Doha. Day 7. SIMONA QUADARELLA BIS D’ORO. Quinta la 4X100 stile libero mixed. In finale Lamberti e Pilato. Tripletta di specialità per Claire Curzan.

Concluso il turno pomeridiano della settima e penultima giornata di gare dei XXI Campionati del mondo in svolgimento presso l’Hamad Aquatic Center di Doha.

Simona Quadrella protagonista assoluta ri-scrive la storia del mezzofondo femminile azzurro. Oro e pass olimpico negli 800 stile libero. Italia che sale al quarto posto nel medagliere per nazioni. Domani l’ultima giornata.

GIORNO 7  – Sabato 17 FEBBRAIO

FINALI

50 FARFALLA DONNE

Sarah Sjoestroem of Sweden prepares to compete in the swimming women’s 50m freestyle preliminary during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 17, 2024.

 

EVERGREEN. Sesto titolo mondiale consecutivo nello sprint della farfalla per la trentunenne sempreverde Sarah Sjoestroem con lo straordinario cono di 24.63 (unica atleta nella storia sotto i 25 secondi), una longevità agonistica senza precedenti al femminile, da quindici anni ai vertici del nuoto mondiale. Argento per la francese Melanie Henique (25.44), bronzo alla sorprendente sprinter egiziana Farida Osman (25.67).

Sarah Sjoestroem: “Sei volte i 50 farfalla e sei ori è incredibile. Mi diverto davvero molto. Stiamo valutando diverse metodologie di allenamento”.

PODIO

  • 1) SJOESTROEM Sarah (SWE) 24.63
  • 2) HENIQUE Melanie (FRA) 25.44
  • 3) OSMAN Farida (EGY) 25.67

50 STILE LIBERO UOMINI

OUTSIDER. Nello sprint dello stile libero la sorpresa che non ti aspetti, il favoritissimo australiano Cameron McEvoy perde la finale (21.45), vince per un centesimo il ventiduenne ucraino Vladyslav Bukhon (21.44), sul terzo gradino del podio il britannico campione europeo Benjamin Proud (21.53).  Piuttosto strano il percorso del velocista australiano;  dal sensazionale 21.13 delle batterie, al 21.23 delle semifinali fino al 21.45 dell’argento mondiale, di turno in turno, con l’aumentare dell’aspetto competitivo è calata sensibilmente la sua prestazione.

PODIO

  • 1) BUKHOV Vladyslav (UKR) 21.44
  • 2) McEVOY Cameron (AUS) 21.45
  • 3) PROUD Benjamin (GBR) 21.53

200 DORSO DONNE

3 SU 3. Anche se su livelli più bassi, la 19enne americana Claire Curzan con la vittoria odierna dei 200 dorso realizza la tripletta mondiale di specialità come accaduto nella scorsa edizione con l’australiana Kaylee McKeown che però nuotò riscontri cronometri più rilevanti. Argento per l’aussie Jaclyn Barclay e bronzo per la bielorussa Anastasiya Shkurdhay in gara oggi come atleta neutrale.

PODIO

  • 1) CURZAN Claire (USA) 2.05.77
  • 2) BARCLAY Jaclyn (AUS) 2.07.03
  • 3) SHKURDAI Anastasiya (BLR – NIA) 2.09.08

100 FARFALLA UOMINI

DOPPIETTA RIBEIRO. Il giovane portoghese Diogo Matos Ribeiro (19) bissa il titolo vinto nei 50 con quello odierno sulla doppia distanza (51.17), l’austriaco Simon Bucher d’argento a 51.28, terza piazza per Jakub uno dei gemelli polacchi Majerski.

Diogo Matos Ribeiro: “Ho dato tutto me stesso in questo mondiale, domani avrò ancora la staffetta. Ho iniziato a crederci dalle semifinali.

PODIO

  • 1) MATOS RIBEIRO Diogo (POR) – 51.17
  • 2) BUCHER Simon (AUT) – 51.28
  • 3) MAJERSKI Jakub (POL) – 51.32

800 STILE LIBERO DONNE 

Simona Quadarella of Italy celebrates after winning the gold medal in the swimming 800m Freestyle Women Final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 17, 2024.

 

MERAVIGLIOSA. L’azzurra Simona Quadarella si supera (8.17.44), vince il suo secondo titolo mondiale della rassegna grazie ad una gara da manuale chiusa con uno sprint straordinario sulla tedesca Isabel Gose (8.17.53), il differenziale per l’oro mondiale dice 0.09. Il titolo della specialità torna in Italia 51 anni dopo Novella Calligaris. Prima doppietta 800-1500 di ogni epoca in Italia. Bronzo alla neozelandese campionessa del mondo dei 400 stile libero Erika Fairweather (8.22.36). La capitolina allenata dal tecnico Christian Minotti ottiene il suo secondo pass olimpico nuotando abbondantemente meglio del limite di qualificazione olimpica (8.25.0).

Simona Quadarella of Italy shows the gold medal after competing in the swimming 800m Freestyle Women Final during the 21st World Aquatics Championships at the Aspire Dome in Doha (Qatar), February 17, 2024.

Simona Quadarella: “Ero veramente stanca, ad un certo punto la gara si era messa male, ho dato tutto. Credo sia stata una delle gare più faticose di sempre. Ho cercato di aspettare le avversarie prima di partire, poi ho deciso di provarci quando la Gose ha cambiato ritmo . Ho usato molto l’esperienza perché sentivo di  non essere arrivata qui al meglio. È il mio primo oro negli 800. Davvero un bel mondiale. Adesso posso concentrarmi con grandi stimoli per le Olimpiadi. Questo mondiale è stata una opportunità per testarsi ad alti livelli, credo sia stata una opportunità molto allenante.

PODIO

  • 1) QUADARELLA Simona (ITA) – 8:17.44
  • 2) GOSE Isabel (GER) – 8:17.53
  • 3) FAIRWEATHER Erika (NZL) 8.22.36

La gestione di gara

4X100 STILE LIBERO MIXED 

La Cina vince il quarto titolo mondiale di staffetta davanti ad Australia e Stati Uniti. Italia un pò sottotono in tutte le frazioni di gara, per noi la quinta piazza.

Alessandro Miressi ” Non sono per niente soddisfatto, probabilmente non ero concentrato abbastanza. Domani c’è la mista che per noi è sempre importante, anche in vista di Parigi.”

Manuel Frigo. “Anche io non sono contento della mia frazione.”

Sofia Morini: “Il tempo non è dei migliori, Ci abbiamo provato. Dispiace.”

Chiara Tarantino: “Il passaggio andava bene, ma ho avvertito molto la stanchezza, puntavamo ai primi posti.”

PODIO

  • 1) CINA 3.21.18
  • 2) AUSTRALIA 3.21.78
  • 3) USA 3.22.78
    • 5) ITALIA 3.24.40
      • MIRESSI Alessandro 48.06
      • FRIGO Manuel 48.06
      • MORINI Sofia 54.23
      • TARANTINO Chiara 54.05

SEMIFINALI

  • 50 RA D – 3) Benedetta Pilato 29.9 Q, 13) Anita Bottazzo (30.89)
  • 50 SL D – 1) SJOESTROEM Sarah (SWE) 23.90. Nessuna azzurra
  • 50 DO U – 6) Michele Lamberti 24.64 Q.

Molto bene l’azzurra Benedetta Pilato, la tarantina nuota nuovamente sotto i 30 secondi e domani sarà in finale alla caccia del podio mondiale, grande prova per la lituana Ruta Meilutyte a 29.42, terzo cono della cinese Qianting Tang (29.80). Fuori dalla finale l’azzurra Anita Bottazzo, tredicesima con 30.89. Primato personale e finale mondiale per un ottimo Michele Lamberti (24.68), tempo di reazione super a 0.51. Miglior crono dell’australiano Isaac Cooper con 24.12, nuovo record oceanico.

Anita Bottazzo: “Pensavo di fare qualche decimo in meno, probabilmente manca una efficacia di nuotata in generale, mi dispiace per come è andata in questo mondiale, non sono contenta delle mie prestazioni, cercherò di fare meglio nei prossimi appuntamenti.”

Benedetta Pilato: “Ho dato il massimo, adesso ho questo. Obbiettivo domani. la gara sarà a tre. La stanchezza c’è ancora, sono stati giorni lunghi in un periodo che non siamo abituati.

Matteo Lamberti: “Sono molto contento, è la mia prima finale mondiale.  È una emozione fortissima, non era per nulla scontato”.

BATTERIE

  • 50 SL D – 39) Tarantino 26.09
  • 50 DO U – 7) Lamberti 24.88 Q
  • 50 RA D – Pilato 29.89 Q, Bottazzo
  • 4X100 SL mixed – 4) Italia 3.26.06 Q
    • ZAZZERI Lorenzo 48.51
    • FRIGO Manuel 48.62
    • MORINI Sofia 54.66
    • TARANTINO Chiara 54.27
  • 1500 SL U – 9) Paltrinieri 14.55.19 R1, 13) De Tullio L. 15.00.29

Flash dalle batterie.

La sprinter azzurra dello stile libero Chiara Tarantino sbaglia qualcosa nella prima parte di gara che compromette cronometricamente la sua prestazione, trentanovesima con 26.09,   la svedese Sarah Sjostroem subito sotto i 24 secondi (23.91). Agevole e incoraggiante passaggio del turno dei 50 dorso per Michele Lamberti, settimo con 24.88. Benedetta Pilato nuota subito sotto i 30 secondi (29.89) per accedere alle semifinali con il primo tempo, nella medesima prova Anita Bottazzo è dodicesima con 30.94. Guadagna la finale la veloce mixed azzurra con il quarto tempo. Il Capitano Gregorio Paltrinieri con 14.55.59 resta fuori dalla finale mondiale dei suoi 1500 stile libero, primo degli esclusi beffato nell’ultimo 50 metri dal turco Kuzey Tuncelli, tredicesimo tempo per il collega di specialità  Luca De Tullio (15.00.29).

Greg Paltrinieri: “Ho provato a partire bene, in mezzo mi sono addormentato, non facendo la gara al top sapevo sarebbe stata dura, mi dispiace, avere una possibilità in finale è sempre una finale, devo fare le batterie meglio, non devo solo cercare di entrare, devo trovare buone sensazioni anche in batteria. In passato saperlo fare, non lo faccio apposta a scherzare con il fuoco. Niente è successo questo. Devo migliorare questo aspetto per Parigi. Sono molto arrabbiato, perché sapevo quanto meglio potessi fare. Non so se farò gli assoluti.

Luca De Tullio: “Sono molto deluso perché pensavo di fare di meno, non mi aspettavo questo tempo, non ero al top della forma.”

Chiara Tarantino: “Ho sbagliato l’uscita, mi dispiace perché puntavo alla semifinale, nel cinquanta sbagli una cosa e sbagli tutto. La staffetta può andare in finale.

Michele Lamberti: “Stamattina bene, sotto i 25 era quello che volevo.

Benedetta Pilato: “Questa è una gara più facile, anche in una forma non eccellente riesco a perfomare. Sto facendo un pò di fatica in generale.

Anita Bottazzo: “Non ho nuotato una super prestazione. Stamattina avevo questo, penso di aver fatto un pò di errori.

Manuel Frigo: “Finale abbordabile, non serviva spingere più di tanto.

Sofia Morini: “Dovevamo entrare. Io ho spinto. Speriamo meglio oggi pomeriggio”.

Chiara Tarantino: “Avevo bisogno di riprendermi dalla sbandata di stamattina. Ho fatto il mio”.

LINK UTILI

CAMPIONI DEL MONDO

  • 800 SL D –  QUADARELLA Simona (ITA)  8:17.44
  • 100 FA U –  MATOS RIBEIRO Diogo (POR)  51.17
  • 200 DO D – CURZAN Claire (USA) 2.05.77
  • 50 SL U – BUKHOV Vladyslav (UKR) 21.44
  • 50 FA D – SJOESTROEM Sarah (SWE) 24.63
  • 200 RA U – DONG Zhihao CHN 2.07.94
  • 200 DO U –  GONZALEZ Hugo (ESP) 1:55.30
  • 200 RA D – SCHOUTEN Tes 2:19.81
  • 100 SL D –  STEENBERGEN Marrit (NED) – 52.26
  • 200 MX U –  FOSTER Carson (USA) – 1:56.97
  • 50 DO D –  CURZAN Claire (USA) 27.43
  • 100 SL U – PAN Zhanle (CHN) – 47.53
  • 200 FA D –  STEPHENS Laura (GBR) 2.07.35
  • 800 SL U – WIFFEN Daniel (IRL) 7.40.94
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan Bernadette (HKG) – 1:54.89
  • 200 FA U – HONDA Tomoru (JPN): 1:53.88
  • 50 RA U – WILLIAMSON Sam (AUS) 26.32
  • 100 DO U –  ARMSTRONG Hunter (USA) – 52.68
  • 100 DO D – CURZAN Claire (USA) – 58.29
  • 100 RA D – TANG Qianting (CHN) – 1:05.27
  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona (ITA) – 15:46.99
  • 200 SL U – HWANG Sunwoo (KOR): 1:44.75
  • 200 MX D –  Kate DOUGLASS (USA) – 2:07.05
  • 50 FA U –  MATOS RIBEIRO Diogo (POR) – 22.97
  • 100 FA D – KOHLER Angelina (GER) – 56.28
  • 100 RA U – FINK Nic (USA) – 58.57
  • 400 SL U – KIM Woomin (KOR) 3.42.71
  • 400 SL D – FAIRWEATHER Erika (NZL) 3.59.44
  • 4×200 SL U – CINA 7.01.84
  • 4X100 MX mixed – STATI UNITI 3.40.22
  • 4X100 SL D –  OLANDA 3.36.61
  • 4X100 SL U –  CINA 3.11.08
  • 4X200 SL D – CINA 7.47.26
  • 4X100 SL mixed – CINA 3.21.18

PRIMATI DEL MONDO

  • 100 SL U – ZHALE Pan 46.80 (1a staffetta)

MEDAGLIE AZZURRE 

ORO (2)

  • 800 SL D –  QUADRELLA Simona (ITA)  8:17.44 (Christian Minotti)
  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona 15:46.99 (Christian Minotti)

ARGENTO (5)

  • 100 SL U – 2) MIRESSI Alessandro 47.72 (Antonio Satta)
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto 1:54.65 (Stefano Franceschi)
  • 50 RA U –  MARTINENGHI Nicolo  26.39 (Marco Pedoja)
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolò 58.84 (Marco Pedoja)
  • 4X100 SL U – ITALIA 3.12.08
    • MIRESSI Alessandro 47.90 (Antonio Satta)
    • ZAZZERI Lorenzo 47.99 (Paolo Palchetti )
    • CONTE BONIN Paolo 47.83 (Claudio Rossetto)
    • FRIGO Manuel 48.36 (Claudio Rossetto)

BRONZO (2)

  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto 1:57.42 (Stefano Franceschi)
  • 800 SL U – PALTRINIERI Gregorio 7.42.98 (Fabrizio Antonelli)

FINALI AZZURRE 

  • 50 DO U – LAMBERTI Michele
  • 50 RA D – PILATO Benedetta
  • 800 SL D –  QUADARELLA Simona
  • 200 MX U – 3) RAZZETTI Alberto 1:57.42
  • 100 SL U – 2) MIRESSI Alessandro 47.72
  • 50 RA U – 2) MARTINENGHI Nicolò 26.39
  • 50 RA U – 6) CERASUOLO Simone 26.93
  • 200 FA U – 2) RAZZETTI Alberto 1.54.65
  • 800 SL U – 3) PALTRINIERI Gregorio 7.42.98
  • 800 SL U – 7) DE TULLIO LUCA 7.46
  • 1500 SL D –  1) QUADARELLA Simona- 15:46.99
  • 100 RA U – 2) MARTINENGHI Nicolò 58.84
  • 4X100 MX mixed – 6) ITALIA 3.47.29
    • LAMBERTI Michele 54.48
    • MARTINENGHI Nicolo 58.21
    • D’INNOCENZO Giulia 1.00.22
    • TARANTINO Chiara 54.38
  • 4X100 SL U – 5) ITALIA 3.38.67
    • TARANTINO Chiara 54.60
    • MORINI Sofia 54.49
    • MENICUCCI Emma Virginia 54.95
    • COCCONCELLI Costanza 54.63
  • 4X100 SL U  – 2) ITALIA 3.12.08
    • MIRESSI Alessandro 47.90
    • ZAZZERI Lorenzo 47.99
    • CONTE BONIN Paolo 47.83
    • FRIGO Manuel 48.36
  • 5) ITALIA 3.24.40
    • MIRESSI Alessandro 48.06
    • FRIGO Manuel 48.06
    • MORINI Sofia 54.23
    • TARANTINO Chiara 54.05

PASS OLIMPICO 

  • 50 SL U – ZAZZERI Lorenzo (DOHA)
  • 50 SL U – DEPLANO Lorenzo (DOHA) – da confermare
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolò (DOHA)
  • 1500 SL D –  QUADARELLA Simona (DOHA)
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto (DOHA)
  • 800 SL U – PALTRINIERI Gregorio (DOHA)
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro (RICCIONE)
  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto (RICCIONE)
  • 400 MX U – RAZZETTI Alberto (RICCIONE)
  • 100 DO U – CECCON Thomas (RICCIONE)
  • 1500 SL U –  PALTRINIERI Gregorio (RICCIONE)
  • 4X100 SL U (INDIVIDUALE) – FRIGO Manuel (DOHA)
  • 4X100 SL U (INDIVIDUALE) – MIRESSI Alessandro (RICCIONE)

CARTA OLIMPICA 

  • 4X100 STILE LIBERO DONNE (DOHA)
  • 4×100 MISTA MIXED (DOHA)
  • 4X200 STILE LIBERO DONNE (DOHA)
  • 4X100 STILE LIBERO UOMINI (FUKUOKA)
  • 4×200 STILE LIBERO UOMINI (DOHA)

ITALNUOTO A DOHA

MASCHI (20)
Federico Burdisso (Esercito / Aurelia Nuoto)
Simone Cerasuolo (Fiamme Oro / Imolanuoto)
Matteo Ciampi (Esercito / Livorno Aquatics)
Paolo Conte Bonin (Fiamme Oro / Team Veneto)
Luca De Tullio (Fiamme Oro / CC Aniene)
Marco De Tullio (CC Aniene)
Leonardo Deplano (Carabinieri / CC Aniene)
Stefano Di Cola (Marina Militare / CC Aniene)
Manuel Frigo (Fiamme Oro / Team Veneto)
Michele Lamberti (Fiamme Gialle / Gam Brescia)
Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
Filippo Megli (Carabinieri / RN Florentia)
Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino)
Lorenzo Mora (Fiamme Rosse / Amici Nuoto Modena)
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto)
Alessandro Ragaini (Carabinieri / Team Marche)
Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport)
Giammarco Sansone (SC Nuoto Firenze)
Ludovico Blu Art Viberti (CN Torino)
Lorenzo Zazzeri (Esercito/RN Florentia)

FEMMINE (14)
Anita Bottazzo (Fiamme Gialle / Imolanuoto)
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika)
Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
Giulia D’Innocenzo (Carabinieri / CC Aniene)
Francesca Fangio (Esercito / In Sport)
Sara Franceschi (Fiamme Gialle / Livorno Aquatics)
Sonia Laquintana (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
Emma Virginia Menicucci (Esercito / CC Aniene)
Sofia Morini (Esercito / Azzurra 91)
Francesca Pasquino (In Sport)
Benedetta Pilato (Fiamme Oro / CC Aniene)
Simona Quadarella (CC Aniene)
Giulia Ramatelli (CS Esercito / Aurelia Nuoto)
Chiara Tarantino (Fiamme Gialle / In Sport)

STAFF TECNICO

Direttore tecnico Cesare Butini; tecnici Fabrizio Antonelli, Cesare Casella, Stefano Franceschi, Sandra Michelini, Christian Minotti, Paolo Palchetti, Marco Pedoja, Claudio Rossetto e Antonio Satta; medico Tiziana Balducci; fisioterapisti Stefano Amirante, Alessandro Del Piero e Giuseppe Mondì.

Articoli correlati

 

 

 

Matteo Rivolta: "È una scelta coraggiosa, dolorosa ma necessaria, nel rispetto mio e di chi con me ha lavorato, sofferto, sognato."

Matteo Rivolta: “È una scelta coraggiosa...

Essere atleta è sicuramente difficile: l'allenamento, la prestazione, accettare la sconfitta e in caso di vittoria il peso di doversi ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative