D8- What’s up in Gwangju

Si spengono le luci al Nambu Aquatic Center di Gwangju. Ci siamo divertiti: sorprese, colpi di scena, esplosione di baby fenomeni e qualche protesta. Abbiamo visto la storia crollare: ben dieci nuovi primati del mondo che cancellano gesta di campioni straordinari. Noi italiani sorridiamo: apriamo e chiudiamo con un bronzo, ci piazziamo quinti nel mediagliere con 3 ori, 2 argenti e 3 bronzi abbiamo battuto il record di Budapest 2017, abbiamo conquistato 21 finali e realizzato 19 primati italiani. Un Campionato Divino, nel segno dell’ottava meraviglia di Federica Pellegrini, della sensazionale Simona Quadarella, del ritorno di Gabriele Detti, di un Gregorio Paltrinieri sempre presente, di una Martina Carraro che è la prima donna a conquistare una medaglia mondiale nella rana, seguita da un baby fenomeno Benedetta Pilato. Cala il sipario su una rassegna incredibile e ricca di emozioni. Il testimone passa al Giappone, che ospiterà l’edizione 2021 a Fukuoka. Ecco i momenti salienti dell’ultima giornata di gare:

  • QUEEN SARAH, KING CALEB: Sarah Sjoestroem è la donna dei Campionati, Caleb Dressel l’uomo. Gli Stati Uniti la miglior nazionale.

Sei medaglie d’oro e un argento. Sono felice, non ho rimpianti.

Ho avuto una settimana ricca di gare. Ho voluto sfidare me stessa e sono felice di averlo fatto. Rivedrò il mio programma in vista delle Olimpiadi: disputerò sicuramente meno gare.

  • IL MONDIALE ITALIANO: Battuto il record di medaglie di Budapest. E’ il mondiale più vincente per la nazionale italiana.
  • RECORD NEL RECORD: il mondiale si chiude in maniera spettacolare. Nella 4×100 mista Regan Smith firma il nuovo primato del mondo dei 100 dorso. La formazione statunitense realizza il record iridato della staffetta. DOPPIO RECORD DEL MONDO

  • PAGINE DI STORIA:  sono state scritte importanti pagine di storia del nuoto
    • Lilly King potrebbe è seconda donna di sempre a vincere i 50 rana per due edizioni dei mondiali consecutive.
    • Simone Manuel è la sesta donna a fare la doppietta 50 e 100 metri stile libero.
    • Daiya Seto è il primo uomo a vincere i 400 misti per la terza volta
    • Con la vittoria nei 400 misti, Katinka Hosszu è la prima donna a vincere cinque medaglie d’oro in una distanza.
    • Dopo un lunghissimo dominio, gli Stati Uniti perdono la 4×100 mista. Nathan Adrian viene recuperato da uno straordinario Duncan Scott che chiude con una frazione a stile libero da 46.14 che porta al successo la Gran Bretagna. La nazionale a stelle e strisce aveva vinto questa staffetta per 14 volte.
  • LA BABY MEDAGLIATA: con l’argento iridato nella finale dei 50 rana, Benedetta Pilato è la più giovane medagliata dei Campionati.

  • DAL MARE ALLA VASCA: Dopo il trionfo nella finale odierna, Florian Wellbrock è il primo uomo a trionfare sia nella 10 km che nei 1500.

  • PASSAGGIO DEL TESTIMONE: i giochi stanno per chiudersi in Corea del Sud e durante la cerimonia di chiusura, i ballerini si sono esibiti nella “Hakata”, la danza tradizionale al fine di dare il bevenuto al Giappone, prossimo paese ad ospitare la rassegna iridata.

  • ORO DI FORZA: non è stato il Campionato del mondo migliore per Katie Ledecky, eppure è riuscita a portare a casa il suo quarto oro consecutivo negli 800 metri stile libero e un argento nei 400. Dopo l’esordio alla prima giornata, è stata fuori dai giochi per poi tornare a disputare la 4×200 con la sua nazionale. Aveva nausea e mal di testa e per un momento ha pensato di ritirarsi anche dagli 800, ma ha stretto i denti e si è tuffata in acqua per conquistare l’oro contro una pericolosissima Simona Quadarella, che l’ha messa, non poco, in difficoltà.

I risultati di questo mondiale non lo dimostrano, ma mi sono allenata molto bene quest’anno. Forse la migliore stagione, da quando sono a Stanford. Ho pensato di rinunciare anche agli 800 metri, ma i record del mondo dei miei compagni di squadra mi hanno dato la forza per tuffarmi e andare a conquistare l’oro.

  • TIRIAMO LE SOMME: in attesa della chiusura, si è la conferenza stampa per tirare le somme della manifestazione ricca di emozioni, colpi di scena e sorprese. LEGGI LA NEWS

QUI il recap del Day 8

QUI le curiosità del Day 7

Qui le curiosità del Day 6

QUI le curiosità del Day 5

QUI le curiosità del Day 4

QUI le curiosità del Day 3

QUI le curiosità del Day 2

QUI le curiosità del Day 1

QUI le curiosità del Day 0

Speciale Gwangju

Per chi non riuscisse a seguire il mondiale  tramite il web e/o i social ecco il nostro canale Telegram.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
  • EVENTI E FORMAZIONE
  • CALENDARI E MEETING
Adam Peaty è diventato papà.

Adam Peaty è diventato papà.

Lo ha annunciato su Instagram circa un'ora fa: è nato George-Anderson Adetola Peaty. Il ranista britannico, campione del mondo sui ...

NEWSLETTER

Lasciaci i tuoi contatti e rimani aggiornato sulle nostre iniziative

Chiudi il menu