WC Day 6. Alessandro Miressi nei 100 stile libero e 4X100 mista maschile d’Oro con RI. Nicolò Martinenghi d’argento nei 50 rana.

Si conclude per l’Italia il mondiale più vincente di sempre, gli azzurri nel corso della rassegna di Abu Dhabi hanno vinto 16 medaglie; 5 Ori, 5 argenti e 6 bronzi a chiusura di un 2021 a dir poco straordinario con i nostri nuotatori sempre protagonisti, dai Giochi Olimpici di Tokyo, passando per gli europei in corta di Kazan fino al mondiale negli Emirati Arabi.

Queste le parole del CT Cesare Butini

“Abbiamo raggiunto un ruolo importante nel contesto internazionale. Le medaglie sono rilevanti, ma l’impegno e la disponibilità per il bene della squadra dei ragazzi, che rispettano tutti e non temono nessuno, lo sono ancora di più. La volontà di alzare sempre l’asticella e la capacità di creare gruppo aiuta l’inserimento dei più giovani e assicura ciclicità. La presenza gara nelle finali continua a crescere; c’è densità e copertura in tutti gli stili. Siamo pienamente soddisfatti delle sinergie poste in atto con le società e del sistema nuoto che sta garantendo la continuità di risultati”.

Sintesi della sesta giornata.

Dalla giornata odierna arrivano 3 medaglie, 2 titoli mondiali, 1 primato dei campionati del mondo, 4 record italiani, 2 medaglie di legno e tanta consapevolezza per quelli che saranno gli appuntamenti clou del 2022, vale a dire gli Europei di Roma e i mondiali di Fukuoka.

Giorno 6 – martedì 21 dicembre

FINALI  – RISULTATI

4X50 STILE LIBERO DONNE

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

Gli Stati Uniti si aggiudicano la finale della staffetta sprint dello stile libero risolta negli ultimi metri di gara, argento alla Svezia, terza l’Olanda di Ranomi Komowjdodjo che copre la sua frazione in 22.88, la migliore in assoluto.

Podio 4×50 stile libero

  • 1) USA 1.34.22
  • 2) SVEZIA 1.34.54
  • 3) OLANDA 1.34.89

1500 STILE LIBERO UOMINI 

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

Gregorio Paltrinieri non è mai stato in corsa per il podio, da subito lontano dal terzetto che guida la gara, chiude la prova in quarta posizione (14.21.00), ai microfoni di Raisport  l’azzurro lamenta il cambio di preparazione che non ha portato i frutti sperati e si vede sottrarre anche il primato del mondo da un superbo Florian Weelbrock (GER), che con 14.06.88 diventa il nuovo punto di riferimento della specialità e si porta in Germania, titolo, record e assegno da 50.000 dollari del premio FINA, argento per il campione olimpico tunisino dei 400 stile libero Ahmed Hafnaoui (14.10.94) che sigla il primato contintentale africano, sul terzo gradino del podio sale l’ucraino Mykhailo Romanchuk (14.24.31), prova molto interessante invece per il 24enne Domenico Acerenza che copre la distanza in 14.24.31 e si dice soddisfatto in zona mista, riscontro che gli vale la quinta posizione.

Gregorio Paltrinieri -“Sapevo oggi di essere al limite: poteva andare benissimo come malissimo. Non è andata come volevo; con Fabri abbiamo provato a fare cose diverse in allenamento e purtroppo non ha funzionato nulla. Wellbrock ha nuotato un tempo clamoroso e probabilmente non sarei riuscito a prenderlo neanche al top della condizione. Non mi abbatto, certamente, perchè mi aspetta un 2022 ricco. Rifletteremo su cosa non è andato”.

Domenico Acerenza – “Mi dispiace un po’ per Greg, ma lui è un campione e saprà reagire. Io ho fatto una gara molto buona, considerando che la vasca corta non mi si addice molto. Il tempo è finalmente quello che volevo”.

Podio 1500 stile libero

  • 1) WELLBROCK Florian (GER) 14.06.88 WR/ER
  • 2) HAFNAOUI Ahmed (TUN) 14.10.94 Red Africano
  • 3) ROMANCHUK Mykhailo (UKR) 14.11.47
    • 4) PALTRINIERI Gregorio (ITA) 14.21.00
    • 5) ACERENZA Domenico (ITA) 14.24.31

100 STILE LIBERO UOMINI 

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

L’Oro di Mirex. Con freddezza e precisione certosina il torinese Alessandro Miressi gestisce alla perfezione la gara che conosce a memoria, l’azzurro vira in terza posizione al passaggio di metà gara (21.91) e poi nuota una straordinaria seconda parte (23.66) che non lascia spazio di replica a nessuno, per un computo totale che dice 45.57, campione del mondo e nuovo primato italiano, per lui il secondo titolo mondiale della rassegna dopo l’oro vinto con la 4×50 stile libero, in attesa della 4×100 mista maschile che potrebbe riservare ulteriori soprese in chiusura del mondiale. L’oro di Miressi è il primo titolo iridato dei 100 stile libero vasca corta nella storia del nuoto italiano. Curiosità vuole, come accaduto nella semifinale, che il più veloce in assoluto sia stato il più lento allo start.

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

Alessandro Miressi  – “Sapevo che gli altri sarebbero passati forti. Non mi sono fatto condizionare, sapendo che il mio ritorno è molto forte. Ovviamente il tempo è buono; ho ritoccato il record italiano, ma come ho più volte detto: in finale conta vincere, non il crono. Ancora non ho lasciato spazio all’emozione. Io sono fatto così, poi mi sciolgo con il passare delle ore. E’ una soddisfazione bellissima”.

Podio 100 stile libero.

  • 1) MIRESSI Alessandro (ITA) 45.57 RI
  • 2) HELD Ryan (USA) 45.63
  • 3) LIENDO EDWARDS Joshua (CAN) 45.82

La gestione di gara

200 RANA DONNE 

La specialista azzurra Francesca Fangio (26) nuota sotto il 2.20 la sua prima finale mondiale della carriera (2.19.77) e si dichiara, a ragion veduta, appagata dell’esperienza di Abu Dhabi. Gara vinta dall’americana Emily Escobedo (2.17.85) che precede di soli 3 centesimi la giovane russa Evgeniia Chikunova (2.17.88), medaglia di bronzo per la britannica Molly Renshaw (2.17.96).

Francesca Fangio – “Sono contenta perchè quest’anno mi sono migliorata molto. Sono stata costante sempre. Chiudo qui la stagione più bella della mia vita; spero di ripetermi anche in vasca lunga”.

Podio 200 rana

  • 1) ESCOBEDO Emily (USA) 2.17.85
  • 2) CHIKUNOVA Evgeniia (RUS) 2.17.88
  • 3) RENSHAW Molly (GBR) 2.17.96
    • 5) FANGIO Francesca (ITA) 2.19.77

200 DORSO UOMINI 

Medaglia di legno pregiatissimo con il nuovo primato italiano per l’azzurro vice campione europeo Lorenzo Mora (1.49.27), il 23enne romagnolo ha nuotato 30 centesimi di troppo per salire nuovamente sul podio di Abu Dhabi dopo l’argento dello sprint. Vince il polacco Radoslaw Kawecki (1.48.68) davanti all’americano Shaine Casas (1.48.81) già d’oro nei 100, bronzo per il tedesco Christian Diener (1.48.97).

Lorenzo Mora “Un quarto posto brucia sempre un po’, nonostante un mondiale che è andato oltre le aspettative. Sono andato forte anche oggi pomeriggio, come dimostra il tempo. Peccato perchè ho perso qualche centesimo in virata”.

Podio 200 dorso uomini

  • 1) KAWECKI Radoslaw (POL) 1.49.68
  • 2) CASAS Shaine (USA) 1.48.81
  • 3) DIENER Christian (GER) 1.48.97
    • 4) MORA Lorenzo (ITA) 1.49.27 RI

100 FARFALLA DONNE 

La 30enne pugliese Elena Di Liddo si conferma ai vertici della specialità chiudendo la finale in quinta posizione (56.34).Il titolo mondiale se lo aggiudica la fuoriclasse canadese Margaret McNeil (55.04); già campionessa olimpica e mondiale di specialità e neo primatista del mondo dei 50 dorso, che al touch sulle piastre ha la meglio di 6 centesimi sulla svedese Louise Hansson (55.10), medaglia di bronzo e primato del mondo giovanile per la talentuosa statunitense Claire Curzan (55.39).

 Elena Di Liddo – “Sapevo che il podio era ben distante per la mia attuale situazione. Questi mondiali arrivano al termine di un 2021 molto impegnativo. Adesso un po’ di riposo ci vuole, per ricaricare le pile”.

Podio 100 farfalla donne

  • 1) MACNEIL Margaret (CAN) 55.04
  • 2) HANSSON Louise (SWE) 55.10
  • 3) CURZAN Claire (USA) 55.39
    • 5) di LIDDO Elena (ITA) 56.34

50 RANA UOMINI  

Photo Deepbluemedia / Insidefoto

2/100esimi dall’Oro. Il nostro ranista di punta Nicolò Martineghi ci stava regalando il quinto titolo mondiale che però svanisce in soli 2 centesimi di secondo, meno di un battito di ciglio, 25.55 dell’azzurro contro il 25.53 dell’americano Nick Fink che realizza il nuovo primato americano, bronzo al 35enne brasiliano Joao Gomes Junior (25.80), fuori dal podio il favorito della vigilia, il primatista del mondo bielorusso Ilya Shimanovic (25.84).

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

Nicolò Martineghi “Peccato per questi due centesimi, ma ho dato veramente tutto quello che avevo. Nei 50 sono spesso piccoli i dettagli a fare la differenza – racconta Tete – Va benissimo così comunque. E’ un bellissimo argento”.

Podio 50 rana uomini.

  • 1) FINK Nic (USA) 25.53 Rec. USA
  • 2) MARTINENGHI Nicolo (ITA) 25.55
  • 3) GOMES JUNIOR Joao (BRA) 25.80

50 STILE LIBERO DONNE 

La 28enne svedese Sarah Sjostrom vince lo sprint con il primato dei campionati (23.08) davanti alla collega olandese Ranomi Kromowidjojo (23.31), medaglia di bronzo per la polacca Katarzyna Wasick (23.40), ottava al mondo la romana Silvia di Pietro (23.98).

Silvia di Pietro – “Ho dato tutto e mi sono divertita. E’ stato bello gareggiare in una finale così forte”.

Podio 50 stile libero

  • 1) SJOSTROM Sarah (SWE) 23.08 RC
  • 2) KROMOWIDJOJO Ranomi (hol) 23.31
  • 3) WASICK Katarzyna (POL) 23.40
    • 8) Di PIETRO Silvia (ITA) 23.98

4X100 MISTA UOMINI 

Photo Deepbluemedia / Insidefoto

Quinto oro per l’Italia. Con due neo campioni del mondo in formazione ed uno quasi non potevamo non puntare all’oro con la staffetta che ha vinto il bronzo olimpico ai Giochi olimpici di Tokyo.

Lorenzo Morta “Volevo rifarmi dopo la 4×50, in cui non sono stato al top. Torno da questi mondiali motivatissimo in vista della prossima stagione”.

Matteo Rivolta – “Onestamente non pensavo di essere andato così bene, perchè sono molto stanco. Diciamo che le prestazioni dei miei compagni invogliano a dare il massimo in ogni momento. Sono stati dei mondiali quasi perfetti per me”.

Alessandro Miressi “Negli ultimi anni tante cose sono cambiate in me e nella squadra, ad Hangzhou non eravamo arrivati neanche in finale. E’ un gruppo eccezionale questo e che ha ancora margini importanti”.

Podio 4×100 mista

  • ITALIA 3.19.76 RC
    • MORA Lorenzo 50.34
    • MARTINENGHI Nicolo 55.94
    • RIVOLTA Matteo 48.43
    • MIRESSI Alessandro 45.05
  • USA 3.20.50
  • RUS 3.20.65

4X100 MISTA DONNE 

Podio 4×50 mista

  • 1) SVEZIA  3.46.20 ER
  • 2) CANADA  3.47.36
  • 3) CINA 3.47.41
    • 6) ITALIA 3.51.03 RI
      • SCALIA Silvia 57.56
      • CARRARO Martina 1.04.98.
      • DI LIDDO Elena 55.93
      • DI PIETRO Silvia 52.56

Batterie  – RISULTATI

  • 4×50 SL D – ITALIA
  • 200 DO U –  5) Mora 1.51.58 Q, 11) Lamberti 1.52.52
  • 200 RA D – 4) Fangio 2.20.53 Q
  • 4X100 MX U – ITALIA 3.25.58 Q
    • CECCON Thomas 50.96
    • MARTINENGHI Nicolo 56.90
    • RAZZETTI Alberto 50.48
    • ZAZZERI Lorenzo 47.24
  • 4X100 MX D – 3) ITALIA 3.53.68 Q
    • SCALIA Silvia 57.71
    • CARRARO Martina 1.05.66
    • BIANCHI Ilaria 57.30
    • COCCONCELLI Costanza 52.92

Q= QUALIFICATO – R= Riserva 

CAMPIONI DEL MONDO 2021 – V25

  • 4X50 MX D – SVEZIA  3.46.20 ER
  • 4X100 MX U – ITALIA 3.19.76 RC
    • MORA Lorenzo 50.34
    • MARTINENGHI Nicolo 55.94
    • RIVOLTA Matteo 48.43
    • MIRESSI Alessandro 45.05
  • 200 RA D – ESCOBEDO Emily (USA) 2.17.85
  • 50 SL D – SJOSTROM Sarah (SWE) 23.08 RC
  • 50 RA U – FINK Nic (USA) 25.53 Rec. USA
  • 100 FA D – MACNEIL Margaret (CAN) 55.04
  • 200 DO U – KAWECKI Radoslaw (POL) 1.49.68
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro (ITA) 45.57 RI
  • 1500 SL U – WELLBROCK Florian (GER) 14.06.88 WR/ER
  • 4X50 SL D – USA 1.34.22
  • 4X200 SL D – CANADA 7:32.96 Rec. AM
  • 400 MX U – SETO Daya (JPN) 3.56.26
  • 50 DO D – MACNEIL Margaret (CAN) 25.27 WR
  • 200 MX D – PICKREM Sydney (CAN)  2.04.29
  • 4X50 MX U – RUSSIA – USA 1.30.51
  • 4X50 SL U – ITALIA 1.23.61
    • DEPLANO Leonardo 21.37
    • ZAZZERI Lorenzo 20.42
    • FRIGO Manuel 21.21
    • MIRESSI Alessandro 20.61
  • 50 FA D – KROMOWIDJOJO Ranomi (HOL) 24.44
  • 100 MX U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 51.09
  • 100 MX D  – GORBENKO Anastasia (ISR) 57.80
  • 400 SL D – LI Bingjie (che) 3.55.83
  • 50 SL U – PROUD Benjamin (GBR) 20.45
  • 50 DO U – KOLESNIKOV Kliment (RUS) 22.66
  • 4X200 SL U – USA 6.47.00
  • 4×50 MX mixed – OLANDA 1.36.20 RC
  • 100 FA U – RIVOLTA Matteo (ITA) 48.87
  • 200 DO D – WHITE Rhyan (USA) 2.01.58
  • 100 SL D –  HAUGHEY Siobhan  (HKG) 50.98 RC
  • 200 RA U – FINK Nic (USA) 2.02.28
  • 4X50 SL mixed – CANADA 1.28.55
  • 100 DO D – HANSSON Louise (SWE) 55.20
  • 200 SL U – HWANG Sunwoo (KOR) 1.41.60
  • 50 RA D – GORBENKO Anastasia (ISR) 29.34
  • 100 RA U –  SHYMANOVICH Ilya (BLR) 55.70
  • 200 FA D – ZHANG Yufei (CHN)  2.03.01
  • 100 DO U – CASAS Shaine (USA) 49.23
  • 4×50 MX D – SVEZIA 1.42.38 WR/ER
  • 4×100 SL –  RUSSIA 3.03.45
  • 4X100 SL – USA – CANADA 3.28.52
  • 200 MX U –  SETO Daiya (JPN) 1.51.15
  • 400 MX D – CIEPLUCHA Tessa (CAN) 4.25.55
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto (ITA) 1.49.06 RI
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan Bernadette (HKG) 1.50.31 WR/AR
  • 400 SL U –  AUBOECK Felix (AUT) 3.35.90

MEDAGLIE AZZURRE (16)

ORO (5)

  • 4×100 MISTA – ITALIA 3.19.76 RC
    • MORA Lorenzo 50.34 (Fabrizio Bastelli)
    • MARTINENGHI Nicolo 55.94 (Marco Pedoja)
    • RIVOLTA Matteo 48.43 (Marco Pedoja)
    • MIRESSI Alessandro 45.05 (Antonio Satta)
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro (ITA) 45.57 (Antonio Satta)
  • 4X50 SL U – ITALIA 1.23.61
    • DEPLANO Leonardo 21.37 (Sandra Michelini)
    • ZAZZERI Lorenzo 20.42 (Paolo Palchetti)
    • FRIGO Manuel 21.21 (Claudio Rossetto)
    • MIRESSI Alessandro 20.61 (Antonio Satta)
  • 100 FA U – RIVOLTA Matteo (ITA) 48.87 (Marco Pedoja)
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto (ITA) 1.49.06 RI – (Stefano Franceschi)

ARGENTO (5)

  • 50 RA U –  MARTINENGHI Nicolo 25.55 (Marco Pedoja)
  • 50 DO U – MORA Lorenzo 22.90 (Fabrizio Bastelli)
  • 4×100 SL U – ITALIA 3.03.61
    • MIRESSI Alessandro 46.12 (Antonio Satta)
    • CECCON Thomas 45.71 (Alberto Burlina)
    • DEPLANO Leonardo 45.98 (Sandra Michelini)
    • ZAZZERI Lorenzo 45.80 (Paolo Palchetti)
      • FRIGO Manuel (Claudio Rossetto) Batterie
  • 100 RA U – MARTINENGHI Nicolo (Marco Pedoja)
  • 50 RA U – PILATO Benedetta (Vito D’Onghia)

BRONZO (6)

  • 50 FA U – RIVOLTA Matteo  22.02 RI  (Marco Pedoja)
  • 4X50 MX U – 3) ITALIA 1.30.78 RI
    • MORA Lorenzo 23.24 (Fabrizio Bastelli)
    • MARTINENGHI Nicolo 25.30 (Marco Pedoja)
    • RIVOLTA Matteo 21.95 (Marco Pedoja)
    • ZAZZERI Lorenzo 20.29 (Paolo Palchetti)
  • 100 MX U – CECCON Thomas (ITA) 51.40 (Alberto Burlina)
  • 4×50 MX mixed – ITALIA 1.37.29
    • MORA Lorenzo 23.28 (Fabrizio Bastelli)
    • MARTINENGHI Nicolo 25.60 (Marco Pedoja)
    • DI LIDDO Elena 24.91 (Raffaele Girardi)
    • DI PIETRO Silvia 23.50 (Mirko Nozzolillo)
  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto (ITA) 1.51.54 RI (Stefano Franceschi)
  • 800 SL D – QUADARELLA Simona (ITA) 8.07.99 (Christian Minotti)

RECORD DEL MONDO (4)

  • 1500 SL U – WELLBROCK Florian (GER) 14.06.88
  • 50 DO D – MACNEIL Margaret (CAN) 25.27
  • 200 SL D – HAUGHEY Siobhan Bernadette (HKG) 1.50.31
  • 4×50 MX D – SVEZIA 1.42.38

RECORD DEL MONDO JUNIORES

  • 100 DA D – CURZAN Claire (USA) 55.39
  • 200 MX U – YU Yiting (CHN) 2.04.48
  • 50 FA D – CURZAN Claire (USA) 24.55
  • 100 FA D – CURZAN Claire (USA) 55.64 (eguagliato)
  • 400 MX U – BORODIN Ilia (RUS) 3.56.47

RECORD EUROPEI

  • 4X100 MX D – SVEZIA  3.46.20
  • 1500 SL U – WELLBROCK Florian (GER) 14.06.88
  • 4×50 MX D – SVEZIA 1.42.38
  • 400 MX U – BORODIN Ilia (RUS) 3.56.47

RECORD ITALIANI (10)

  • 4X100 MX D – ITALIA 3.51.03
    • SCALIA Silvia 57.56
    • CARRARO Martina 1.04.98.
    • DI LIDDO Elena 55.93
    • DI PIETRO Silvia 52.56
  • 200 DO U – MORA Lorenzo (ITA) 1.49.27
  • 100 SL U – MIRESSI Alessandro (ITA) 45.57
  • 400 MX U – RAZZETTI Alberto 3.59.57
  • 50 FA U – RIVOLTA Matteo 22.02
  • 4X50 MX U – 3) ITALIA 1.30.78
    • MORA Lorenzo 23.24
    • MARTINENGHI Nicolo 25.30
    • RIVOLTA Matteo 21.95
    • ZAZZERI Lorenzo 20.29
  • 4×200 SL U – 4) ITALIA 6.51.48
    • CIAMPI Matteo 1.42.93
    • CECCON Thomas 1.44.23
    • MEGLI Filippo 1.42.99
    • RAZZETTI Alberto 1.41.33
  • 200 FA U – RAZZETTI Alberto 1.49.06
  • 200 MX U – RAZZETTI Alberto 1.51.54
  • 4X100 SL U – ITALIA 3.03.61 RI
    • MIRESSI Alessandro 46.12
    • CECCON Thomas 45.71
    • DEPLANO Leonardo 45.98
    • ZAZZERI Lorenzo 45.80

MEDAGLIE DI LEGNO (5)

  • 200 DO U – MORA Lorenzo (ITA) 1.49.27
  • 1500 SL U – PALTRINIERI Gregorio (ITA) 14.21.00
  • 400 SL U – De TULLIO Marco (ITA) 3.37.83
  • 50 SL U – ZAZZERI Lorenzo (ITA) 20.94
  • 4×200 SL U – 4) ITALIA 6.51.48 RI
    • CIAMPI Matteo 1.42.93
    • CECCON Thomas 1.44.23
    • MEGLI Filippo 1.42.99
    • RAZZETTI Alberto 1.41.33

FINALISTI AZZURRI

  1. 200 FA U – RAZZETTI Alberto
  2. 200 MX U – RAZZETTI Alberto
  3. 4X100 SL U – MIRESSI Alessandro, CECCON Thomas, DEPLANO Leonardo, ZAZZERI Lorenzo
  4. 400 SL U – DE TULLIO Marco
  5. 400 MX D – CUSINATO Ilaria
  6. 50 RA D – PILATO Benedetta
  7. 100 DO U – MORA Lorenzo
  8. 100 RA U – MARTINENGHI Nicolò
  9. 800 SL D – QUADARELLA Simona
  10. 800 SL D – CARAMIGNOLI Martina
  11. 200 FA D – CUSINATO Ilaria
  12. 200 SL U – CIAMPI Matteo
  13. 100 FA U – RIVOLTA Matteo
  14. 4×50 MX D –  Di LIDDO Elena, CASTIGLIONI Arianna, Di PIETRO Silvia, COCCONCELLI Costanza 
  15. 4X50 SL mixed – ZAZZERI Lorenzo, MIRESSI Alessandro, Di PIETRO Silvia, COCCONCELLI Costanza 
  16. 50 FA D – DI PIETRO Silvia
  17. 100 MX U – ORSI Marco
  18. 100 MX U – CECCON Thomas
  19. 100 MX D – COCCONCELLI Costanza
  20. 50 SL U – ZAZZERI Lorenzo
  21. 50 DO U – LAMBERTI Matteo
  22. 50 DO U – MORA Lorenzo
  23. 4X50 SL U – DEPLANO Leonardo, ZAZZERI Lorenzo, FRIGO Manuel, MIRESSI Alessandro
  24. 50 FA U – RIVOLTA Matteo
  25. 4X200 SL U – CIAMPI Matteo, CECCON Thomas, MEGLI Filippo, RAZZETTI Alberto
  26. 4×50 MX U – MORA Lorenzo,  MARTINENGHI Nicolò, RIVOLTA Matteo, ZAZZERI Lorenzo
  27. 200 MX D – CUSINATO Ilaria
  28. 400 MX U – RAZZETTI Alberto
  29. 1500 SL U – ACERENZA Domenico
  30. 1500 SL U – PALTRINIERI Gregorio
  31. 100 SL U – MIRESSI Alessandro
  32. 50 RA U – MARTINENGHI Nicolò
  33. 100 FA U – DI LIDDO Elena
  34. 50 SL D – DI PIETRO Silvia
  35. 200 DO U – MORA Lorenzo
  36. 200 RA D – FANGIO Francesca
  37. 4×100 MX U – ITALIA
    • MORA Lorenzo
    • MARTINENGHI Nicolò
    • RIVOLTA Matteo
    • MIRESSI Alessandro
  38. 4X100 MX D – ITALIA

Riferimenti

Notizie correlate

 

 

ITALNUOTO PER ABU DHABI 2021

DONNE (14)

  • Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene)
  • Simona Quadarella (CC Aniene)
  • Martina Caramignoli (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto)
  • Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika)
  • Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene)
  • Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene)
  • Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91)
  • Francesca Fangio (In Sport Rane Rosse)
  • Benedetta Pilato (CC Aniene)
  • Elena Di Liddo (Carabinieri/CC Aniene)
  • Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91)
  • Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto)
  • Costanza Cocconcelli (Fiamme Gialle/NC Azzurra 91)
  • Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Livorno Aquatics)

UOMINI (18)

  • Lorenzo Zazzeri (Esercito/RN Florentia)
  • Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino)
  • Matteo Ciampi (Esercito/Livorno Aquatics)
  • Marco De Tullio (Fiamme Oro/Sport Project)
  • Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto)
  • Lorenzo Mora (Fiamme Rosse/VVFF Modena)
  • Michele Lamberti (Fiamme Gialle/Gam Team)
  • Nicolò Martinenghi (CC Aniene)
  • Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto)
  • Matteo Rivolta (Fiamme Oro/CC Aniene)
  • Thomas Ceccon (Fiamme Oro/Leosport)
  • Manuel Frigo (Fiamme Oro/Team Veneto)
  • Filippo Megli (Carabinieri/RN Florentia)
  • Matteo Lamberti (Carabinieri/Gam Team)
  • Leonardo Deplano (CC Aniene)
  • Marco Orsi (Fiamme Oro)
  • Domenico Acerenza (Fiamme Oro/CC Napoli)
  • Alberto Razzetti (Fiamme Gialle/Genova Nuoto My Sport)

STAFF

Marco Bonifazi Capo Delegazione, Roberto Del Bianco Consigliere Federale, Cesare Butini Direttore Tecnico, Claudio Rossetto, Stefano Franceschi, Fabrizio Antonelli tecnici federali, Christian Minotti, Alberto Burlina, Marco Pedoja, Antonio Satta, Cesare Casella tecnici, Alessandro Del Piero e Marco MorelliFisioterapisti, Lorenzo Marugo Medico Federale, Laura Del Sette Responsabile Relazioni Esterne, Francesco Passariello Responsabile Ufficio Stampa, Valerio Salvati Ufficio Stampa.

ITALFONDO PER ABU DHABI 2021

  • Gregorio Patrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto)
  • Domenico Acerenza (Fiamme Oro/CC Napoli)
  • Matteo Furlan (Marina Militare/Team Veneto)
  • Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli)
  • Dario Verani (GS Esercito/Livorno Aquatics)
  • Barbara Pozzobon (Fiamme Oro/Hydros)
  • Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro/N Pistoiesi)

Stefano Rubaudo coordinatore tecnico, Fabrizio Antonelli e Emanuele Sacchitecnici federali, Massimiliano Lombardi tecnico.

 

ORDINE PROGRESSIVO DELLE PROVE

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Adam Peaty: "... Se avessi avuto un piede rotto, avrei nuotato con uno"

Adam Peaty: “… Se avessi avu...

Adam Peaty (27) a poche ore dall'ufficialità della sua presenza ai Giochi del Commonwealth ed ai Campionati Europei di Roma, ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu