA U – FINK Nic (USA) – 58.57
  • 400 SL U – KIM Woomin (KOR) 3.42.71
  • 400 SL D – FAIRWEATHER Erika (NZL) 3.59.44
  • 4×200 SL U – CINA 7.01.84
  • 4X100 MX mixed – STATI UNITI 3.40.22
  • 4X100 SL D –  OLANDA 3.36.61
  • 4X100 SL U –  CINA 3.11.08
  • 4X200 SL D – CINA 7.47.26

PRIMATI DEL MONDO

  • 100 SL U – ZHALE Pan 46.80 (1a staffetta)

MEDAGLIE AZZURRE 

ORO (1)

  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona 15:46.99 (Christian Minotti)

ARGENTO (5)

  • 100 SL U – 2) MIRESSI Alessandro 47.72 (Antonio Satta)
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto 1:54.65 (Stefano Franceschi)
  • 50 RA U –  MARTINENGHI Nicolo  26.39 (Marco Pedoja)
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolò 58.84 (Marco Pedoja)
  • 4X100 SL U – ITALIA 3.12.08
    • MIRESSI Alessandro 47.90 (Antonio Satta)
    • ZAZZERI Lorenzo 47.99 (Paolo Palchetti )
    • CONTE BONIN Paolo 47.83 (Claudio Rossetto)
    • FRIGO Manuel 48.36 (Claudio Rossetto)

BRONZO (2)

  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto 1:57.42 (Stefano Franceschi)
  • 800 SL U – PALTRINIERI Gregorio 7.42.98 (Fabrizio Antonelli)

FINALI AZZURRE (12)

  • 800 SL D –  QUADARELLA Simona
  • 200 MX U – 3) RAZZETTI Alberto 1:57.42
  • 100 SL U – 2) MIRESSI Alessandro 47.72
  • 50 RA U – 2) MARTINENGHI Nicolò 26.39
  • 50 RA U – 6) CERASUOLO Simone 26.93
  • 200 FA U – 2) RAZZETTI Alberto 1.54.65
  • 800 SL U – 3) PALTRINIERI Gregorio 7.42.98
  • 800 SL U – 7) DE TULLIO LUCA 7.46
  • 1500 SL D –  1) QUADARELLA Simona- 15:46.99
  • 100 RA U – 2) MARTINENGHI Nicolò 58.84
  • 4X100 MX mixed – 6) ITALIA 3.47.29
    • LAMBERTI Michele 54.48
    • MARTINENGHI Nicolo 58.21
    • D’INNOCENZO Giulia 1.00.22
    • TARANTINO Chiara 54.38
  • 4X100 SL U – 5) ITALIA 3.38.67
    • TARANTINO Chiara 54.60
    • MORINI Sofia 54.49
    • MENICUCCI Emma Virginia 54.95
    • COCCONCELLI Costanza 54.63
  • 4X100 SL U  – 2) ITALIA 3.12.08
    • MIRESSI Alessandro 47.90
    • ZAZZERI Lorenzo 47.99
    • CONTE BONIN Paolo 47.83
    • FRIGO Manuel 48.36

PASS OLIMPICO 

  • 50 SL U – ZAZZERI Lorenzo (DOHA)
  • 50 SL U – DEPLANO Lorenzo (DOHA) – da confermare
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolò (DOHA)
  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona (DOHA)
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto (DOHA)
  • 800 SL U – PALTRINIERI Gregorio (DOHA)
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro (RICCIONE)
  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto (RICCIONE)
  • 400 MX U – RAZZETTI Alberto (RICCIONE)
  • 100 DO U – CECCON Thomas (RICCIONE)
  • 1500 SL U –  PALTRINIERI Gregorio (RICCIONE)
  • 4X100 SL U (INDIVIDUALE) – FRIGO Manuel (DOHA)
  • 4X100 SL U (INDIVIDUALE) – MIRESSI Alessandro (RICCIONE)

CARTA OLIMPICA (5)

  • 4X100 STILE LIBERO DONNE (DOHA)
  • 4×100 MISTA MIXED (DOHA)
  • 4X200 STILE LIBERO DONNE (DOHA)
  • 4X100 STILE LIBERO UOMINI (FUKUOKA)
  • 4×200 STILE LIBERO UOMINI (DOHA)

LINK UTILI

ITALNUOTO A DOHA

MASCHI (20)
Federico Burdisso (Esercito / Aurelia Nuoto)
Simone Cerasuolo (Fiamme Oro / Imolanuoto)
Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics)
Paolo Conte Bonin (Fiamme Oro / Team Veneto)
Luca De Tullio (Fiamme Oro / CC Aniene)
Marco De Tullio (CC Aniene)
Leonardo Deplano (Carabinieri / CC Aniene)
Stefano Di Cola (Marina Militare / CC Aniene)
Manuel Frigo (Fiamme Oro / Team Veneto)
Michele Lamberti (Fiamme Gialle / Gam Brescia)
Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
Filippo Megli (Carabinieri / RN Florentia)
Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino)
Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici Nuoto Modena)
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto)
Alessandro Ragaini (Carabinieri / Team Marche)
Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport)
Giammarco Sansone (SC Nuoto Firenze)
Ludovico Blu Art Viberti (CN Torino)
Lorenzo Zazzeri (Esercito/RN Florentia)

FEMMINE (14)
Anita Bottazzo (Fiamme Gialle / Imolanuoto)
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika)
Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
Giulia D’Innocenzo (Carabinieri / CC Aniene)
Francesca Fangio (Esercito / In Sport)
Sara Franceschi (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics)
Sonia Laquintana (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
Emma Virginia Menicucci (Esercito / CC Aniene)
Sofia Morini (Esercito / Azzurra 91)
Francesca Pasquino (In Sport)
Benedetta Pilato (Fiamme Oro / CC Aniene)
Simona Quadarella (CC Aniene)
Giulia Ramatelli (CS Esercito / Aurelia Nuoto)
Chiara Tarantino (Fiamme Gialle / In Sport)

STAFF TECNICO

Direttore tecnico Cesare Butini; tecnici Fabrizio Antonelli, Cesare Casella, Stefano Franceschi, Sandra Michelini, Christian Minotti, Paolo Palchetti, Marco Pedoja, Claudio Rossetto e Antonio Satta; medico Tiziana Balducci; fisioterapisti Stefano Amirante, Alessandro Del Piero e Giuseppe Mondì.

Articoli correlati

 

 

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative